INFORMAGIOVANI D'ITALIA

HELSINKI
 

VISITARE HELSINKI : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA 

Chi viene a Helsinki è attratto dagli oltre 60 musei, dalle mostre, dai concerti e dagli appuntamenti culurali che si tengono tutto l'anno. La città è tutta un immenso museo di architettura, non solo del suo architetto più conosciuto, il razionalista Alvar Aalto. Affacciata sul mare, la capitale della Finlandia - la figlia del Baltico - è una metropoli a misura d'uomo, mai caotica. Da sempre da sempre contesa da svedesi e russi, circondata da una natura spettacolare, con una costa frastagliata, con baie che penetrano profondamente nell'entroterra Helsinki è una città della notte, dove d'estate la luce va avanti fino a mezzanotte, momento in cui tutti sembrano invadere le strade.

 

Cattedrale di HelsinkiIn parte monumentale e grandiosa, in parte moderna e originale, Helsinki deve questa sua doppia natura alla dipendenza politica e culturale dalla Russia (dalla quale è diventata indipendente nel 1918) e all'estro e alla voglia di sperimentazione dei suoi moderni architetti. Pensate che nessun altro paese al mondo può vantare un così alto numero di grandi architetti in rapporto alla popolazione: un concentrato di menti che ha progettato e costruito molti spazi a Helsinki, cercando sempre di fare attenzione alla funzionalità, allo scopo ultimo del lavoro di un architetto, ovvero migliorare l'estetica ma anche la qualità della vita quotidiana degli abitanti di una città. Alvar Aalto, come detto, è l'architetto finlandese più conosciuto al mondo, esponente di quello che è stato chiamato il funzionalismo radicale, un modo di intendere l'architettura come uno strumento al servizio delle esigenze delle persone che ne usufruiscono.

 

Aalto HelsinkiPer quanto riguarda invece la parte "sontuosa" di Helsinki, molti dicono che la capitale finladese somigli a una città russa, intendendo accostarla alla vicina San Pietroburgo, ed è vero! Il motivo di questa somiglianza risiede nelle costruzioni in stile impero, monumentali e ricche che risalgono all'epoca degli zar. Helsinki infatti fu rasa al suolo nel 1827 da un grande incendio e fu ricostruita per ordine dello zar Nicola I, che fece realizzare, da un architetto tedesco Carl Ludwig Engel (che aveva già lavorato a Tallin e a San Pietroburgo) il progetto ideato dal finno-svedese Ehrenstrom. Questo spiega l'impronta russa della città a partire dal XIX secolo. I caratteri distintivi di Helsinki si sono sviluppati piuttosto tardi e gradualmente, dopo l'indipendenza dalla Russia, e grande impulso si è avuto a partire dal 1940 quando qui fiorirono le più moderne tendenze urbanistiche. Dopo essere stata a lungo, per la sua posizione, un ponte tra Occidente e Oriente, Helsinki si è lanciata verso un futuro tutto suo, all'insegna di un'architettura nuova e del design d'autore. E' è proprio quest'ultimo, il design, ad essere entrato nell'immaginario come simbolo della Finlandia, e passeggiando per l'Esplanadi di Helsinki, una delle vie dello shopping, è facile riconoscere marchi famosi, che uniscono nei diversi settori la semplicità delle forme e quella dei materiali in prodotti di grande qualità: Artek per i mobili, Aarikka per i gioielli, Iittila per il vetro, Pentik per la ceramica ne sono un esempio.

 

Helsinki è una città tutta da scoprire, viva di giorno e frizzante di notte, ricca di bellissimi edifici, musei interessanti e ben organizzati, ristoranti e locali, piena di ritrovi per una pausa caffè e molto verde; pensate che parchi e foreste occupano il 30% del territorio cittadino. Il colpo d'occhio per il visitatore è notevole, e colpisce il bel contrasto tra il bianco del granito degli edifici e il verde dei giardini e dei grandi viali alberati. La città si trova su una penisola del Golfo di Finlandia e sembra per una metà galleggiare nell'acqua, ha un litorale suggestivo frastagliatoFestival di Helsinkidi baie einsenature e una miriade di piccole isole la lambiscono. Così Helsinki ci appare come accoccolata tra le braccia di madre> natura in inverno, allegra in primavera, quando emerge da una specie di letargo nordico, raggiante in estate, con il cielo azzurro e i giovani che sfrecciano sulle biciclette e passeggiano per le strade del centro. A fine estate si tiene il Festival di Helsinki, nelle due ultime settimane di agosto o ultima di agosto e la prima di settembre, con numerosi spettacoli di teatro, cinema, musica.

 

Il porto resta un luogo importante per la città e vedere i grandi traghetti che arrivano rappresenta un ricordo che si stampa nella memoria. In inverno, un solido tratto di ghiaccio ricopre tutta la baia fino all'isola della fortezza di Suomenlinna (dal 1991 iscritta nella lista UNESCO come patrimonio dell'Umanità) mentre in estate le acque del Golfo di Finlandia luccicano sotto un sole perenne.Stazione di HelsinkiLa città ha un climatemperato continentale, essendo le sue temperature influenzate dal Mar Baltico e dalla corrente del Golfo. Per queste influenze, le temperature invernali ad Helsinki sono superiori a quelle che teoricamente si verificano nel nord Europa. In gennaio e febbraio la temperatura minima si aggira sui -5°C. La temperatura arriva anche a -20°C in inverno ma questa rigidità non dura per più di una settimana o due. Le estati sono brevi ma le giornate godono di una media di 19 ore di luce e di una temperatura media superiore ai 20°C, con punte massime anche di 30°C.

 

Helsinki è una città facile da esplorare, ma non accontentatevi di ammirare la città solo dal finestrino, camminare a piedi è l'ideale per chi si accinge ad una visita turistica; d'estate è piacevolePiazza di Helsinki camminare e d'inverno, quando le temperature sono rigide, si passeggia e si fanno soste per riscaldarsi e poi ripartire all'avventura. C'è molto da vedere in città: opere architettoniche appartenenti a diverse epoche storiche, parchi, musei e gallerie d'arte e poi tantissimi negozi e centri commerciali per lo shopping. Helsinki è rinomata per la qualità e la vivacità del suo palcoscenico culturale.  La città offre divertimento ed attività a tutte le ore del giorno e non sarà difficile trovare un teatro, un ristorante, un club o un evento anche all'ultimo momento.

Isola di Suomelina - Helsinki - Patrimonio UnescoAvere occasione di conoscere anche uno solo degli abitanti del posto significa anche poter capire appieno quanto i locali siano orgogliosi della propria storia. Helsinki in effetti è una città giovane, se paragonata ad altre grandi capitali europee, ma il legame  con i suoi abitanti è solido e profondo. Venne fondata nel 1550 dal re Gustavo I della dinastia svedese dei Vasa, per competere con Tallin nella lotta per la supremazia commerciale nel Mar Baltico. L'effettiva crescita della città iniziò solo quando, nel 1748, la Corona svedese decise di costruire una fortezza sulle isole antistanti l'odierna capitale, in modo da difendere il neonato centro urbano dalla crescente minaccia russa. Nel 1809 la Svezia dovette cedere la Finlandia alla Russia, e la Finlandia diventò un Granducato autonomo, e poco tempo dopo, nel 1812, Helsinki ne diventò capitale. Su imitazione della più grande e sontuosa San Pietroburgo, il centro della città di Helsinki fu ricostruito in stile impero, in modo da rispecchiare il nuovo status. La Finlandia acquistò l'indipendenza, come accennato sopra, nel 1918 e la città venne confermata capitale della giovane repubblica.

Statua dello scrittore finlandese Aleksis Kivi a HelsinkiHelsinki presenta un carattere diverso dalle altre capitali scandinave e per molti versi è più vicina agli umori dell'Europa più orientale. Nel XX secolo, la città ha visto l'indipendenza della Finlandia, e con essa la rinascita dell'architettura cittadina, libera finalmente di ispirarsi al nazionalismo finlandese prima, e alla nascita della Repubblica poi. Ripresasi dal pesante fardello della seconda guerra mondiale, nel 1952, la città ha organizzato i Giochi Olimpici, cogliendo l'opportunità di farsi conoscere a livello internazionale. Il processo di industrializzazione ed urbanizzazione ha portato un'ulteriore crescita demografica (tanto che oggi Helsinki conta una popolazione metropolitana di oltre 1 milione di abitanti). La crescita è stata incessante e progressivo ma costante il riconoscimento del ruolo della città nel panorama mondiale, attraverso vari summit internazionali delle superpotenze, con la Presidenza di turno dell'Unione Europea e anche per il pregio, all'alba di un nuovo millennio, d'essere stata scelta come Capitale Europea della Cultura.

Panorama HelsinkiUn elemento che quasi fa parte dell'architettura cittadina è la luce. Il variare delle stagioni e i cambiamenti nella luce che investe la città sono elementi integranti del paesaggio e dell'architettura. Nelle diverse stagioni, e alle diverse ore del giorno, la città cambia,  e i monumenti e i palazzi, illuminati in modo differente, in un giorno di sole, al tramonto o alla mattina, mostrano un volto sempre nuovo. Le strade sono un brulicare di giovani e d'estate la luce nordica intensa si posa su una vera folla di gente che passeggia per viali, le gallerie commerciali, invade i caffè e i ristoranti all'aperto. Ovunque si incontrano spettacoli da strada, si organizzano eventi e manifestazioni, quasi a festeggiare il risveglio della città e la stagione della luce (19 ore di luce su 24 in questo periodo dell'anno!).

Mannerheimintie HelisnkiIl vecchio centro si sviluppa intorno alla piazza principale, la Piazza del Senato (Senaatintori), in stile neoclassico. La piazza è circondata da edifici importanti e imponenti: il Consiglio di Stato con la Presidenza del Consiglio e il Ministero degli Esteri (a est), l'edificio principale dell'Università (a ovest) e accanto a questo, al n. 31 l'edificio capolavoro di Engel, la Biblioteca Universitaria (ospita oltre 1 milione di libri); proseguendo partendo da ovest e dirigendosi verso il nord della piazza si trova l'antico Ospedale Russo (oggi Clinica Universitaria). A nord l'enorme Cattedrale di Uspenski (1852), la più grande chiesa luterana della Scandinavia, con la grande cupola centrale, iniziata nel 1827, sorge su una specie di zoccolo altro 10 metri. Dietro alla Cattedrale si trova la bella loggia in stile fiorentino rinascimentale della Banca di Finlandia. A sud la Alexanterinkatu chiude la piazza al sud, vi troverete diversi edifici risalenti al periodo che va dal XVIII al XX secolo, tra cui il palazzo della Nobiltà, in stile rinascimentale, il palazzo della Guardia, oggi sede del Ministero del Commercio e ai numeri 16 e 18 la casa di pietra più antica di Helsinki.

Il nuovo centro, si sviluppa alla fine della principale via Mannerheimintie (o semplicemente Mansku). Qui troviamo la stazione ferroviaria centrale e la stazione centrale degli autobus, le vie dello shopping quali la Aleksanterinkatu (o Aleksi in breve) e la Esplanadi (o Espa). La Explanadi è la vera arteria della città, delimitata da due vie parallele separate da un'area di verde pubblico; vi troverete caffè e negozi di lusso, ad ovest si intravede il teatro svedese eretto in legno da Engel nel 1827 restaurato negli anni '30, a est la fontana con la statua della Fanciulla del mare simbolo di Helsinki.

Katajanokka HelisnkiPer gli amanti dello  stile Art Nouveau, in finlandese conosciuto con il nome di Jugend, e interpretato in modo singolare nello stile Nazional-romantico, è consigliata una visita al quartiere di Katajanokka, un quartiere di lusso posizionato sulla costa; qui troverete uno degli esempi meglio conservati di questo stile architettonico di inizio XX secolo. Altre destinazioni da non mancare sono il Museo Nazionale ed il Teatro Nazionale. Lo stile neo-rinascimentale trova la sua migliore espressione lungo l'elegante ed alberato viale Pohjoisesplanadi, mentre esempi d'architettura moderna sono presenti con le opere di Alvar Aalto, tra le quali la libreria Akateeminen e la Casa Finlandia. Una passeggiata a piedi nell'elegante quartiere di Eira sarà altrettanto interessante. Si ammirino infine la funzionalità architettonica dello Stadio olimpico e dell'edifico Lasipalatsi. Anche la chiesa di Temppeliaukio, scavata nella roccia, è un altro esempio di architettura moderna finlandese. Da visitaKiamsa Helsinkire poi il Museo d'Arte Contemporanea Kiasma, realizzato in stile avveniristico dall'architetto americano Steven Holl. Ospita sculture e pitture di artisti finlandesi e stranieri a partire dal 1960. Per gli amanti dei musei da vedere il museo privato o di Amos Andersons (he raccoglie molte opere di artisti finlandesi del XX secolo nei campi della pittura, della scultura, della grafica, e anche qualche opera italiana) è il Museo dell'architettura, dell'urbanistica, e del design finnici con opere a partire dal 1850 e particolare attenzione al XX secolo e alle figure dei famosi Aalto e Pietila. Nei dintorni troverete anche il Museo di arti applicate e design finlandese.

Per una passeggiata vi consigliamo il grande parco Kaivopuisto/Brunnsparken, nella parte sudorientale della penisola dove potrete ammirare nelle ville in legno fatte costruire dall'aristocrazia nel XIX secolo, inizio XX secolo; sono costruzioni davvero suggestive dipinte in colori chiari ed oggi sono le sedi delle ambasciate, tra cui quella italiana al numero 4 di Itainen Puistotie. Per gli amanti dello shopping, molti negozi interessanti vi aspettano ad Helsinki; si va dalle grandi catene di abbigliamento (che propongono però stili diversi rispetto a quelli che troverete in Italia), ai piccoli negozi di design, dai grandi ambienti dove trovare abbigliamento vintage alle boutique di lusso. Non perdetevi le vie principali dello shopping: Mannerheimintie, Design HelisnkiAleksanterinkatu, Eteläesplanadi, Pohjoisesplanadi e l'isola pedonale di Iso-Roobertinkatu o la Fredrikinkatu (rinomata per le boutique eleganti). Se siete appassionati d'antiquariato, consigliamo le vie Bulevardi, Rauhankatu e le aree limitrofe, mentre tra i Grandi magazzini consigliamo una visita a Stockmann, Sokos e Aleksi 13. I mercati cittadini (all'aperto e al coperto) sono situati in piazza del Mercato, un coloratissimo concentrato di bancarelle di pesce, prodotti alimentari e oggetti dell'artigianato finlandese. Presso l'antico mercato coperto di Hakaniemi troverete tutte le specialità alimentari finlandesi e regionali (ottime come souvenir).

 

Helsinki è una città davvero da vivere più che da visitare, dove assaggiare uno stile di vita diverso rispetto al nostro, anche solo per qualche giorno capire che ci sono molti modi di vivere ed organizzarsi con semplicità. Per i giovani, le coppie e l'intera famiglia è la città è ideale. Anche per i bambini è un luogo adatto; troverete sorrisi disponibili, seggioloni ovunque, e persone abituate a vedere bambini in giro. Sono molte le attività adatte ai più piccoli, come visitare lo zoo, gicoare nei molti parchi cittadini ma anche vedere i monumenti storici come la Fortezza di Suomenlnna e il sottomarino Vesikko. Per gli amanti della vita notturna grande scelta di pub e discoteche, concerti rock ed un numero impressionante di eventi e manifestazioni. Consigliamo l'uso della Helsinki Card, che dà diritto all'ingresso gratuito o a grossi sconti su una serie di attrazioni e all'uso gratuito dei mezzi pubblici. Infine se avete un po' di tempo a disposizione vi consigliamo di visitare brevemente anche le città di Espoo e Vantaa; qui sono state decentrate molte attività produttive e per gli amanti dell'architettura e della scienza consigliamo una visita al centro congressi Dipoli, al politecnico a Expoo e al centro scientifico Eureka di Vantaa.

Per i bambini

Korkeasaari, il giardino zoologico più settentrionale del mondo con animali dalla tundra artica alla foresta vergine amazzonica. Aperto tutto l'anno.
Parco scientifico di Heureka, distante dal centro solo 15 minuti di treno.
LEGO Show. Parco a tema per tutta la famiglia.
Sea Life Sea world. Il mondo del mare.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

Ostelli Helsinki    Ostelli Finlandia     Hotel Helsinki     Hotel Finlandia

Carte de Helsinki     Karte von Helsinki    Mapa Helsinki     Map of Helsinki


Carte de Finlande    Karte von Finnland      Mapa Finlandia     Map of Finland