OXFORD

VISITARE OXFORD : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Il nome di Oxford rievoca i pinnacoli gotici degli antichi collegi, la pietra ocra erosa, le librerie magnifiche, i grandi nomi della cultura anglosassone. Un luogo dove cultura, passato, conservazione, realtà e fantasia si mischiamo da sempre. Una città di oltre 115.000 abitanti  con un notevole afflusso turistico tutto l'anno, specialmente d'Estate, bagnata dal Tamigi come Londra è una città dalle atmosfere suggestive che lascia sempre nel visitatore un piacevole ricordo. Non è solo una città universitaria, ma anche, per esempio, la sede del famoso costruttore della Mini, Morris.

I college di OxfordIl nome della città deriva dal sassone, dal luogo ideale per attraversare il fiume (a ford for oxen, guado per buoi). Parte del nostro immaginario fantastico è nato a Oxford. Fu qui che Goffredo di Monmouth scrisse la sua History of the Kings of Britain contribuendo a diffondere nel mondo anglosassone prima, e in tutto quello occidentale poi, la leggenda di Re Artù. Qui a metà '800 Lewis Carrol, che insegnava matematica al Christ Church College, immaginava Alice nel paese delle Meraviglie. Qui un "circolo degli scribacchini", lo Inklings, un gruppo di professori, quasi tutti di letteratura inglese o di storia medievale, di giorno insegnavano e di notte scrivevano capolavori di fantasia, ispirati in parte dal fantastico precursore H.G Wells de l'Uomo Invisibile e la Guerra dei Mondi. Tra questi Tolkien, il "padre" de il Signore degli anelli e C.S. Lewis, con le Cronache di Narnia. Il gruppo si incontrava in un pub di Oxford che ancora Sheldonian Theatre esiste, l'Eagle and Child, dove davanti a una birra potete "fantasticare" un po' su questa bellissima città che non è solo un tempio della cultura. La grande rivale accademica, Cambridge, viene menzionata poco da queste parti, viene semplicemente chiamata, "The other place", l'altro luogo. Il tempo della città viene scandito dall'anno accademico, che è diviso in tre trimestri di 8 settimane ciascuno. Ma non ci si riferisce ai trimestri con i nomi delle stagioni. Ad Oxford l'anno comincia con il Michaelmas term, seguito dall'Hilary term e dal Trinity term. Ci si aggrappa alla tradizioni per plasmare il futuro. Oxford offre moltissimo al visitatore, dagli antichi collegi, con i loro edifici color miele di diversi stili e di diverse epoche, strade larghe, ventose stradine, vecchissimi pub dove rimuginare, e poi naturalmente il fiume, il Tamigi dove fare lunghe passeggiate, magari tanto lunghe da arrivare a Londra.

Tutto ebbe inizio con...

 

Panorama di OxfordSembra che un contrasto tra re portò alla costituzione di quella che diventò la prima Università francofona del mondo. Enrico II in contrasto con Filippo Augusto di Francia nel 1167 proibì agli studenti inglesi di frequentare l'università di Parigi. A Oxford si tenevano già delle lezioni già dall'XI secolo. Nel 1188 lo storico ed ecclesiastico Geraldo del Galles fece lezione a un gruppo di universitari e nel 1190 fu ammesso il primo studente straniero, Emo di Frisia.

Università di OxfordL'Università di Oxford la più antica di tutta la Gran Bretagna, fa quindi risalire la sua fondazione a quel 1167. Con l'aumento degli studenti cominciarono gli attriti con la popolazione locale e nel 1209 scoppiarono numerosi disordini dal quale fuggirono alcuni insegnanti e studenti che andarono a fondare quella che divenne l'Università di Cambridge. I college di Oxford fecero la loro comparsa a partire dal XIII secolo. Attualmente la popolazione studentesca comprende 14,500 studenti divisi in 36 college. Anche se la città non è solo per gli accademici, certo l'Università ne ha modellato i contorni e lo spirito.

Veduta di OxfordIl centro della città è circondato da fiumi e corsi d'acqua a est, sud e ovest e può essere facilmente visitato a piedi. La stazione dei treni è ad ovest del centro, mentre la stazione dei bus è in prossimità del centro, su Glucester Green. Ogni college ha i propri studenti che in genere vi abitano tutto l'anno. L'università organizza i corsi, gli esami e assegna le lauree, ma gran parte della vita studentesca gravità intorno ai college di appartenenza. Molte delle cerimonie dei vari college sono antiche di secoli, come per esempio la cerimonia di laurea dello Sheldonian che ancora oggi si svolge in latino.

Magdalene CollegeI college rimangono aperti tutto l'anno ma i loro orari variano; molti sono chiusi alla mattina. Tra essi ricodiamo il St Merton il più famoso della città, la cui entrata principale fu costruita da Christopher Wren nel 1680, e il Magdalene probabilmente il più ricco di tutti. Da non perdere il Museo Ashmolean , il più antico di d'Europa e il più prestigioso della città, con collezioni imponenti che includono Raffaello e Michelangelo, oltre che a collezioni orientali.

All Souls College

All Souls College - OxfordTra i college di Oxford, molto particolare è l'All Souls College, dal suono particolare a partire dal nome, che si trova sul lato nord della High street cittadina e confina anche con Radcliffe Square. Si chiama collegio, ma non è un collegio perché non ospita alunni; ha una denominazione religiosa ma non potrebbe essere più laico di così; è nel cuore di Oxford e una volta all'interno dei suoi chiostri, ci si sente così lontani da tutto quasi da pensare di essere in un monastero umbro. Gli ospiti di All Souls, eletti per l'eccellenza nel loro campo, senza obbligo di insegnamento, sono tra gli uomini più fortunati del mondo. Oltre al prestigioso titolo di fellow (compagno) di All Souls questi eletti hanno stanze che danno su chiostri rinascimentali, vedute meravigliose, biblioteche fornitissime; buone cene e Porto antico da gustare nelle ampie stanze di pietra, negli antichi refettori e la compagnia di altri uomini che eccellono nel loro campo (ma non di donne, ancora escluse da questo famoso tempio del sapere). Ogni anno i nuovi laureati di Oxford e di altre università competono per diventare fellow e per le ricche borse di studio in palio in quello che è considerato l'esame più difficile del mondo. Il college, tra i più ricchi del mondo, disponeva di una dotazione finanziaria di 200 milioni di sterline nel 2010.  Il College fu fondato da Enrico VI d'Inghilterra e Enrico Chichele arcivescovo di Canterbury, nel 1438. Lo Statuto prevedeva 40 borsisti che dovevano tutti prendere tutti a prendere gli ordini sacri; 24 delle borse in palio erani per le arti, la filosofia e la teologia, sedici per studiare diritto civile o canonico. La meravigliosa biblioteca del collegio, la Codrington Library fu costruita in seguito a un lascito di Christopher Codrington, soldato, filosofo e governatore di un gruppo di isole caraibiche britanniche (le Isole Leeward) . Oggi il Collegio è principalmente un istituto di ricerca accademica. Un luogo magico.

Intrattenimento

Per divertirvi potete andare al Po Na Na un bar che fa le ore piccolissime, oppure all' Oxford Playhouse con un mix di musica dal vivo e non, oppure ancora al Burton Taylor Theatre con un programma da fare invidia a Londra. Oxford è una città allegra e spensierata dove divertirsi serenamente, senza, va detto, il caos metropolitano di Londra. Da non perdere anche una visita all'enorme libreria Blackwell's con i suoi oltre 20,000 titoli acquistabili dove potete prendere un caffè al bar gustandovi il via vai degli studenti in cerca di libri per le loro essay settimanali.

Raggiungere Oxford

Se ci si trova a Londra, è possibile raggiungere la città-bomboniera di Oxford tramite treno, dalla stazione di Paddington o tramite autobus dalla Victoria Coach Station in poco meno di un'ora e mezza di viaggio. Una volta arrivati il modo migliore per visitare la città è munirsi di scarpe comode e camminare o oppure in bici, affittandola in uno dei tanti "Rent a bike"; tuttavia nel caso in cui si preferisca la comodità e si abbia poca voglia di camminare si ha a disposizione un'efficiente linea di autobus e diverse compagnie che gestiscono il trasporto in Taxi ma bisogna considerare che la città nonostante sia piccola, è molto trafficata. Passeggiare per il centro di Oxford in una giornata di sole, o perché no anche sotto la pioggia può rivelarsi una piacevole esperienza. La High Street di Oxford è probabilemente la strada cittadina più importante e vederla è sicuramente d'obbligo, considerando anche il fatto che è sede di molti dei principali punti d'interesse della città stessa.

Per Corsi di inglese a Oxford

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

Ostelli Oxford   Ostelli Inghilterra   Hotel Oxford

Carte de Oxford Karte von Oxford    Mapa Oxford     Map of Oxford

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain