DIVENTARE AMMINISTRATORE DI RETE

Sei qui :  Mestieri e Professioni > Amminstratore di rete

AMMINISTRATORE DI RETE

Anche nelle realtà aziendali più piccole il computer del singolo operatore è collegato a modem, schede di rete, schede ISDN, altri computer dell'ufficio e, attraverso internet, a centinaia di milioni di computer in tutto il mondo. Questa apertura verso l'esterno propone nuove opportunità e modalità di lavoro e genera, allo stesso tempo, esigenze e problemi di gestione del tutto nuovi, che hanno a che fare con la rete, con l'accesso contemporaneo a documenti, lo scambio di messaggi, la riservatezza di alcune informazioni, le regole di condivisione delle risorse di sistema e di rete, la continuità del collegamento, e

cosìvia. In estrema sintesi, l'amministratore di rete si occupa della messa a punto e della gestione delle soluzioni tecniche ai problemi derivanti dalla introduzione delle reti aziendali ed extra-aziendali. L'attività principale svolta consiste nella verifica del regolare funzionamento del sistema e delle componenti che ne fanno parte; deve intervenire di fronte ad ogni problema e malfunzionamento. I suoi compiti non sono per?solo legati all'emergenza, anche se è in questi casi che la figura appare

piùindispensabile. L'amministratore di rete lavora in genere come libero professionista per conto di imprese grandi, medie e piccole, caratterizzate da complessi problemi di comunicazione all'interno e verso l'esterno. Può operare da solo o aiutato da tecnici di reti locali a seconda della complessità del sistema; ha anche rapporti costanti con la direzione aziendale, oltre che con tutti coloro che operano con il sistema. Deve essere sempre disponibili ad intervenire sul posto, spesso in brevissimo tempo. In molti casi gli è richiesto di intervenire negli orari e nei giorni di riposo.

Per saperne di più

Consulta la scheda completa su: www. isfol.it/orientaonline

Percorso formativo

- diploma di scuola media superiore preferibilmente ad indirizzo tecnico-scientifico (5 anni)

inoltre

- specializzazione post-diploma ottenuta frequentando un corso di formazione professionale regionale (a titolo di esempio "Tecnico gestione reti" 800 ore)

oppure

- laurea in materie tecniche, specialmente informatica ed ingegneria elettronica e informatica.

La rapida evoluzione dei mezzi e delle tecnologie disponibili determina la necessità di arricchire ed adeguare costantemente le sue conoscenze e le capacità. Ad una posizione di amministratore di rete, dotato di piene responsabilità si perviene, in genere, dopo un'esperienza di due-tre anni in posizione di aiuto o di tecnico.

 

Google