Amore in viaggio - Innamorarsi in viaggio

Sei qui: Articoli informagiovani >

Innamorarsi in viaggio

 

Quante storie d'amore sono nate in viaggio? Storie che sembravano complete in pochi istanti, che non hanno spesso domani, non perché spaventi il futuro ma perché si prova la sensazione che "quel momento" possa durare per sempre. Un battito di ali in cui ci si chiede cosa ci sia di meglio di tutto questo. Tutto sembra possibile durante un amore in viaggio, spostarsi, cambiare vita completamente, prendere tutti i rischi che non si prenderebbero mai. Solo poche storie d'amore nate in viaggio o in vacanza sopportano il "giorno dopo", ma quelle che lo fanno sono spesso destinate a durare per sempre.

 

 

Innamorarsi in viaggioAmare e viaggiare. Sono due parole legate, perché, a pensarci bene, viaggiare è un atto di amore, verso il prossimo, verso i mondi diversi e lontani che si conosceranno, verso le persone che li abitano e alle quali vogliamo guardare, per capire ed arricchirci. Il viaggio è cercare amore nella gente che s'incontra, amore nella sua accezione più generale, ma anche "amore" come classicamente s'intende. Partire è un atto d'amore verso se stessi, la ricerca di nuove prospettive con cui guardare la propria vita. Lasciare la propria quotidianità per l'altrove, è prima di tutto un atto di amor proprio.

 

Relazioni viaggioIn questo articolo parleremo dell'amore per un'altra persona, della nascita di una relazione in viaggio. Quali caratteristiche speciali ha un amore in viaggio rispetto ad uno "a casa"?  
Gli amori in viaggio sono frequenti, in particolare se si viaggia da soli. In questo caso siamo molto più liberi di essere noi stessi, di conoscere persone nuove, di trovare un sentimento, sia esso  fugace o meno. Chiunque decide di fare un viaggio, lo fa per lasciarsi dietro qualcosa, per andare alla ricerca di nuove esperienze, per lanciarsi oltre la sua vita quotidiana. Il nostro io e la nostra personalità, durante un viaggio appaiono "al naturale", lontani dai condizionamenti della famiglia, degli amici e degli stereotipi. Siamo noi, la nostra quintessenza, senza convenzioni sociali e, se vogliamo, possiamo toglierci antiche maschere, messe un giorno chissà quando e rimaste lì, sulla nostra pelle, senza che magari ce ne accorgessimo (e forse smetteremo di mettercele anche in seguito).  Mi vengono in mente vestiti, scarpe, tacchi, scolli, look studiati per il primo appuntamento... beh in viaggio questo non è possibile, "i veri viaggiatori, viaggiano leggeri" mi ripeteva mia mamma, quindi look semplice, più naturalezza per lui e per lei.


Amore in viaggioDurante il viaggio vogliamo apprezzare tutto ciò che esso ci può offrire, e di conseguenza, vogliamo cogliere ogni opportunità che l'ambiente ci offre. Quando siamo in viaggio siamo più propensi a qualsiasi tipo di relazione sociale, siamo pronti a voler conoscere chiunque ci attragga e ci faccia sorridere (il sorriso è l'arma di seduzione più banale e più profonda al tempo stesso), è proprio questa la magia del viaggio. Dobbiamo tener presente una frase: "Carpe Diem" ovvero "Cogliere l'attimo", tutti gli attimi, perché l’amore in viaggio, è fatto di attimi e del resto non "v'è certezza"... del resto non c'è certezza mai! Viaggiando i sensi si acuiscono, si amplificano, perché non c'è il tempo di conoscere qualcuno frequentandolo, uscendoci qualche volta, non abbiamo il tempo di approcciarci a lui o a lei per gradi, abbiamo a disposizione solo pochi giorni, che forse basteranno a rendere quell'incontro speciale e, chissà potrebbero bastare anche a garantirle un futuro (se questo è ciò che si desidera, ovviamente).

 

Relazioni viaggioIl bello dei rapporti in viaggio è proprio questo (o il brutto talvolta, direbbe qualcuno): conoscere una persona subito, entrare subito in complicità, parlare di tutto, quasi come se fosse l'ultimo giorno di tutta l'umanità e non ce ne saranno altri, come se fosse il compagno o la compagna di una vita, esporsi, in una parola mettersi in gioco.  Più il tempo incalza, maggiore sarà l'intensità, ma anche la spontaneità. Un amore in viaggio da la possibilità di sperimentarsi, di cercare di essere noi stessi, liberi dai condizionamenti e più coraggiosi. Ci vuole coraggio a buttarsi in qualunque amore, qualunque sia la sua durata, e non c'è peggior cosa che perdersi tra pensieri e ipotesi e non fare niente. Ebbene in viaggio se temporeggi, capisci poi alla perfezione che il tempo non torna indietro e che quella persona non la rivedrai mai più, punto e basta. Nonastante i "Non ci perderemo di vista", i "Ti scrivero", i "Non ti dimenticherà". Ma quando succede...

Torna su

 

Amore in viaggioIn viaggio, l'incontro con l'altro è quasi come incontrare (attraverso quella persona che si racconta, che svela il perché di quel viaggio e cosa spera di trovare durante il percorso) se stessi, la nostra gioia di vivere, la voglia di andare avanti, di osare, di migliorare. Viene in mente la celebre frase di Eleanor Roosevelt "Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propi sogni."


Conoscendo una persona in viaggio, non dobbiamo farci troppi problemi su cosa indossare, in valigia abbiamo solo pochi abiti, un jeans e una maglietta, poche scarpe da abbinare, inutile fare programmi sul proprio aspetto, no, perché con noi abbiamo solo l’indispensabile, che alla fine, è l'essenziale, proprio come quel rapporto, essenziale, vero, libero. Questo vale sia per i ragazzi quanto per le ragazze, s'intende.


Relazioni viaggioQuello che abbiamo l'occasione di vivere è un rapporto lontano dagli schemi, nel quale ci impegneremo ad essere noi stessi, senza timori, senza paure, senza vergogne, solo noi. Questo tipo di relazioni, in fondo, è possibile instaurarle solo viaggiando, nessuno di noi, in città si sognerebbe di aprirsi completamente al primo appuntamento, tutti cercheremmo di temporeggiare, sapendo che a quell’uscita, ne seguiranno tante altre, che si può decidere di parlare di una cosa, invece che di un’altra, tanto il tempo c’è, ed è giusto fare le cose gradualmente. In viaggio, invece, la situazione è completamente inversa, il tempo non c’è, è proprio questo il problema o il fattore X. Questo fattore, rende tutto più semplice all'inizio, non si ha paura di un possibile giudizio, che spesso blocca i rapporti sul nascere.


Molti di voi, in questo momento, penseranno che non sarebbero mai pronti ad una relazione del genere, lo pensavo anche io. Tra parentesi, questi amori in viaggio, talvolta durano pure. Beh per me è facile parlare... l'ho conosciuto a Londra, siamo tornati in Italia insieme e adesso siamo una famiglia!


Amore in viaggioIl consiglio che noi possiamo darvi è di vivere tutto ciò che un bel viaggio può offrirvi, conoscendo il maggior numero di persone possibile, conoscendo gente di altri paesi, in grado di arricchire la nostra vita e il nostro bagaglio di esperienze. Un amore in viaggio può durare un giorno, mesi e anche per sempre, del resto è così per tutti gli amori, ciò che possiamo imparare è preservare una ricchezza che ci porteremo dentro, per tutta la vita.

 

Nella nostra valigia ci porteremo solo i bei ricordi, i momenti spensierati, le risate, gli attimi vissuti nella loro completezza e nella nostra interezza. L'affinità che può nascere è sorprendente. Nella valigia riporteremo indietro, a casa, anche una parte di noi, che forse non avevamo mai conosciuto prima e non sapevamo neanche esistere. Di sicuro sapremo che liberi si vive meglio.  Anche i luoghi che abbiamo visitato ci sembreranno diversi, ci sembreranno più belli, e se ci ritorneremo, saranno ancora diversi, perché non c’è cosa più bella che ritornare in un posto che ci ha visti felici.

 

...Mi ritorni in mente, bella come sei...

 

Torna su