website
statistics
Archivio delle Indie - Siviglia
Sei qui: Siviglia: cosa vedere >

 

Archivio delle Indie - Siviglia

 

Nella parte orientale della Plaza del Triunfo, sorge un altro monumento dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'Umanità di Siviglia. L'Archivio delle Indie ricorda il passato glorioso della città e serviva da archivio principale dell'impero spagnolo in America. Al suo interno sono custoditi interessantissimi documenti, qualcosa come 4 milioni tra carte e mappe e quant'altro, che raccontano la storia dei commerci e delle esplorazioni in quella parte del nuovo mondo dal 1492 al XIX secolo.

Archivio delle Indie

Agli appassionati di Cristoforo Colombo non può mancare di certo la visita a questo grande monumento storico della città. Si trova sull'Avenida De la Constitución, vicino alla Cattedrale e all'Alcazar. L'edificio che ospita l'archivio è chiamato Casa Lonja de Mercaderes e venne progettato nel 1572 in uno stile puramente rinascimentale dall'architetto Juan de Herrera. che progetto anche "El Escorial". Per costruirla è stata utilizzata la struttura del mercato esistente. Dal 1785, per ordine di Carlos III, divenne la sede documentaria e di testimonianza dell'impero spagnolo in America.

 

La costruzione ha una struttura quadrangolare, comprende al centro un patio e si compone di due livelli sovrapposti. Il valore dei documenti archiviati nell'edificio è notevole: tra i tanti troviamo per esempio una lettera del Miguel de Cervantes (autore del Don Chisciotte), la bolla pontificia di papa Alessandro VI , il famigerato Rodrigo Borgia, con la quale venivano opposti i confini del mondo portoghese e spagnolo, così come il diario di bordo di Cristoforo colombo. Se avete voglia di perdervi tra 9 km di scaffali sarà come avere la storia del mondo davanti a voi.


Breve storia dell'Archivio delle Indie di Siviglia

Archivio delle IndieNel XVI secolo, i mercanti che partivano per le colonie spagnole nelle americhe usavano le gradinate della Cattedrale per le loro transazioni. Il Capitolo della Cattedrale, per evitare gli eccessi commessi dai mercanti, che a volte usavano il tempio per i loro affari (Fuori i mercanti dal tempio!), installarono catene e sorveglianza intorno alla chiesa. Il re Filippo II decise nel 1584 di costruire un edificio apposito per ospitare la Lonja de Mercaderes, la Casa dei Mercanti, che sarebbe nata sullo stesso viale accanto alla Cattedrale.

L'Archivio delle Indie di Siviglia fu creato nel 1785 da re Carlo III, con lo scopo di centralizzare in un unico luogo la documentazione relativa all'amministrazione delle colonie spagnole fino ad allora disperse in vari archivi: a Simancas, Cadice e Siviglia. Da allora e in diverse rimesse, furono incorporati gli archivi delle principali istituzioni legate alle Indie, trasformando il complesso nel principale archivio documentario per lo studio dell amministrazione spagnola nel Nuovo Mondo e nelle Filippine. L'archivio oggi dispone di circa 43.000 documenti, con circa 80 milioni di pagine e 8.000 mappe e disegni. Oltre a quelli a cui abbiamo già accennato sono presenti  documenti di grande valore storico: testi autografi di Cristoforo Colombo, Fernando Maggellano, Vasco Núñez de Balboa, Hernán Cortés o Francisco Pizarro. Questi documenti vengono analizzati e consultati da ricercatori internazionali che ogni anno transitano negli archivi.

 

L'edificio

L'Archivio delle Indie è un edificio in stile rinascimentale "Herreriano" basato su un podio quadrato, con due piani e un grande cortile centrale a forma quadrata, che combina mattoni rossi ed elementi in pietra. Il cortile centrale, costruito in pietra e di ampie proporzioni, presenta archi sostenuti da pilastri a semicolonne. Dall'attuale scala principale dell'edificio, costruita dopo la costruzione dell' edificio alla fine del XVIII secolo, si apre una cupola a lanterna.

Orari delle visite

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 15.00 (in estate solo fino alle ore 14.30).
Mostre: dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 17 e la domenica dalle 10 alle 14.
Ingresso gratuito.

 

 

Archivio delle Indie (Archivo de Indias)

Avenida de la Constitución 3

Area: centro storico

Tel: + 34 95 450 05 28

Siviglia

 

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Siviglia   Ostelli Spagna   Hotel Siviglia  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Séville   Karte von Sevilla  Mapa Sevilla   Map of Seville

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal