CELIACHIA

sei qui: Giovani e salute > Celiachia

 

La Celiachia

 

Prima di tutto diciamo chiaro e tonto che la celiachia non è una malattia ma una condizione. Come si risolve, semplicemente non assumendo il glutine, a quel punto l'organismo ritorna a posto. Il glutine è una proteina che si trova nel frumento e in diversi cereali (come l’orzo, l’avena, il farro e altri) e di conseguenza è presente in pane, pasta, biscotti, pizza e altri alimenti.

GLUTINE = PROTEINA PRESENTE NEL FRUMENTO E IN ALTRI CEREALI

Ci sono persone che nascono con una predisposizione genetica a non tollerare questa proteina, in modo permanente.

CELIACHIA = INTOLLERANZA AL GLUTINE PER SEMPRE

Quando c'è un'intolleranza il nostro organismo reagisce all'introduzione della sostanza incriminata come se fosse attaccato da un nemico e per questo produce anticorpi.  In un soggetto celiaco l'ingestione di alimenti che contengono glutine causa una infiammazione cronica alla mucosa dell'intestino (attraverso la quale assorbiamo le sostanze nutrienti), l'infiammazione danneggia i villi intestinali e di conseguenza la persona non riesce ad assorbire correttamente ciò che mangia e beve. 

 

SE UN CELIACO MANGIA IL GLUTINE = INFIAMMAZIONE DEL PICCOLO INTESTINO

Molti pensano che la celiachia sia una condizione rara e spesso limitata alla prima infanzia, una sorta di malattia che da sintomi chiari, nella quale il cattivo assorbimento delle sostanze nutritive porta al deperimento, ebbene non è così.

Dovete sapere che la celiachia:

- può insorgere in ogni periodo della vita;

- se si ha la predisposizione a svilupparla, può essere causata da un evento scatenante come un'infezione, un periodo di stress, una gravidanza;

- può dare sintomi leggeri o addirittura essere asintomatica;

- i sintomi sono diversi da persona a persona;

- i sintomi classici associati alla celiachia come la diarrea, la perdita di peso sono sempre più rari mentre si manifestano sempre di più sintomi quali la stipsi, i dolori addominali, l'osteoporosi, l' anemia da mancanza di ferro.

In Italia solo un celiaco su cinque sa di esserlo, gli altri quattro che non lo sanno riceveranno una diagnosi con molto ritardo o addirittura non saranno mai diagnosticati,

 

 SOLO 1 CELIACO SU 5 SA DI ESSERLO

Come si fa a sapere se si è celiaci?

La diagnosi di celiachia la si ottiene attraverso un esame del sangue grazie al quale vengono individuati degli anticorpi specifici chiamati EMA (anticorpi anti-endomisio) e TG (anticorpi anti-transglutaminasi).

Meglio sapere prima possibile

Riconoscere la celiachia in modo tempestivo e precocemente è importante per ristabilire lo stato di salute generale e per prevenire eventuali manifestazioni a livello di salute generale.

 

CREDO DI ESSERE CELIACO, A CHI POSSO RIVOLGERMI

Per le prime informazioni potete rivolgervi all'Associazione italiana celiachia. Ci sono sedi in tutte le regioni e le province. Loro sapranno informarvi, tranquillizzarvi, dare spiegazioni, consigliare circa le strutture alle quali rivolgervi per gli esami di routine. La celiachia non è una malattia, ma una condizione, condividerla è un aspetto fondamentale.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su