website
statistics
 
Classifica delle città più vivibili 2007

 Classifica delle città più vivibili 2007
 

Eccovi di seguito la classifica delle 20 città più vivibili del mondo, dove per gli abitanti è facile e bello vivere. Quella che segue è la classifica fatta dal britannico Monocle.

 

1. Monaco
2. Copenaghen
3. Zurigo
4. Tokyo
5. Vienna
6. Helsinki
7. Sydney
8. Stoccolma
9. Honolulu
10. Madrid
11. Melbourne
12. Montreal
13. Barcellona
14. Kyoto
15. Vancouver
16. Auckland
17. Singapore
18. Amburgo
19. Parigi
20. Ginevra

 

Al 1° posto si afferma Monaco, per la sua " combinazione vincente di alta qualità abitativa, basso livello del crimine, politiche liberali, forte potere dei media".

Al 2° posto, si classifica prevedibilmente una città del nord Europa, Copenaghen, capitale della Danimarca, giovane, dinamica e creativa.

3° classificata Zurigo, efficiente, facile da vivere e sicura.

Al 4° posto troviamo a sorpresa Tokyo, premiata per alcune caratteristiche quali la presenza di " Strade residenziali molto tranquille, basso livello del crimine, eccellenti ristoranti e un sistema di trasporti straordinariamente efficiente".

L'australiana Sydney occupa un dignitoso 7° posto.

Per l'America le cose non vanno troppo bene, la prima città americana a comparire è in posizione n. 9, Honolulu.

 

La Spagna vede Madrid al 10° posto e Barcellona al 13°.

La Germania piazza al 18° posto un'altra delle sue città, Amburgo. Non poteva mancare Parigi, solo 19°. Conclude la classifica, Ginevra, l'ultima delle magnifiche 20.

 

I criteri in base ai quali le città sono state scelte sono molti, statistici alcuni, piuttosto estrosi altri: si va dalla presenza di infrastrutture al rapporto qualità/prezzo di mezzi pubblici, dalla criminalità alla qualità di scuole e ospedali, dal potere dei media alla disponibilità di mezzi di informazione internazionali...

 

I giudici di Monocle s'impegneranno a rivedere annualmente la graduatoria, ampliando di volta in volta i criteri valutati per stabilire la vivibilità delle città e la qualità della vita globale.

I criteri più curiosi? Il rapporto fra ore di luce e buio, gli orari prolungati di ristoranti e locali (in modo che sia possibile mangiare, bere e stare in compagnia anche tardi), il livello di tolleranza nei confronti di gay, etnie diverse, lavoro femminile...

 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal