Ristoranti a Londra - Dove mangiare a Londra

Ristoranti a Londra - Dove mangiare a Londra

Londra viene descritta come una 'huge city', per usare una parola inglese, e cioè una 'enorme' città. Una città non solo britannica, ma più che altro una metropoli dalla mille culture: inglese, africana, cinese, indiana, italiana, polacca, eritrea, tunisina, libanese, francese, tedesca... tutto il mondo sembra proprio essere concentrato a Londra o meglio, lo è! Immaginate quale varietà gastronomica una città così è in grado di offrire, al turista come all'abituale residente.

Mangiare a LondraOggi, Londra è diventata anche una città pioniere della nuova cucina British modern style, molto innovativa e apprezzata in tutto il mondo. I piatti che le mamme inglesi hanno sempre usato per nutrire i propri 'pargoli' sono tornati nuovamente di moda. Stiamo parlando di salsicce e purè, gnocchi di Norfolk, cottage pie, fish & chips, Yorkshire pudding, e così via. Detto questo, vi accorgerete di come possa diventare difficile trovare a Londra un ristorante o un locale dove assaporare la 'cucina inglese'. Vi diamo subito una mano: la vera 'english cuisine' (e cioè 'english food') la trovate proprio nei pub e pure ad ottimi prezzi. Ma vediamo di seguito, i luoghi e i locali più interessanti dove poter mangiare a Londra.

 

Suddividiamo ristoranti, caffetterie e locali di ristorazione in base ad alcune zone di Londra, del centro e dei suoi dintorni:

 

Mangiare a Bloomsbury e Camden Town

Mangiare nell'East End, City of London e Docklands

Mangiare a Covent Garden,

Leicester Square, Mayfair e Marylebone

Mangiare a Fulham e Hammersmith

Mangiare a Holborn e Clerkenwell

 

Mangiare a Hackney e Islington

Mangiare a Lambeth, Kennington e Clapham

Mangiare a Notting Hill, Chelsea e Kensington

Mangiare a Paddington e Maida Vale

Mangiare a Soho

Southbank e Westminster

 

Mangiare a LondraCerto, se si pensa che fino a pochi decenni fa l'Inghilterra non era di certo la capitale del buon cibo e della buona ristorazione... come diceva un famoso umorista inglese degli anni '40, George Mikes, “agli europei la buona cucina, agli inglesi le buone maniere”. Ne sono passati di piatti da allora, di pentole e di camerieri, di cuochi e pure di mance! Nel tempo, la capitale inglese si è proprio presa una bella rivincita ed è diventata anche la capitale della cucina mondiale, la 'foodland' (la terra del cibo, letteralmente) come viene descritta.

Londra offre così tanti ristoranti e locali di ristorazione da rimanere incredibilmente a bocca aperta (visto che siamo in tema), e coloro che l'hanno visitata rimangono della stessa opinione: a Londra si mangia veramente a tutte le ore, alle 7.00 come alle 11.00, a mezzogiorno come alle 4.00 (pm) o persino alle 4.00 (am) e cioè a notte fonda. Che dire di un pranzo o una cena (a l'ora che volete) nel West End o a Brick Lane? Oppure nelle nuove zone emergenti di Kennington o Clapham? E che dire di London Bridge e del Southbank Centre? O preferite qualcosa di più elegante ed 'expensive' sulla Knightsbridge, proprio sotto Harrods?

A destra o a sinistra, o meglio, ad est o ad ovest, nord o sud e soprattutto in centro, Londra non deluderà di certo le vostre 'pretese' culinarie, l'importante è che riusciate a distaccarvi (almeno per un paio di giorni) dalla cucina italiana, pur ben presente in città. Buon appetito allora... vorremo dirvelo in molte altre lingue (quelle rappresentate da ogni ristorante multiculturale della città) ma sono troppe!

… un attimo, prima eccovi alcuni accorgimenti ed informazioni utili al caso:

  • si dice che in Inghilterra il buongiorno si vede dal mattino, e non stiamo parlando solo di previsioni meteo, che proprio a Londra non sono mai state del tutto affidabili (provate ad uscire vestiti leggeri con una bella calda giornata di sole, e poi rientrare a casa con una bella pioggia vivace e quasi 10 gradi in meno rispetto alla mattina). Dicevamo, gli inglesi, e così i suoi nuovi 'colonizzatori (una volta tanto nella storia i ruoli sembrano essersi capovolti), danno molta importanza alla colazione e cioè al 'breakfast', un vero e proprio pasto, a differenza delle consuetudini italiane. Quella veramente inglese si compone della classica 'colazione all'inglese' e cioè uova, in genere strapazzate (scrambled) o ad occhio di bue (fried), due fette di pane tipo toast, oppure tipo 'muffin' (english muffin, da non confondere con il tipico dolce) e cioè una pagnotta da dividere in due e spalmare con burro (salato), e quindi la classica salsiccia, i fagioli, l'ash brown (una tortina di patate) e l'immancabile fetta di prosciutto tipo bacon. Ma sono tantissime le varianti e i prodotti da aggiungere ad un classico 'English breakfast'. I migliori locali dove mangiarla? Non ci crederete, noi abbiamo trovato gustosissime ed economiche quelle del Mc Donald's (servita fino alle 10.00-10.30) che trovate ovunque. Molti alberghi offrono inoltre la possibilità agli esterni di visitare i loro ristoranti per la colazione. I pub, ahimè, aprono più tardi nella giornata. Oltre a questi, troviamo molte caffetterie internazionali, le quali servono tuttavia un servizio di tipo continentale, e ci riferiamo alle varie Caffe Nero, Costa Coffee, Sturbucks, ecc.

  • il 'brunch' è un altro importante momento gastronomico in Inghilterra, e in genere si consuma tra le 11.00 e il mezzogiorno. L'usanza è quella di mangiare piatti freddi e stuzzichini, che spesso sostituiscono il pranzo.

  • Il 'lunch' è servito, ovvero sia il pranzo. Gli orari sono da intendersi come quelli continentali, cioè dalle 13.00, ma di sicuro sono molto più estesi. Di solito si tratta di pasti leggeri, anche se oramai le usanze (quelle dei ristoranti) sono state influenzate dai costumi continentali.

  • La mitica 'pausa per il tè' è immancabile a Londra, e non immaginate quante sale da tè è possibile trovare in città. Farne esperienza dovrà diventare una delle principali cose da provare durante il vostro soggiorno in città, ma bisogna saper scegliere.

  • La 'dinner' (o la 'supper', come viene spesso chiamata dalla tradizione) è la cena, che inizia sempre molto presto rispetto alle usanze del nostro 'bel paese', dalle 19.00 in poi. In tavola troverete una varietà di prodotti.

  • Tutti i ristoranti e caffetterie inglesi devono necessariamente visualizzare i prezzi dei loro menù in un luogo visibile dall'esterno.

  • É buona usanza lasciare una piccola mancia a fine pasto, per 'charges of service' (come viene chiamata), in genere si aggira intorno al 10% del totale da pagare (ps. controllare che questa non sia già stata aggiunta al totale da pagare).

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su

 

Ostelli Londra      Auberges de Jeunesse a Londres    Ostelli Inghilterra

Carte de la Grande Bretagne   Karte von Großbritannien   Mapa Gran Bretaña   Map of Britain

Carte de Londres     Karte von London       Mapa Londres   Map of London