website
statistics

Francesco Burlamacchi

Sei qui: Biografie >

Francesco Burlamacchi

 

Francesco Burlamacchi è stato uno degli uomini lucchesi più rappresentativi della storia della città. Un tipico uomo d'affari della sua epoca, di influente famiglia mercantile e, allo stesso tempo, ambizioso amministratore politico del suo territorio. Ricoprì la carica di Gonfaloniere della Repubblica di Lucca nel 1533 e nel 1546. In un clima di rivalità e ribellione anti-medicea, azzardò un progetto di autonomia politica dal potere di Cosimo de' Medici, non riuscendoci. Nell’Ottocento fu considerato uno dei precursori del Risorgimento Nazionale e con l’unità italiana lo si volle onorarne la memoria con il monumento nella piazza San Michele in Foro.

Via Burlamacchi a LuccaQuello di Lucca, alla fine della seconda metà del Cinquecento, costituiva un quadro geopolitico di sicuro interesse storico: nata come libero Comune e riconosciuta dall'autorità imperiale già nel 1161, divenne unica città imperiale italiana (già resa indipendente da Carlo IV a fine XIV secolo in cambio di denaro). Tale era la ricchezza di Lucca, con più di una famiglia succedutasi al potere e più di un uomo a rappresentarne le sorti. Il suo massimo apogeo e sviluppo territoriale, lo sappiamo, arrivò tempo addietro con Castruccio Castracani, anche noto per la famosa Battaglia di Altopascio (con lo sconfitto esercito fiorentino rincorso fino a Firenze). Nel corso del Quattrocento vi fu l'egemonia della famiglia Guinigi (commercianti e banchieri), di cui si menziona la famosa Torre Guinigi, una delle principali attrazioni della città, e l'alleanza con il ducato di Milano. In questo quadro di riflesso storico, temendo ingerenze da parte di Firenze, la città si avvicina alle corone di Francia e Spagna. La definitiva alleanza con l'imperatore Carlo V avvenne nel 1521, periodo nel quale la città riuscì a scongiurare l'annessione ai territori medicei. In questo periodo si diede anche un ulteriore forma al nucleo originario delle Mura di Lucca.

Statua Burlamacchi in Piazza San Michele a LuccaBurlamacchi andò oltre questo scenario politico e territoriale. Il suo ambizioso disegno era infatti quello di dare piena autonomia territoriale a Lucca, liberando l'intera Toscana dalla dominazione medicea e, allo stesso tempo, creando una sorta di confederazione di repubbliche (tra cui Lucca, con Pisa, Siena, Romagna e la stessa Firenze); oltretutto, questo avrebbe potuto anche permettere una riforma della chiesa, che mai come in questo periodo avrebbe avuto bisogno di riprendere i propri canoni di umiltà (i propositi potrebbero avvicinarsi ad idee di tipo calviniste, tanto che è noto come lo stesso figlio del Burlamacchi, Michele, si fosse trasferito in Svizzera, e per l'esattezza a Ginevra, diventando una figura di spicco della comunità protestante italiana).

Lapide Burlamacchi a LuccaNel 1546 si sarebbero potuti festeggiare i risultati della congiura militare contro Firenze, non fosse che il piano segreto fu scoperto dallo stesso Cosimo de' Medici. Per evitare una sicura guerra tra le due città, e una possibile sconfitta di Lucca, considerando che questa era l'unica città imperiale italiana, l'imperatore Carlo V chiese la consegna del Burlamacchi; quest'ultimo venne arrestato e torturato, quindi condotto a Milano, dove morì decapitato il 14 febbraio 1548.

I lucchesi e la città intera lo ricordano oggi nella centralissima piazza San Michele, in un monumento a lui dedicato, e in particolare in queste parole: "Francesco Burlamacchi, patrizio e mercante lucchese, che il generoso pensiero di vendicare in libero stato e ordinare a reggimento comune toscana umbria romagna principio a custruire la nazione glorificò col martirio il XIV di febbraio MDXLVIII la Toscana libera decretava al XIII di settembre MDCCCLIX primo dell'italiano Risorgimento".

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Torna su

 

Ostelli Lucca   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Lucca

Carte Lucques Karte von Lucca  Mapa Lucca Map of Lucca

 Carte de la Toscane     Karte von Toskana     Mapa Toscana     Map of Tuscany

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal