Impegno personale per salvare il mondo

Sei qui: Energia pulita  > Impegno personale per salvare il mondo

Impegno personale per salvare il mondo

A cura della redazione di Informagiovani Italia

La domanda è: se la distruzione del pianeta e l'estinzione della specie umana dipendesse da quello che sono e da quello che faccio, come sarei e cosa farei?

 

Se prendiamo davvero seriamente questa domanda riusciamo a dare risposte in grado davvero di affrontare la crisi climatica e non solo del nostro pianeta. Mi alzo al mattino e uso il mio spazzolino con la testina intercambiabile, così quando la devo sostituire evito di buttare il manico dello spazzolino ogni volta (ve lo ricordate Beppe Grillo nel suo show ce lo suggeriva già diversi anni fa). Mi lavo il denti con un dentifricio che fa poca schiuma, e ne fa poca non perché è peggio di altri, ma perché difetta di alcune sostanze chimiche.

 

 

Mi lavo la faccia con l'acqua tiepida riscaldata dai pannelli solari sul tetto. Scendo in cucina e mi scaldo il latte sul vetro ceramica alimentato dai pannelli fotovoltaici, anche quelli sul tetto, bevo un bicchiere di acqua fresca dal rubinetto depurata tramite l'osmosi inversa invece che dalla bottiglia di plastica...

 

Risparmio energetico regoleInsomma, potremo continuare con una serie di comportamenti "virtuosi" citando buste in stoffa per la spesa, prodotti alimentari e di stagione, lampadine a risparmio energetico, switch che quando spegnete l'ultima luce di casa, spengono automaticamente tutti i led di stereo, tv e computer, riciclo di plastica, carta, vetro e lattine, rifiuti organici, riduzione o eliminazione degli imballaggi....

L'azione individuale è la soluzione alla portata di tutti di un problema di dimensioni planetarie. Durante il Live Hearth organizzato tra gli altri anche dall'ex vice presidente degli Stati Uniti Al Gore, si chiedeva di firmare un impegno personale per combattere i cambiamenti del clima.  Certo, non si può guardare se e cosa fanno gli altri. E' necessario mettersi in gioco in prima persona. Ci impegniamo con il vostro aiuto a individuare tutti i momenti della giornata nei quali si può dimostrare il nostro contributo per salvare e migliorare il nostro pianeta.

 

Vogliamo citare brevemente quelle che sono le idee di Al Gore. Innanzi tutto Gore ritiene che ci debba concentrare anche sulle opportunità che derivano dall'impegno per la sopravvivenza della terra. Opportunità in termini economici, vale a dire, profitti legati all'energia pulita (Germania docet) e posti di lavoro, ma anche opportunità in senso etico, rappresentate dalla possibilità di unirsi per una comune causa ed entusiasmarsi insieme mettendo da parte le differenze e le meschinità politiche. L'appartenenza, alla maniera di Giorgio Gaber a qualcosa che abbraccia e coinvolge tutti. Al Gore crede che sul nome di Kyoto si debba mettere una croce, come un marchio che non ha funzionato e si debba lavorare con obbiettivi anche più ambiziosi ad uno stesso protocollo con un diverso nome gli Stati Uniti dovrebbero fare gli sforzi maggiori, assumere un ruolo guida, ridurre le emissioni di gas serra del 90% in tempi brevi.

Chi ha inquinato di meno e/o non può sostenere oneri molto alti per il cambiamento contribuirà in modo proporzionale. Non tutti i paesi dovranno rispettare gli stessi standard ed anche se questo ai paesi forti non piace è un requisito necessario per procedere ed è anche un principio riconosciuto dal diritto internazionale.

 

Ritorna alla pagina Energia Pulita

 

Torna su

Google