IN AEREO CON I BAMBINI

In aereo con i bambini 

 

Volo aereo con i bambiniL'idea di affrontare un volo aereo con i propri bambini è probabilmente notevole causa di stress per i genitori. Nessuno aspetta con impazienza il momento di trascinare una pila di bagagli in giro per l'aeroporto con bambini stanchi e scontenti, e la prospettiva di tenerli seduti e tranquilli per ore può essere terrificante. Non possiamo promettere che i vostri bambini non si stanchino, ma i nostri consigli vi aiuteranno a rendere migliore il vostro viaggio in aereo e a tenere tutti di buonumore! Abbiamo anche suggerimenti utili per rendere più semplici i viaggi con i neonati.

Prepararsi
Il primo passo è arrivare presto in aeroporto. Ci si mette sempre molto tempo per attraversare l'aeroporto e le varie barriere di sicurezza, e non riuscirete di certo a fare una corsa all'ultimo minuto per prendere il vostro aereo come potreste fare se non aveste con voi i figli. Il tempo extra in aeroporto darà al vostro bambino un'opportunità di sgranchirsi le gambe (cercate un'area vuota presso i cancelli d'imbarco, o chiedete se in aeroporto è presente un'area-gioco) tra il lungo viaggio in macchina e i voli.
• Quando è possibile, fate il check-in e scegliete il vostro posto su internet, prima di partire per l'aeroporto. Non dimenticatevi di stampare le carte d'imbarco e metterle nel bagaglio a mano!
• Assicuratevi di tracciare il vostro itinerario (inclusi i numeri di telefono di cui potreste aver bisogno) e una mappa della vostra destinazione nel bagaglio a mano. Non c'è niente di peggio del non riuscire a trovare il vostro albergo con un bimbo stanco

Arrivare in aeroporto
Se non vivete in un ambiente con una buona rete di trasporto pubblico, arrivare in aeroporto può essere una sfida. La necessità di un seggiolino rende difficile farsi dare un passaggio da un amico o prendere un taxi, ma parcheggiare in aeroporto a volte costa una fortuna.
• Prendete in considerazione i parcheggi fuori dall'aeroporto, per viaggi brevi. Una navetta vi accompagnerà al parcheggio e vi lascerà vicino all'area imbarchi della vostra compagnia aerea
• Per viaggi più lunghi rivolgetevi un servizio locale che fornisca anche seggiolini. In questo modo qualcuno vi verrà a prendere a casa e vi lascerà alla vostra area d'imbarco. Il costo di solito è leggermente inferiore a quello di un taxi (anche perché il tassametro non è in funzione mentre recuperate gli ultimi bagagli e chiudete la casa). Se scegliete questa opzione prenotate con largo anticipo e richiedete un seggiolino al momento della prenotazione. Chiamate e riconfermate sia l'orario che il seggiolino prima della partenza. Specificate anche il tipo di seggiolino di cui avete bisogno. Non aspettatevi che l'autista lo sistemi per voi (per motivi di sicurezza), ma se lo fa prendetevi la briga di controllare voi stessi, per assicurarvi che abbia operato correttamente e il seggiolino sia sicuro
• Non riuscite a trovare un servizio auto che abbia seggiolini? Alcune aziende di trasporto sono disposte a utilizzare il vostro e a conservarlo fino al momento di venirvi a prendere per il viaggio di ritorno

Il check-in
Si spera che abbiate già fatto il check-in su internet e abbiate bisogno solo di lasciare il vostro bagaglio. Ecco alcuni consigli utili che renderanno più semplice il check-in in aeroporto con i bambini.
• Se la coda è lunga, gli spazi aperti in aeroporto possono essere una buona opzione per lasciare che i bambini si muovano un po' mentre un genitore aspetta in fila per il check-in dei bagagli. Ricordate di non allontanarvi troppo, nel caso che l'addetto abbia bisogno di vedere tutti i passeggeri o di controllare i documenti d'identità
• Non fate il check-in del vostro passeggino, a meno che vogliate portare il vostro bimbo in un'imbragatura. La maggior parte delle compagnie aeree vi permetterà di portarlo fino ai cancelli d'imbarco. In seguito faranno il check-in direttamente al cancello d'imbarco e ve lo faranno trovare fuori dall'aereo quando scenderete. Alcune compagnie aeree vi permetteranno addirittura di portare un piccolo passeggino a bordo, se c'è spazio
• Assicuratevi che il vostro passeggino abbia un cartellino con il vostro nome, indirizzo e numero di telefono. Se decidete di fare il check-in del vostro passeggino valutate se potrebbe essere il caso di metterlo in una borsa: molte compagnie aeree considerano il passeggino come “oggetto fragile” e non vi rimborseranno eventuali danni
• Contattate in anticipo la vostra compagnia aerea per conoscere eventuali restrizioni sul bagaglio. Sui voli internazionali alcune compagnie aeree permetteranno il check-in per il bagaglio di un bimbo tenuto in braccio, altre compagnie escludono gli oggetti del bimbo (come seggiolini e passeggini) dal bagaglio permesso ai genitori, trovate queste informazioni anche su internet sul sito della compagnia aerea

Sicurezza aeroportuale con i bambini
La cosa più importante che potete fare per facilitare il passaggio attraverso le barriere di sicurezza è organizzare tutto in anticipo. Avere molti oggetti sparsi, roba che pende dal passeggino o nel cestello sotto di esso renderà il tutto molto lungo, e rischierete di perdere o dimenticare qualcosa.
• Spiegate al vostro bambino cosa succederà, nella maniera più dettagliata possibile. Per loro potrebbe essere traumatico mettere i loro oggettini sul nastro trasportatore e vederli sparire
• Mettete tutto sul nastro trasportatore prima di togliere il vostro bimbo dal passeggino, in seguito aspettate a rimettere il bimbo nel passeggino prima di recuperare tutti gli altri oggetti
• Se c'è una coda dedicata alle famiglie, usatela! Nella maggior parte degli aeroporti, la coda per famiglie ha più addetti che vi possono aiutare a recuperare tutti gli oggetti, e spesso c'è un po' più spazio dove i bambini possono stare
• Tenete a portata di mano i biglietti e i documenti d'identità finché vi imbarcate
• Se viaggiate con un bimbo, spesso è più semplice passare attraverso la barriera di sicurezza se il bambino è in un'imbragatura senza metallo. In tal modo può dormire indisturbato, e nei miei voli più recenti non mi hanno chiesto di toglierlo dall'imbragatura. Mi hanno detto che queste sono le nuove regole, ma più probabilmente dipende dall'aeroporto. Tenete presente che al decollo vi verrà chiesto di togliere il bimbo dall'imbragatura

Dopo la sicurezza
I vostri bimbi hanno sopportato (o forse no) un sacco di cose diverse dal solito fino a questo punto. Si spera che abbiate tempo a sufficienza, prima del volo, per farli riposare e pensare alle loro esigenze. Dategli uno spuntino, cambiate i pannolini o portateli in bagno, e accompagnateli in una piccola esplorazione. E' anche il momento di farli stancare per bene, in modo che dormano in aereo.
• Molti aeroporti hanno un'area-gioco (controllate sul sito dell'aeroporto o chiedete a un addetto per i dettagli), ma se il vostro non ne è provvisto, spesso potreste riuscire a trovare un'area vuota dove i vostri bimbi possono giocare. Anche se siete probabilmente esausti dopo aver fatto le valige ed essere passati attraverso la sicurezza, dovrete combattere l'impulso che vi porta a tenere calmi i vostri bimbi mentre vi riposate. Ci sarà un sacco di tempo per riposare una volta a bordo
• Utilizzate il tempo che vi rimane per prendere bibite o spuntini che vi serviranno in aereo. Non su tutti i voli ci sarà il latte a disposizione, e l'acqua dei rubinetti sugli aerei non è considerata potabile (specialmente per bimbi e neonati). Inoltre, le scorte di acqua in bottiglia possono essere limitate. Comprate ora quello che vi serve se non lo avete fatto prima (l'acqua/i liquidi li dovrete comprare dentro una volta passati ai gate)
• Se non siete riusciti ad ottenere i posti che volevate o se desiderate sapere se c'è un posto libero da assegnare al vostro bimbo, è un buon momento per parlare con l'addetto all'imbarco
• L'addetto vi potrà anche fornire un cartellino per il check-in del vostro passeggino
• Se il vostro bimbo ha imparato da poco a usare il vasino, mettetegli un pannolino per il volo. Ne sarete felici se il volo subisce ritardi in pista o se ci sono turbolenze

L'imbarco
Man mano che l'ora della partenza si avvicina, rimanete presso il vostro cancello d'imbarco e ascoltate gli annunci: l'addetto annuncerà il momento del pre-imbarco. È molto utile salire in aereo per primi e organizzarsi prima che arrivino tutti gli altri. Se riuscite a dividervi, mandate una persona avanti con il bagaglio a mano e il seggiolino, mentre l'altro genitore resta con i bambini. In questo modo il primo genitore può sistemare tutto senza essere distratto dai bambini, e a loro resta un po' più tempo per muoversi liberamente. Il secondo genitore e i bambini possono rimanere in fondo alla fila senza problemi. Una volta a bordo, assicuratevi di tenere tutte le cose di cui avete bisogno a portata di mano durante il decollo o l'inizio del volo, anche da seduti.
Se farete il check-in del passeggino al cancello d'imbarco, assicuratevi che abbia un cartellino con il vostro nome, indirizzo e numero di telefono. In fondo al corridoio di imbarco, chiudete il passeggino e rimuovete tutti gli oggetti. Non aspettatevi che il personale sappia come chiudere e riporre il passeggino senza danneggiarlo. Un'altra buona idea è mettere il passeggino in una borsa di plastica o di stoffa, per evitare che si danneggi. Se vi aspettate che il vostro bimbo rimanga seduto al proprio posto durante il decollo, diteglielo prima dell'ultimo annuncio quando si dovranno allacciare le cinture. Sicuramente non vorrete essere una delle famiglie che ogni anno fanno ritardare (o vengono fatte sbarcare da) il proprio volo perché il loro bambino si rifiuta di mettersi la cintura.

Ritardi del volo con i bambini
Ecco alcune idee in caso di un ritardo annunciato dopo l'imbarco.
• Se il portellone non è ancora stato chiuso, chiedete se è possibile lasciare che i vostri bimbi camminino e giochino nel corridoio d'imbarco. Spesso il personale dei voli è molto comprensivo (e non apprezza i bimbi frignanti). Cercate di far camminare i vostri bimbi su e giù per il corridoio
• Coinvolgete i vostri bimbi in qualche gioco con i vostri vicini di fronte e dietro di voi. (Fare “cucù” è qualcosa a cui persino i più stoici viaggiatori fanno fatica a resistere). Saranno molto più comprensivi quando i vostri figli diventeranno noiosi, se li hanno visti nei momenti in cui sono più carini
• Anche se siete frustrati, non lasciate che i vostri bimbi lo capiscano. Faranno solo peggio di voi
• Resistete alla tentazione di tenere calmi (temporaneamente) i vostri bimbi con succo di frutta o delizie zuccherose: sarà più difficile tenerli calmi dopo. Un'ottima scelta sono gli spuntini ad alto contenuto di proteine, specialmente quelli che li terranno occupati per un po' a mangiare
• Coinvolgete i vostri bimbi in qualche gioco tranquillo. Se sono abbastanza grandi, cercate di inventarvi storie sui motivi del ritardo (forse ci sono degli scoiattoli in cabina?), dove l'aereo potrebbe andare, o fate una lista di ciò che vi portereste appresso se doveste stare nella vostra destinazione per un anno

Il decollo
I neonati e i bambini piccoli non sanno come stapparsi le orecchie per ridurre la pressione del decollo e dell'atterraggio. A meno che il vostro bimbo stia dormendo, dovrete aiutarlo. Per i bimbi più grandicelli un buon aiuto potrebbe venire dalle gomme da masticare. Per i neonati provate cullandoli, con il biberon o con il ciuccio. Oltre ad aiutare con la pressione nelle orecchie, il latte funziona anche come un blando sedativo: quindi darlo al vostro bimbo potrà aiutarvi a farlo dormire.
Se il vostro bambino è stanco, provate a seguire il più possibile le vostre abitudini “del sonno” durante il decollo (leggere storie, cantare a bassa voce) e ditegli che rimarrete seduti per un bel po', e che quindi è il momento migliore per dormire. I bimbi piccoli spesso riescono a dormire bene in volo, mentre i movimenti dell'aereo e il rumore dei motori forniscono un ambiente distensivo.

In volo
Dite a vostro figlio il comportamento che vi aspettate da lui prima che inizi a dare problemi. Riconoscete che è molto difficile rimanere seduti per tanto tempo, e ditegli che sapete che ce la possono fare e che li aiuterete quando inizieranno a far fatica. Ricordategli le cose divertenti che farete quando atterrerete. Avrete bisogno di far durare i vostri giochi da viaggio il più possibile, quindi cercate di non usarli finché i vostri bimbi li chiedono o è evidente che si stanno annoiando. Probabilmente si divertiranno per un po' semplicemente guardandosi in giro, parlando con i vicini o passando un po' di tempo esclusivo con voi. Quando arriva il momento di usare i giochi, prendetene uno per volta, in modo che ognuno abbia il suo momento di novità. E' divertente impacchettarne alcuni (o tutti) come regali. L'incarto non pesa e non occupa spazio, ma aiuta a rendere i bambini più curiosi, divertiti ed emozionati. Quando è possibile, scegliete giochi che si possono usare insieme. Per esempio si può iniziare con una persona e un cavallo Playmobil; quando diventano noiosi aggiungere un passeggino, una macchina. I nasi dei bambini spesso diventano tappati durante il volo. Portatevi della soluzione salina (la potete trovare in farmacia) e una piccola siringa. Potrete versarne qualche goccia nel naso del vostro bambino durante o dopo il volo, per stappare il naso. Alcuni dicono anche che pulire il naso aiuta a ridurre le probabilità che il bambino stia male durante il volo. Altri raccomandano di usare il latte materno, perché non secca ed è antibatterico.

L'atterraggio
Come durante il decollo, anche qui dovrete aiutare il vostro bambino con la pressione nelle orecchie (se è sveglio). Se avete bisogno di latte, acqua o succo, chiedetelo al personale prima che inizino le procedure di atterraggio. Dopo l'atterraggio, è più semplice aspettare che siano scesi tutti per raccogliere le vostre cose ed i bambini. Nonostante i vostri sforzi, sicuramente alcuni giocattoli saranno in giro sul pavimento o attorno al sedile, e non vorrete perdere nulla. Se avete fatto il check-in del vostro passeggino al cancello d'imbarco, tenete presente che comunque non sarà disponibile immediatamente, quindi vi conviene aspettare comodamente seduti anziché in piedi vicino al portellone. La cosa migliore di tutte, dal momento che non sarete nella mischia di passeggeri che tentano di scendere dall'aereo, sarà che i vostri bimbi avranno la possibilità di sbirciare nella cabina di pilotaggio.

 

Se volete aggiungere commenti, articoli o quant'altro scrivete all'indirizzo info  @   informagiovani-italia.com (antispam: togliete gli spazi prima e dopo la chiocciolina)

Torna su