Lenti notturne come funzionano  

Informagiovani Italia

I giovani e la Salute

Pronto soccorso bambini

Balbuzie

 Lavorare in Europa

 Come mettersi in proprio

 Mestieri e Professioni

 Idee imprenditoriali

 Informa Bambini

  Mettere su casa

  Giovani arte e cultura

  Stili di vita

Energia pulita   Energia Pulita

Viaggiare in Europa

Viaggi Italia   Viaggiare in Italia

  Ostelli in Europa

  Ostelli in Italia

Hotel in Italia   (1,2,3,4,5 stelle)

 Forum Informagiovani

 

 

Lenti a contatto notturne cosa sono

 

Chiara racconta la sua esperienza di mamma di un bambino di 9 anni miope, parlando di come e perché è arrivata alle lenti a contatto notturne. "Siamo partiti da una miopia di mezza diottria per arrivare, in un anno e mezzo, a 3 diottrie. Durante una visita dall'optometrista, per cambiare le lenti degli occhiali per l'ennesima volta, ho letto su una rivista specializzata, della possibilità di rallentare/bloccare la progressione della miopia nei bambini con lenti da portare la notte. Si portano la notte, al mattino si vede bene, si sta tutto il giorno senza occhiali. Tanta comodità, a scuola, facendo sport, giocando e sopratutto un sistema per fermare la miopia nei ragazzi durante la crescita. Ho chiesto informazioni, avevo tante domande, del tipo:

Miopia bambiniSono sicure queste lenti? Come funzionano? Da quanto si usano in Italia o all'estero? Gli occhi respirano a sufficienza? Fermano la miopia davvero?Sono indicate per i bambini? Quali controindicazioni? Quanto costano? Posso fare una prova gratis? :)  E perché non se ne sente parlare? Qui trovate le risposte che ho raccolto.

Premetto che mio figlio porta tranquillamente gli occhiali e, quando gioca a basket, le lenti a contatto usa e getta. Certo liberarsi dagli occhiali è bello ma la cosa che più m'interessa è rallentare/fermare la sua miopia. So che negli anni della crescita la miopia aumenterà e questo mi preoccupa. 

 

  1. Sono sicure queste lenti? Gli occhi respirano a sufficienza?

  2. Come funzionano? Come sono fatte?

  3. Quali controindicazioni hanno?

  4. Da quanto si usano in Italia o all'estero?

  5. Sono indicate per i bambini?

  6. Possono portarle tutti?

  7. E' possibile fare una prova gratuita?

  1. Fermano davvero la miopia?

  2. Quanto durano? Si rompono facilmente?

  3. Quali controlli/visite bisogna fare?

  4. Danno fastidio quando si portano?

  5. Come si puliscono?

  6. Perché non se ne parla?

  7. Cosa succede se si smette di portarle

 

1. Sono sicure queste lenti a contatto? Gli occhi respirano a sufficienza?

 

Le lenti notturne sono fatte di materiale traspirante. Le lenti a contatto morbide che portiamo di solito, anche quelle giornaliere, hanno l'acqua nella loro composizione e proprio questa presenza, le rende meno permeabili all'ossigeno (20/25%). Le lenti notturne sono invece rigide, non hanno acqua, e quindi l'ossigeno passa tutto (100% di permeabilità). Durante la notte l'occhio insomma resta ben ossigenato e di giorno è libero.

 

2. Come funzionano? Come sono fatte?

 

Queste lenti si mettono la notte, prima di andare a letto, sono rigide e piuttosto piccole. Durante il sonno esercitano una minuscola pressione sulla cornea che, una volta svegli, permette all'occhio miope di vedere bene. Questo effetto dura tutto il giorno, o addirittura può durare 48 ore (alcuni le portano 1 giorno si e 1 no). Al termine dell'effetto l'occhio ritorna lo stesso e la notte si devono rimettere le lenti per poter vedere bene l'indomani.

 

3. Quali controindicazioni hanno le lenti notturne?

 

Ricercatori di tutto il mondo hanno studiato e provato la sicurezza delle lenti notturne. Le controindicazioni sono le stesse delle normali lenti a contatto e sono legate alla cattiva manutenzione e al mancato rispetto di norme igieniche (sporcizia sulle mani, mani bagnate con cui si toccano le lenti, mancata pulizia del portalenti ecc.). Niente di più, niente di meno. Io ho chiesto al mio oculista che mi ha confermato.

 

4. Da quanto si usano in Italia o all'estero?

 

Le lenti a contatto notturne (ortocheratologiche) sono usate in America dagli anni '60 e in Italia dalla metà degli anni '80. Tutte le ricerche dimostrano che funzionano e non hanno controindicazioni (salvo quelle dovute a cattiva manutenzione o scarsa igiene delle lenti, le stesse controindicazioni delle lenti normali, come ho scritto sopra).

 

5. Sono indicate per i bambini?

 

Se negli adulti migliorano la qualità della vita, nei bambini sono ancora più utili perché fermano la progressione della miopia. L'applicazione di queste lenti ferma la miopia nel 90% dei casi e nel restante 10% la rallentano moltissimo.  La gestione materiale delle lenti non è complicata. Vedi come si puliscono sotto.

 

6. Le possono portare tutti?

 

Per capire se si possono portare deve essere fatta una visita oculistica per esser sicuri che non ci siano motivi particolari per i quali è meglio non metterle (malattie dell'occhio, congiuntivite, cheratite ecc.). Una volta visto che è tutto ok, si può fare una prova gratuita (nel mio caso almeno è stato così, ma immagino sia una procedura diffusa). La prova che abbiamo fatto noi è durata un'oretta ed è bastato questo poco tempo per vedere un miglioramento nella vista, una volta tolte.

 

7. E' possibile fare una prova gratuita?

 

Si, come dicevo, a Lucca io le ho provate gratuitamente, contattando il Dr. di Benedetto, vedi il suo sito www.lentiacontattonotturne.com  E' molto professionale, gentile e premuroso. Provarle è davvero "scioccante", nel senso che pare incredibile vedere già meglio dopo una sola ora. Noi le abbiamo provato anche la notte successiva. Poi è stata fatta la "mappatura" della cornea di mio figlio per avere lenti "personalizzate" sulla base della conformazione del suo occhio. Alle mamme come me, consiglio di pensare a questa soluzione se la prospettiva dei loro figli, come nel mio caso, è di peggiorare la miopia negli anni della crescita.   

Torna su

8. Fermano davvero la miopia?

 

Si, fermano la miopia in oltre il 90% dei casi, la rallentano moltissimo sempre. Se volete contattarmi, scrivetemi pure: chiara @ informagiovani-italia.com

 

9. Quanto durano? Si rompono facilmente?

 

Le lenti durano un anno. L'anno successivo vengono rifatte per motivi igienici. Il costo nel secondo anno è la metà. Le lenti sono piuttosto resistenti in quanto rigide, l'unico pericolo è perderle! Per questo motivo, quando si mettono/tolgono lo si fa sul piano di un tavolo, così se cadono si recuperano facilmente. Nella notte aderiscono all'occhio, quindi è parecchio difficile perderle (potrebbe accadere se si strusciano molto forte gli occhi, ma è un caso remoto). Alcuni dottori prevedono un'assicurazione per la perdita/rottura.

 

10. Quali controlli/visite bisogna fare?

 

Dopo il 3 giorno viene fatto il primo controllo, poi dopo una settimana, 3 mesi, 6 mesi e un anno. Questo è il protocollo che abbiamo seguito noi.

 

11. Danno fastidio nella notte?

 

Inizialmente si prova un certo fastidio, perché essendo rigide la palpebra le sente quando di abbassa. Mettendole subito prima di andare a letto, il fastidio è minimo perché durante il sonno non si sentono più. Se ci si alza la notte, ci si vede bene.

 

12. Come si puliscono?

 

La notte, prima di metterle, si risciacquano con la soluzione salina. La mattina, prima di riporle nel portalenti si lavano nel palmo della mano con un po' di detergente, si sciacquano con la salina e si mettono nel liquido di conservazione. Ogni due settimane si fa una pulizia più profonda lasciandole in una soluzione più potente. Il dottore si occupa di insegnare a mettere/togliere le lenti nella fase iniziale se non si sono mai portate lenti a contatto.

 

 

13. Perché non se ne parla?

 

La mia idea è che, anche se non sono certo una novità, non si conoscono ancora bene e se ne ha paura. Il mio timore iniziale era che l'occhio respirasse la notte, che ci fossero controindicazioni specifiche, che funzionasse davvero e che fossero troppo costose. Una volta avute tutte le informazioni ho deciso di provarle e sono, anzi siamo, molto soddisfatti.


14. Cosa succede se si smette di portarle

 

Se si smette di portarle nel giro di pochi giorni tutto torna come prima.

 

Torna su

 

Potrebbe interessarti la lettura della nostra sezione  Informa Bambini  

Se volete aggiungere commenti, articoli o quant'altro sui bambini e la salute scrivete all'indirizzo info  @   informagiovani-italia.com (antispam: togliete gli spazi prima e dopo la chiocciolina)