website
statistics

Cosa vedere a Montreux

Cosa vedere a Montreux - Cosa visitare a Montreux 

 

 

Montreux è una delle località più belle del Lago Lemano, il grande lago alpino della Svizzera. La piccola cittadina di circa 24.000 abitanti è situata in una cornice paesaggistica che, oggi come in passato, continua a nutrire lo spirito dei viaggiatori: pittoreschi borghi, vigneti e, non lontane, le Alpi svizzere, circondano uno specchio d'acqua blu intenso, puntellato qua e là da piccole barche a vela. Quasi come cullate dal vento le vediamo navigare lente da una riva e l'altra, alla ricerca di castelli medievali e ville ottocentesche nascoste dalla lussureggiante vegetazione. Le attrazioni da visitare sono numerose, di seguito presentiamo quelle più significative:

 

1. Lungolago di Montreux

Promenade Fleurie

 

Il bel viale alberato lungo il lago Lemano è in genere il principale punto d'incontro dei turisti a Montreux. Qui si possono ammirare i luoghi ed i monumenti più emblematici: uno splendido panorama del lago, le Alpi che lo circondano nella sua parte più estrema, castelli medievali e ville signorili. La Promenade si estende da Vevey a Villeneuve e in una parte dell'itinerario attraversa Montreux ed il Castello di Chillon. Lungo il sentiero ci sono panchine per i momenti di riposo, piccole spiaggette, bar, caffetterie, hotel in stile Belle Epoque ed anche qualche solitario pescatore. Noterete come i giardinieri della città amino creare sculture di fiori e piante piuttosto insolite. Nel percorso si scorgono piccoli monumenti dedicati agli artisti che qui hanno soggiornato o suonato.

2. Centro storico di Montreux

Riverso tra la collina, alle spalle della Promenade del lungolago, è situato il centro storico, la Vieille Ville. In contrasto con la vita glamour del lungomare, la città vecchia, rimane piccola e sonnolenta, ma pur sempre affascinante e vale la pena esplorarla. La si raggiunge da Rue du Marche, attraversando una strada acciottolata. Il nome della strada cambia in Quartier des Tilleuls, Rue du Pont e, infine, Rue du Temple, ma essenzialmente è la stessa strada, che si dirige. Se siete abbastanza determinati nel raggiungere la collina fino al campanile della vecchia chiesa, sarete ricompensati da una splendida vista panoramica su Montreux e sul lago. Molto bella la vista dalla terrazza panoramica della Chiesa di San Vincenzo Eglise de St Vincent. Per arrivarci si deve salire alla città vecchia. Ad accogliervi una chiesa semplice ma bella. I più pigri possono prendere l'autobus per arrivare.

 

3. Chateau de Chillon

Avenue de Chillon 21

Tel: +41 21 966 89 10

Chateau de Chillon - Montreux Lo storico castello del XII secolo non è solo una delle maggiori attrazioni di Montreux ma è anche il luogo più visitato della Svizzera. Lo troviamo su una piccola isola del lago a pochi metri dalla riva, nel quartiere di Territet, a circa 3 km dal centro di Montreux e lungo la strada per Martigny. La struttura si compone da un mastio quadrangolare, una doppia cinta muraria, la cappella di San Giorgio e diversi altri elementi ed è unita alla terraferma da un passaggio coperto. Ampliamenti e ristrutturazioni nei secoli hanno portato i suoi circa cento edifici indipendenti ad unirsi in un'unica struttura, dopo essere appartenuto dapprima ai vescovi-principi di Sion, ai Savoia ed ai Bernesi. Al castello è particolarmente legata la figura di Lord Byron, poeta dell'Ottocento inglese e grande viaggiatore, che qui ambientò il suo 'Il prigioniero di Chillon', un poema del 1816 basato sulla storia vera di François Bonivard, rinchiuso nelle prigioni del castello dai ginevrini ed in seguito liberato dai bernesi nel 1536. Si noti uno dei pilastri delle prigioni sotterranee, oltre ad essere quello originario in cui Bonivard fu tenuto incatenato, mostra inciso in evidenza il nome di Byron. Nella cripta si ammira invece una delle costruzioni più antiche, parte di una chiesa distrutta nel XIII secolo. Sempre all'interno meritano attenzione le sale d'epoca arredate secondo lo stile del periodo storico d'appartenenza, in particolare si ammirino la Sala del Balivo (nota per il bel soffitto del Quattrocento), la Sala degli Stemmi (anch'essa con un bel soffitto ed un cammino del Quattrocento), la Gran Sala del Conte (usata per feste e balli). Se si vuole ammirare il panorama sul lago e sui monti non si perda una passeggiata lungo il cammino di ronda esterno.

4. Statua di Freddy Mercury

Avenue des Alpes (lungolago)

Statua di Freddy Mercury - Montreux Se non si conosce la storia di Montreux potrebbe risultare sicuramente una sorpresa trovare una statua a grandezza naturale del leader dei Queen sulle sponde del lago Lemano, in piedi e nella classica posa da 'we are the champions'. Freddy Mercury ha legato il suo nome alla cittadina della riviera svizzera sin dal 1978, da quando il suo gruppo decise di acquistare lo studio di registrazione della Montains Studios, dopo aver partecipato al famoso Festival del Jazz di Montreux. Nel 1991 passò gli ultimi mesi della sua vita nella Lake House, poco fuori dal centro, lungo le sponde del lago. Nel 1996 la città ha eretto in suo onore la statua del lungolago. Ogni anno, in settembre, si tiene il Freddie Mercury Memorial Day.

 

 

5. Casino di Montreux

Rue du Théâtre

 

Il Casinò di Montreux venne costruito nel 1881 con il nome di Kursaal. Montreux, nota per il suo microclima, nel frattempo, attirava sempre più turisti da ogni parte d'Europa e si sviluppava come località curativa per diverse patologie respiratorie. Per finanziarie alcuni concerti di musica classica le autorità svizzere decisero di aprire alcuni locali per giochi d'azzardo, fu così che il Kursaal venne trasformato nel Casinò di Montreux e che in seguito venne finanziata l'Orchestra Ernest Ansermet, che portò Stravinski a Montreux, e quindi personaggi come Ravel e Gabrielle Coco Chanel. Nel 1943 il Casino venne venduto all'Ente del Turismo di Montreux. Gli anni '60 portarono la musica disco in città con il suo carico generazionale. Il Festival la Rosa d'Oro ed i concerti del Super Pop Montreux, vennero tutti tenuti nel Casinò o nel Pavillon, così come il famoso Festival del Jazz di Montreux. Nel 1971, uno incendio distrusse tutto l'edificio mentre sul palco si esibivano Frank Zappa e i The Mothers of Invention. L'episodio è descritto nella famosa canzone dei Deep Purple, Smoke on the water. Pochi anni dopo il nuovo Casino venne completato con altre strutture e ampliamenti.

6. I vigneti del Lavaux, Patrimonio dell'Unesco dal 2007

 

Splendidi vigneti terrazzati, che insieme al lago sottostante formano un paesaggio da foto. Possibile fare tour nei vigneti, visitando cantine e assaggiando buon vino e delicati formaggi. Qui le viti godono della luce diretta del sole, del riverbero dei raggi che proviene dal lago e del calore notturno rilasciato dalle pietre dei muri. Pensate da questa terra provengono ben 8 denominazioni di origine controllata (AOC in Svizzera): Calamin, Chardonne, Dézaley, Epesses, Lutry, St-Saphorin, Vevey-Montreux e Villette, tutti vini forti, corposi e di carattere.

7. Alimentarium museo dell'alimentazione

Vevey


A Vevey l’Alimentarium è il primo museo al mondo dedicato all’alimentazione. Il suo simbolo è la forchetta gigante di otto metri di altezza conficcata nel lago di fronte al Museo ed elencata anche nel Guinness dei primati. Vi si tengono visite guidate, dimostrazioni scientifiche, degustazioni,corsi di cucina ecc. Il Museo è provvisto di un magnifico orto didattico.

8. Statua della principessa Sissi

L'amata Principessa Sissi, consorte di Francesco Giuseppe d'Asburgo, passò un lungo periodo di convalescenza nel salutare clima di Montreux. Sono note le sue escursioni alle vicine località di Rochers-de-Naye, Caux, Bex e Avants. Fu proprio sul battello Genève diretto a Montreux che venne ferita a morte nel 1898 da Luigi Lucheni, un anarchico italiano.

9. Paradiso marmotte

Le montagne intorno alla Hauts-de-Montreux sono ricche di sentieri boschivi, villaggi isolati, grotte e ospitano una ricchissima fauna selvatica. Non lontano dal centro abitato troviamo la montagna di Rochers-de-Naye, alta circa 2000 metri e sede di un insolito spazio naturale chiamato Paradiso delle marmotte: qui piccole marmotte provenienti da tutto il mondo vivono in un sistema di cunicoli sotterranei. Le possibilità di escursioni nell'area sono diverse, per esempio quella che toccano luoghi come Caux, Dent-De-Jaman, le Grottes de Naye o il bel Giardino Botanico Alpino.

 

10. Musée du Vieux Montreux

Rue de la Gare 40

+ 41 (0) 21 963 13 53

Ospitato in un edificio del Seicento, il 'museo della vecchia Montreux' documenta le varie epoche vissute dalla città, dalle origini della sua storia allo sviluppo del turismo. All'interno troverete artefatti tipici, come resti romani e monete antiche, ed anche interessanti informazioni su come Montreux è diventata mecca turistica di fama mondiale. Approfondisci la Storia di Montreux.

11. Hotel di Montreux

Gli alberghi storici di Montreux rientrano a pieno titolo tra le attrazioni turistiche della città. Sono ancora in attività ma niente vi toglie la possibilità di una breve visita alla hall interna o comunque allo stile esterno che li hanno contraddistinti sin dal periodo della Belle Epoque di fine Ottocento. Lungo la Grand Rue, troviamo il Fairmont Le Montreux Palace, dove è possibile accedere alla bella terrazza panoramica anche solo per un caffè, mentre lungo la strada per il castello di Chillon, sono situati il Grand Hotel e l'Hotel des Alpes. Il primo ospita il Museo audiovisivo svizzero, Audiorama, dedicato alla storia delle comunicazioni, e una splendida sala in stile Art Nouveau con vista sul lago, chiamata Salle Sissi. Il Montreux Palace è un altro hotel storico di Montreux, nel 1936 ha visto riuniti i firmatari della Convenzione di Montreux, tra Turchia, Francia, Grecia, Romania e Unione Sovietica, con la quale si regolamentava la navigazione dello Stretto dei Dardanelli, nel Bosforo.

Freddy Mercury ad inizio degli anni '90, nello stadio finale della sua malattia, affittò la Lake House, una piccola casa in legno sulle rive del lago, nella zona di Les Tourelles, diventata oggi (insieme alla Place du Marché dove si trova la sua statua), uno dei punti più visitati di Montreux.

 

12. Da Montreux a Rochers de Naye, in treno, in funicolare... e anche il villaggio di Babbo Natale

possibile percorrere in treno (in versione old style con carrozze in legno, o in versione moderna con vetro panoramico) la strada che separa Montreux da Rochers de Naye. Durante il viaggio si attraversano bellissimi paesaggi e si hanno splendide vedute sul lago di Ginevra. Il prezzo del biglietto e' un po' caro e talvolta il treno è affollato. In inverno si può fare un'escursione col trenino fino alla casa di Babbo Natale. Prenotate semmai i biglietti prima e ricordate che ritiro e saldo si fanno alla biglietteria e bisogna per questo andare prima una mezz'ora. Si sale fino a 2000 mt!

(per gli amanti del cioccolato c'è anche un tour in treno dedicato a questa delizia con soste ad hoc e shopping!)

possibile anche prendere la funicolare per la cima di Rochers-de-Naye attraversando scenari spettacolari. In cima alla montagna vi aspetta il giardino alpino la Rambertia con migliaia di varietà di fiori. Il giardino-museo è stato inaugurato alla fine del 1800 ed è dedicato a Eugène Rambert, poeta e scrittore di Montreux del 1800.  Gratuito l'ingresso, da giugno sino a metà ottobre. Per visitarlo, basta salire sulla linea Montreux -Rochers de Naye.

 

Torna su

 

Ostelli Montreux   Ostelli Svizzera   Hotel Montreux  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Montreux    Karte von Montreux     Mapa Montreux    Map of Montreux

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal