Natale a Colonia - Mercatini di Natale a Colonia

Sei qui: Natale in Europa >

Natale a Colonia - Mercatini di Natale a Colonia

Il Natale a Colonia è tra i più suggestivi di tutta la Germania. Arriva con quella sua tipica atmosfera, tipica di ogni città tedesca e dei più piccoli villaggi, dalla Foresta Nera alle alte vette delle Alpi centrali e alle rive del Mare del Nord, ognuno con il suo e i suoi mercatini di Natale. Quello di Colonia però è un natale che eccede in diversi campi. Occasioni di far compere qui se ne hanno più di una, e in diversi luoghi della città, visti i numerosi 'weihnachtsmarkten' (mercatini di Natale in tedesco), tra cui quello della Domplatz, ai piedi del Duomo, e quello lungo le rive del fiume Reno.

 

Natale a ColoniaL'antica città della Renania tedesca si appresta a vivere il Natale nel tradizionale spirito dell'Avvento. Alcune leggende narrano che già nel '600, proprio a Colonia, il maestro del coro della Cattedrale usava offrire ai bambini delle caramelle a forma di bastoncino e ripiegate con della carta colorata rossa e bianca; ricordando loro il bastone del buon pastore, allo stesso tempo li teneva buoni e tranquilli durante la messa del Natale. Si dice che da questa usanza sia nato il classico candito di Natale a forma di bastoncino e a strisce bianche e rosse. Dalla Germania i bastoncini di zucchero si diffusero in tutta Europa, in Inghilterra e in Amercia vengono chiamati 'candy cane'.

Natale a ColoniaL'atmosfera nella Colonia natalizia si riempie di momenti indimenticabili. Se siete tra coloro che si lasciano affascinare da luci, caldi colori e da quella tipica, intangibile, gioiosa armonia, allora Colonia è la città da consigliare. Siamo o non siamo d'altronde nella città dei Re Magi? Entrate nella famosa Cattedrale di Colonia, la più grande e tra le più belle della Germania (7914 mq) e perfezione dell'arte gotica, per ammirate l'altare in legno ed argento di trecento chili e due metri e mezzo per uno, nel quale si narra siano custodite le reliquie dei Re Magi, arrivate nel lontano XII secolo dalla città di Milano. Poco si sa della vita di questi tre uomini, di cui riferisce brevemente il Vangelo, se non che portarono in dono dall'Oriente al piccolo Gesù oro, incenso e mirra. Secondo la tradizione, i loro resti furono trovati sul monte Vaus (monte Sabalan, nell’attuale Azerbajan) da Elena, madre dell'imperatore Costantino, che le portò a Santa Sofia (Costantinopoli, attuale Istanbul). Qualche tempo dopo, nel 343, Eustorgio, divenuto vescovo di Milano, al rientro dalla città sulle rive del Bosforo, si portò dietro un enorme sarcofago con una iscrizione (‘Sepulcrum Trium Magorum’) e con una stella cometa. La leggenda narra che le reliquie, da Costantinopoli a Milano arrivarono trainate da buoi, rinchiuse in un grande sarcofago di marmo e custodito per tempo in quella che nel IV secolo venne edificata e poi nominata Basilica di San Eustorgio (nei pressi di Porta Ticinese), nell'esatto punto in cui i due animali decisero di fermarsi e non proseguire più il cammino. Le reliquie rimasero a Milano fino al 1162, fino a quando Federico Barbarossa, come parte del bottino, non le dono all’arcivescovo di Colonia, Rainaldo di Dassel, trasferendole in Germania.

Mercatini di Natale a ColoniaSarà il pensiero ai Re Magi che pare inebriare l'aria fredda e pungente della città, arrivando dall'aeroporto e attraversando quel ponte tanto caratteristico che porta alla stazione ferroviaria, ma quasi sorprende ritrovarsi poi subitaneamente ai piedi di questo enorme colosso gotico, che è la Cattedrale di Colonia. Ai suoi piedi a Natale c'è anche il pittoresco mercatino della Domplatz (Weihnachtsmarkt am Kölner Dom) con il grande albero di Natale di ben 25 metri e decorato da mille e più piccole luci. Dalla terza settimana di novembre decora l'antica piazza fino al 23 dicembre, dalle 11.00 del mattino e fino a tarda sera, tra centinaia di chalet in legno e prodotti tipici del Natale tedesco. Nelle vicinanze, basta un passo per arrivare ad altri punti d'interesse della città, tra cui il muso romano-tedesco, la sala concerti della filarmonica di Colonia, e le vie dello shopping Hohestrasse e Schildergasse.

Reliquia Re magiSi avrà modo di visitare anche il mercatino Märchenweihnachtsmarkt, nella Rudolfplatz, fronte la Hahnetorburg, che ha più di una favola da offrire ai più piccini (e non solo), come ogni anno, con le sue splendide 60 bancarelle a tema dedicate alle storie dei Fratelli Grimm. Troviamo poi quello di Neumarkt (il mercatino di Natale più antico di Colonia) non lontano dalla chiesa di St Aposteln. Nella Altermarkt, fronte l'antico municipio, s'incontra la particolare atmosfera di antichi edifici in legno, in graticcio, che fan da cornice alle piccole bancarelle degli artigiani locali. Nella passeggiata natalizia consigliamo di dirigersi anche verso il mercatino di Natale in stile medioevale situato all'esterno dell'edificio che ospita il Museo del Cioccolato (Schokoladenmuseum). Altri potranno preferire il mercatino a bordo della Ms Wappen von Mainz, per un Natale fuori dagli schemi. Ci sono poi ogni anno nuovi mercatini tematici a farsi strada, come quello che dal 2013 ha dedicato uno spazio particolare a tematiche gay & lesbian, tra le vie Schaafenstraße e Pilgrimstraße.

Reliquia Re Magi ColoniaCome ogni anno, da novembre al 23 dicembre, le festività di Natale vengono rinnovate con grande passione ed emozione, e sono sempre più grandi e sorprendenti. Sono a tale proposito circa 2 milioni i visitatori che ogni anno si recano a Colonia per il Natale.

Rinnoviamo la tradizione, per assaporare la felice atmosfera dei mercatini di Natale tedeschi, magari con in mano qualche pietanza a base di mostarda o per stringere tra le mani il caldo glühwei (il classico vino rosso speziato e bevuto caldo). Ecco la procedura, immancabile: pagare un deposito per la tazza con la prima bevuta, passeggiare a volontà, ottenere una ricarica, tornare per un'altra tazza da riempire e poi finire recuperando il deposito e restituendo la tazza. Musica, artigianato, gastronomia, l'atmosfera cambia dall'ultimo lunedì prima dell'Avvento.

Reliquia Re magiQuasi ci stavamo dimenticando di raccontarvi questa: si racconta che in passato venisse serviva una testa di cinghiale durante la cena di Natale, così come voleva la tradizione tedesca delle divinità pagane. Si aveva così modo di augurare il benessere degli animali, simboleggiato appunto dal cinghiale. Questo animale è stato spesso sacrificato nella speranza di conservare una buona mandria fino alla primavera. Nei tempi moderni la tradizione è ovviamente diventata impraticabile. I cinghiali sono risultati difficili da trovare e man mano sostituiti da carne di maiale, tacchino e oca. Ci sono poi ben altri tipi di degustazioni: sono per lo più gratuite, come quelle di panpepato locale (pan di zenzero), di Spekulatius (biscotti speziati) e Zimtsterne (biscotti alla cannella), e poi ancora... frittelle di banana, bratwurst cialde, crauti, stinco di maiale e patate), crêpes, cavolfiore fritto e salsa olandese, salmone affumicato e la specialità di patate: patate e cipolla frittelle, servite con salsa di mele.

Di notte, i mercati assumono un'atmosfera ancora più carica. Tutto sembra grande, più luminoso, più magico. Un violinista suona per strada al di fuori del Mercato Vecchio, mentre i venditori, all'interno della propria casetta in legno, strizzano l'occhio con i loro cioccolatini, le torte e le mini tazze di liquori.
 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

 

Ostelli Colonia   Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Colonia

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Cologne karte von Köln Mapa Colonia   Map of Cologne