NATALE A PRAGA

Sei qui: Natale in Europa>

Natale Praga - Natale a Praga

Il Natale a Praga inizia il 5 dicembre, nel giorno di Mikulas, festa di San Nicola. Non sono pochi coloro che ritengono dicembre uno dei mesi migliori per visitare la città, che per l'occasione si riempie di mercatini di Natale, decorazioni, luminarie, alberi di Natale, e profumi che riscaldano le tipiche giornate invernali. L'umore è quello classico, tanto che visitatori e locali sembrano possedere quel tipico spirito natalizio, che fa diventare tutti un pochino più felici. Una delle capitali europee più amate dai turisti di tutto il mondo, inizia così il conto alla rovescia del Natale, qui vissuto con grande affetto ed entusiasmo.

 

Sono oltre 4 milioni i turisti che ogni anno decidono di visitare Praga, che sin dal 1992 è inclusa nella lista UNESCO come patrimonio dell'Umanità. Nel tardo pomeriggio del giorno di Mikulas, tre figure si muovono lentamente intorno alla piazza del centro storico (Staroměstské náměstí) sono San Nicola, l'Angelo e il Diavolo Cert. Sono circondati da una folla di bambini e ragazzini, che guardano non senza una certa soggezione e paura questi strani personaggi mascherati. Ai bambini, per tradizione, vengono raccontate molte storie su Mikulas e sanno infatti cosa aspettarsi una volta messi di fronte ad un possibile incontro: regali se sono stati bravi durante l'anno oppure una piccola strigliata da Cert se sono stati monelli.

Il Natale vero e proprio è comunque suddiviso in tre giorni: la Vigilia di Natale, il 24, significa regali sotto l'albero, il pranzo e una cena che riunisce la famiglia e, ancora per molti, la Messa di mezzanotte nella chiesa; il giorno di Natale, il 25, dedicato principalmente a riprendersi dalla grande cena della sera precedente, il giorno di Santo Stefano, il 26, spesso dedicato alle visite tra amici e familiari. Un panorama in effetti non tanto diverso da quello italiano.

I mercatini di Natale (trh Vánoční) sono un ingrediente chiave della città e delle festività della Repubblica Ceca in generale. Quelli di Praga sono particolarmente attraenti e ricchi di prodotti locali. Li troviamo aperti tutti giorni a dicembre, ubicati per lo più nella piazza del centro storico, in Piazza Venceslao, in Havelské Trziste, Namesti Republiky e Namesti Miru, tutti a 10 minuti a piedi gli uni dagli altri. Le bancarelle si compongono di capanne di legno decorate con colori luminosi, prodotti d'artigianato e cibi caldi (pannocchie, salsicce e specialità locali), birre ceche e bevande calde. Inutile dire che lo shopping natalizio all'aria aperta diventa più pratico e facile con una tazza di vino caldo (svařák) in mano! La varietà dei prodotti in vendita è alta, da prodotti pregiati come il cristallo di Boemia ai giocattoli di legno, candele profumate, collane fatte a mano, maglioni, cappelli, sciarpe, burattini tradizionali e decorazioni per l'albero di Natale.

Ma i mercatini di Natale a Praga non servono solo per lo shopping: è inoltre possibile osservare come vengono fatti, a mano, i prodotti alimentari tradizionali e, pensate, nella piazza del centro storico è possibile anche ammirare in passeggiata pecore, capre e perfino lama. Vi troviamo infatti presente un grande presepe rappresentante una scena di Betlemme - una stalla in legno di grandi dimensioni con all'interno Maria, Giuseppe, Gesù Bambino e i Re Magi.
Più impressionante di tutti è l'albero di Natale, posizionato nella piazza, fronte la chiesa della Nostra Signora di Tyn, che arriva direttamente dalle montagne Krkonose, nel nord del Paese. Le luci sono monocolore e cambiano da un anno all'altro (a volte rosse, a volte bianche o blu), l'altezza è comunque non più di 20 metri.

A volte sul retro del centro commerciale Myslbekviene allestito un piccolo mercatino, anche se il luogo è meglio conosciuto per la pista di pattinaggio sul ghiaccio(dal 1 dicembre al 1 gennaio). Nella piazza del centro storico viene in genere costruita una temporanea piattaforma rialzata di 5 o 6 metri, che offre una fantastica vista sui mercatini di Natale, l'albero e la chiesa.

A Natale Praga si riempie in genere di un bianco manto di neve, risvegliando nella popolazione la consueta magica tradizione. Il freddo invoglia ad assaporare le bevandedi cioccolata calda, di grog, e del caratteristico e speziato vin Brulè. Per strada non sono poche le bancarelle con in offerta una miriade di piatti tipici, si trovano praticamente ovunque. Cibi e bevande nei mercati di Natale includono il "v Parek rohliku" (una sorta di hot dog alla ceca), vari tipi di salsicceservite con pane e senape o ketchup, il vino svavrene(vino caldo), il grog(rum e acqua calda) e per dessertun Trdlo (una squisitissima frittella dalla forma cilindrica).

Come in molte località del centro e del nord Europa, i dolci natalizi vengono qui presi con grande serietà, non solo per l'incredibile ammontare di varietà (e calorie), ma anche per l'impegno che ogni casalinga pone nella loro preparazione. Per ogni famiglia ceca diventa così importante a) avere la più grande possibile varietà di biscotti natalizi; b)averne a disposizione un numero più che sufficiente per tutti (il peggior incubo per una casalinga ceca è vedersi non bastare i biscotti per gli ospiti); c)aver fatto mangiare tutti i biscotti entro la fine di Natale! Servirli dopo le feste non è di buon augurio, senza considerare che se ne sono mangiati talmente tanti che diventa impossibile continuare a mangiarne anche solo uno.

Così come i biscotti, la seconda cosa che più di frequente viene fatta in casa è l'Eggnog(il cognac Vaječný) a base di tuorli d'uovo, latte fresco, latte evaporato e rum....incredibilmente gustoso. Normalmente, il liquore viene lasciato a riposo per una settimana o due prima del consumo. Non possiamo finire senza aver menzionato uno dei grandi protagonisti del Natale di Praga, la carpa! Ebbene si, proprio così, ad una settimana dal Natale, avrete modo di notare (e toccare con mano, se preferite) grandi vasche piene d'acqua fuori l'entrata dei supermercati, nel cui interno 'navigano' centinaia di pesci carpa. É questo il metodo che più di ogni altro permette di trovare pesce fresco in vendita. La carpa è in effetti il prodotto base del pranzo di Natale(che a Praga inizia il 24 dicembre), servita con patate in zuppa. La sera verrà, in sostituzione, in genere servita la carne Veprove rizek(bistecche di maiale impannate e fritte). Dopo la cena, mentre i grandi si godono il dopo pasto, o si preparano alla messa, i bambini si dirigono nelle proprie camere, per controllare se è passato il Gesù bambino (Jezisek)lasciando loro i tanto desiderati regali.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

Ostelli Praga   Ostelli Repubblica Ceca   Hotel Praga   Hotel Repubblica Ceca

Carte de Prague  Karte von Prag Mapa Praga   Map of Prague

Carte de la  republique tchèque     Karte Tschechisches Republic     Mapa República Checa   Map of the Czech Republic