website
statistics

Odeonsplatz

Sei qui: Cosa vedere a Monaco  >

Odeonsplatz a Monaco di Baviera

La Odeonsplatz è una delle più belle piazze di Monaco delimitata dalla Feldherrnhalle, ottocentesca da che riprende lo stile rinascimentale italiano (è una copia della Loggia dei Lanzi di Firenze, dalla Theatinerkirche, costruita per i padri Teatini e primo esempio di barocco italiano in Baviera, e dal Hofgarten, un ex giardino di corte.

Da questa piazza si arriva alla Ludwigstrasse, una delle vie più monumentali di Monaco, che conduce al Siegestor, il grande arco trionfale della capitale bavarese. Qui avvenne il 9 novembre 1923 avvenne il cosiddetto Putsch di Monaco, il fallito colpo di Stato col quale Hitler e il movimento nazista della prima ora volevano prendere il potere in Germania.

Storia della Odeonsplatz

Odeonsplatz a Monaco di BavieraFino alla fine del XVIII secolo, quando le fortificazioni attorno e vicino a Monaco furono abbattute, questa zona era appena fuori dalle mura della città. Era dominato dalla Schwabinger Tor, la grande porta trecentesca della città che conduceva a Schwabing, un villaggio vicino (vedere Antiche Porte di Monaco di Baviera). Nel 1816 Ludwig I commissionò a Leo von Klenze la progettazione di una nuova piazza in questo sito. Questo portò alla demolizione della Schwabinger Tor. Le intenzioni del re di Baviera erano quelle di creare una grande piazza che da un lato doveva diventare il punto di partenza di una grande strada monumentale che conduceva ai quartieri fuori della città e dall'altro parte della piazza avrebbe avuto la funzione di un ingresso trionfale alla città stessa.

La piazza prese il nome dell'Odeon, una grande sala da concerto costruita qui tra il 1826 e il 1828 sempre da Leo von Klenze. La sala fu pesantemente danneggiata da un raid aereo nel 1944. Dopo la guerra l'edificio fu trasformato in un edificio per uffici del governo.

Putsch di Monaco

Nella Odeonplatz tra l'8 e il 9 novembre 1923 avvenne il cosiddetto Putsch di Monaco, il fallito colpo di Stato col quale Hitler  con la copertura politica di importanti uomini di potere del vecchio regime guglielmino (quello dell'ex Imperatore Guglielmo II che abdicò e fuggi dopo la sconfitta tedesca nella Prima Guerra Mondiale) e del movimento nazista della prima ora volevano prendere il potere in Germania. Il corteo dei nazisti marciarono verso il palazzo che all'epoca ospitava il Ministero della guerra (Ludwigstraße 14) e arrivati all'altezza della Feldherrnhalle vennero fermati, ci fu un conflitto a fuoco con la polizia che causò 20 morti: 16 nazisti e 4 poliziotti. L'intento di Hitler era assumere il controllo della Baviera, il secondo (per estensione territoriale) Land della Repubblica Federale Tedesca, e trasformarlo in una testa di ponte per la conquista del potere dell'interna Germania. Oggi una targa commemorativa posta sulla facciata laterale della Residenz (Residenzstraße) ricorda l'evento con l'elenco dei nomi dei poliziotti caduti. Nel 1933, quando Hitler vinse le elezioni e divenne Cancelliere, la Feldherrnhalle si trasformò in uno dei luoghi sacri del Terzo Reich. Il Putsch di Monaco fallì e Hitler, che in un primo momento riuscì a fuggire, venne in seguito arrestato e processato per alto tradimento contro la repubblica tedesca. Nonostante la gravità delle accuse (che, secondo il codice penale vigente, avrebbe comportato la pena di morte), il futuro dittatore tedesco venne condannato a soli 5 anni di reclusione, dei quali ne avrebbe scontato, purtroppo per il mondo, soltanto uno.

Feldherrnhalle

La struttura più importante sulla Odeonsplatz è la Feldherrnhalle o sala del feldmaresciallo. Insieme al Theatinerkirche, questo edificio dà l'Odeonplatz l'aspetto di una piazza italiana. La Feldherrnhalle è composta da una sala coperta con tre archi. Una scala nell'arco centrale conduce all'ingresso che è affiancato da due leoni bavaresi. La struttura vennr progettata nel 1841 da Friedrich von Gärtner e riprendeva fedelmente lo stile della Loggia dei Lanzi a Firenze. E 'stato costruito su richiesta di Ludwig I, che volle onorare i più grandi soldati bavaresi nella storia, in particolare il conte di Tilly, condottiero cattolico durante la Guerra dei Trent'anni, e il principe von Wrede, maresciallo dell'età napoleonica.

Hofgarten

Sul lato est del Odeonsplatz si trova l'Hofgarten, un giardino di corte rinascimentale creato tra il 1613 e il 1617, durante il regno del duca Massimiliano I. Si stende come un giardino formale italiano e dispone di un tempio a cupola coronata da una figura in bronzo che simboleggia la Baviera.

Theatinerkirche

Sul lato ovest della Odeonsplatz si scorge la cupola di rame della Theatinerkirche (Chiesa dei Teatini). Questa chiesa venne costruita in stile barocco italiano dopo sul modella della Chiesa di San Andrea della Valle a Roma, su progetto di Agostino Barelli che coordinò anche i lavori di costruzione dal 1663 al 1669. Il suo successore, Enrico Zuccalli, terminò la cupola alta 71 metri nel 1690 e aggiunse due torri, che in origine non erano state pianificate. L'attuale facciata in stile tardo rococò venne terminata solo nel 1768 da François Cuvilliés. Le due piccole torri catturano l'attenzione con le loro forme arricciate, e, insieme con le torri della Frauenkirche e della Peterskirche, definiscono gran parte del panorama di Monaco di Baviera.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

 

Ostelli Monaco  Ostelli Germania
Carte d'Allemagne
     Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Munich Karte von München  Mapa Munich   Map of Munich

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal