.adslot_1 { width: 336px; height: 280px; } @media (min-width: 360px) {.adslot_1 { width: 336px; height: 280px; } } @media (max-width: 320px) {.adslot_1 { width: 300px; height: 250px; } }


Negli Stati Uniti il colosso Wal-Mart vende musica digitale sul suo sito Web in formato Mp3 senza limitazioni e protezioni in modo da favorire la trasportabilità su tutti i dispositivi (iPod, iPhone, Zune ecc.). Costi meno di 10 dollari per album, meno di un dollaro per pezzo.

Ci sono poi artisti e etichette che utilizzano il download gratuito come promozione pubblicitaria.
Creative Kicks e ad esempio la sezione Musica di Kataweb dove sono raccolte canzoni italiane e non di artisti che hanno messo a disposizione le loro opere per il download gratuito, seguendo la filosofia Creative Commons. L'artista che sottoscrive la licenza Creative Commons ha la proprietà intellettuale sui suoi dischi ma permette a chiunque di scaricare, copiare, diffondere i file delle sue canzoni purché tali azioni non siano a scopo di lucro. Creative Commons è un'associazione no profit nata nel 2001 con la missione di studiare una forma flessibile di licenza che tuteli sì la proprietà intellettuale, ma che allo stesso tempo renda possibile la massima diffusione della creatività.

Torna su

 

Se volete aggiungere commenti, articoli o quant'altro sull'argomento scrivete all'indirizzo info  @   informagiovani-italia.com (antispam: togliete gli spazi prima e dopo la chiocciolina).