website
statistics

Siviglia, città delle arancr

Sei qui: Siviglia >

Siviglia, la città delle arance

 

Tra tutti i profumi e gli odori, quello simbolo di Siviglia è quello dei fiori d'arancio e accompagna il nostro olfatto su e giù durante le peregrinazioni per le strade nella capitale andalusa. Qui si vantano, e c'è il fondato motivo di credergli, di essere la città che ha più alberi di arancio  al mondo. Chiunque arrivi qui è sorpreso dal fatto che nelle sue vie ci sono circa 40.000 alberi di arancio. Ma da dove deriva questa consuetudine dell'arancio? Ci sono teorie e ipotesi sul perché di questa caratteristica che colora di arancione la città. Parlando con qualche sivigliano la vera ragione risiederebbe nella mitologia greca.

 

Plaza Nueva a Siviglia con gli alberi di ArancioErcole, il mitologico fondatore di Siviglia, da buon eroe, adempì ai 12 compiti che gli vennero imposti da Euristeo. Uno di questi compiti era quello di rubare il bestiame di Gerione a Eriteia (Cadice) e per farlo dovette rompere la catena montuosa che oggi è lo Stretto di Gibilterra, con le famose Colonne d'Ercole. Dopo aver intrapreso questa missione, attraversò l'Africa per ottenere la mela d'oro dell'immortalità, che è, appunto, legata all'arancia. Prima del suo successivo incarico (far uscire dall'inferno il cane  a tre teste, il Cerbero), Ercole si riposò con la sua mela d'oro, l'arancia.

Siviglia con gli alberi di ArancioOltre alle ragioni mitologiche, l'arancio amaro, una varietà sivigliana, è stato introdotto in Europa grazie ai marinai genovesi. Questa specie proveniva dall'Asia ed era associata alla felicità del suo proprietario. Per questo motivo, gli arabi impiantarono aranci in tutta la Spagna, soprattutto nel sud (e anche in Sicilia, come si sa). Questa "febbre arancione" si diffuse anche grazie alla convinzione che legava gli aranci alla felicità e alla prosperità. Dal XII secolo in poi, questa credenza divenne così popolare che gli alberi cominciarono ad essere piantati in ogni strada. Alla fine del XII secolo venne anche costruito il Cortile degli Aranci della Cattedrale.

A parte le ragioni di cui sopra, l'arancio di Siviglia veniva usato anche per motivi medicinali, dal momento che nel Medioevo i suoi fiori erano utilizzati come oli curativi e per produrre essenze. E' anche importante ricordare che gli arabi volevano fare di Siviglia un centro mondiale dei profumi, proprio come altre città come Damasco o Baghdad.

Oggi, c'è una grande industria intorno alla raccolta delle arance e anche personaggi pubblici, come la regina Elisabetta II, fa colazione di marmellata di arance sivigliane a Buckingham Palace. Tuttavia, anche se l'arancia amara è più comunemente utilizzata nella marmellata britannica, è anche utilizzata nella produzione di liquori, vini, creme, paste e persino cioccolatini.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Torna su

 

Ostelli Siviglia   Ostelli Spagna   Hotel Siviglia  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Séville   Karte von Sevilla  Mapa Sevilla   Map of Seville

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal