website
statistics

Storia di Motreux

Storia di Montreux

 

Sorprende pensare che una località di piccole dimensioni come Montreux, seppure famosa al turista internazionale, abbia una storia ricca di avvenimenti e particolari importanti. In origine c'erano solo il lago, le colline, le montagne; niente viali e promenade, aree residenziali o tanto meno hotel e centri culturali. La città si è sviluppata originariamente attorno ad una chiesa, menzionata per la prima volta nel 1128 e costruita in un'area dedita all'agricoltura, con qualche cumulo di case separate dai vigneti nelle colline.

Castello di Chillon - MontreuxMontreux è situata sulla riva nord orientale del lago Lemano (anche noto come lago di Ginevra), una posizione molto importante nel periodo dell'antica Roma. Il territorio dell'attuale città si trovava infatti al bivio della strada romana che dall'Italia attraversava il Passo del Sempione, e che si dirigeva verso Aventicum (l'odierna Avenches) e Besançon. Nel XII secolo, nella regione venne introdotta la viticoltura, alle pendici soleggiate del lago ed in particolare nell'area compresa tra gli attuali centri di Lavaux e Montreux. La regione fu soggetta al controllo di vari principi, tra tutti i Savoia. Il famoso Castello di Chillon, per esempio, racconta più di altri della presenza della storica casata nel territorio. Venne edificato nel XII secolo, come una fortezza ancor prima che come residenza, su un terreno che secoli prima aveva già conosciuto qualche costruzione romana, e su uno scenario panoramico tra i più belli e suggestivi. Tra i suoi inquilini più noti figurano Pietro II di Savoia (1203-1268), Pierre, detto il Piccolo Storia di MontreuxCarlomagno, che fu anche Signore di Vaud e Conte di Richmond (costui è anche indicato come il fondatore del Savoy Palace, la maggiore residenza nobiliare della Londra medievale, situata dove oggi sorge l'Hotel Savoy, nello Strand) e Amedeo VIII, diventato papa con il nome di Felice V. In seguito, alcuni grandi letterati dell'Ottocento ne hanno cantato le gesta al mondo intero, è il caso per esempio di Lord Byron: come è noto, dopo aver visitato Chillon, nel 1816, Byron rimasto affascinato dalla storia di François Bonivard; incise il suo nome sul terzo pilastro nella prigione dove il dissidente era stato incatenato ed in seguito scrisse il famoso poema 'Il prigioniero di Chillon'.

Savoia - MontreuxQuello di Chillon, seppur famoso, non è tuttavia l'unico castello presente nel territorio di Montreux. Il Castello di Chatelard riflette probabilmente un'immagine migliore della Montreux di un tempo. Secondo gli storici i primi abitanti della regione di Montreux si stanziarono proprio nell'area occupata oggi dal Chatelard, a Clarens. Nel tempo il territorio era parte del Regno di Borgogna, e venne inizialmente caratterizzato dalla costruzione di una tipica fortezza in legno, comunemente chiamato 'Fort en bois' (bosco del forte). Dopo essere appartenuta alla diocesi vescovile di Losanna, la regione passò nelle mani della Diocesi di Sion (Dioecesis Sedunensis), la più antica della Svizzera (nata nel IV secolo d.C.). Sion è un piccolo centro poco lontano da Montreux, apprezzato in particolare per la splendida rocca della Basilica di Valère, anche conosciuta come Castello di Valère, una chiesa fortificata del XII secolo. Il territorio venne ceduto ad alcuni feudatari locali a seguito dei debiti contratti dai vescovi durante i conflitti con gli Asburgo. Uno dei primi signorotti locali fu Girard d'Oron, a cui seguirono i De La Sarra per quasi un secolo, e la nobile famiglia Gingins, che acquisì i diritti sul territorio attraverso il matrimonio tra Jean de Gingins e Marguerite De La Sarra, nel 1415. Nel 1440 venne iniziata la costruzione dell'attuale Castello fortificato. Dopo essere stato bruciato nel nel 1476, durante le guerre di Borgogna, il castello fu poi ricostruito alla fine dello stesso secolo. Nel 1549, la signoria venne acquistata dalla famiglia Challant e di seguito, man mano, passò a diverse altre famiglie (Anglures, Allinges, Blonay, Tavel e infine Bondeli).

François Bonivard - MontreuxNel 1536, la regione del Vaud cambiò guida e religione. Il 29 gennaio di questo stesso anno, l'esercito bernese, comandato da Hans-Franz Naegeli, bombardò il Castello di Chillon, che capitolò poche ore dopo. François Bonivard era confinato nel castello dal 1530 per aver lavorato contro il Duca di Savoia a Ginevra. La città di Giovanni Calvino divenne il centro delle nuove dottrine riformate del Protestantesimo luterano e calvinista, che si espansero in tutta la regione ed oltre. Questo rese l'area intorno a Montreux e Vevey rifugio attraente per diverse comunità ugonotte, che dal loro paese d'origine importarono abilità Calvinoartigianali ed imprenditoriali. Jean-Jacques Rousseau, il filosofo umanista di Ginevra, fu uno dei primi scrittori a scoprire la zona di Montreux e di Vevey (nel 1716). Grazie a lui, furono tantissime le persone desiderose di scoprire i luoghi dove Giulia ed il suo giovane precettore, Saint-Preux, si erano amati (i personaggi del romanzo 'Giulia o la nuova Eloisa). In seguito come sopra riportato anche Lord Byron fu attento frequentatore della zona di Montreux, così come la sua compagna di viaggi, Mary Shelley, che nel castello pare abbia ambientato il suo Frankenstein, o il moderno Prometeo (1818).

MontreuxNel 1798, Napoleone Bonaparte riuscì a liberare la regione dal dominio di Berna. Un secolo più tardi, nel XIX, iniziava a svilupparsi il settore del turismo, che divenne il più importante sbocco commerciale della regione. Dal XVIII secolo la popolazione crebbe da 2.500 a quasi 16.000 abitanti nel 1900. Non esistevano ancora hotel di lusso o piccoli alberghi, tanto che i primi turisti soggiornavano in abitazioni private. I primi alberghi furono inaugurati nel 1835: la pensione Visinand con circa 40 posti letto e la pensione Verte-Rive, nella zona di Clarens. Nel 1836, venne inaugurato l'Hotel Byron e nel 1837 l'Hotel du Cygne. Nel 1850 Montreux ospitava già 8 alberghi ed un paio di pensioni famigliari. Nel 1887 fu la volta del Grand Hotel Territet, nel 1902 del Caux-Palace, e nel 1906 del Montreux Palace, splendidi edifici in stile Belle Époque. Il primo servizio di collegamento regolare del piroscafo su lago venne inaugurato nel 1823, mentre nel 1882 fu la volta della funicolare Territer-Glion, seguita da altri mezzi di trasporto, come il filobus da Vevey a Chillon (1887).

Rousseau - MontreuxIl Kursaal, il centro concerti di Montreux, più tardi conosciuto come Casino Montreux, venne edificato nel 1883. Era il periodo dei concerti dell'Orchestra di Ernest Ansermet, dei soggiorni di Stravinsky e Ravel e di altri artisti come Tolstoï, Sarah Bernhardt e Coco Chanel. Il Kursaal, divenuto nel tempo anche un Casinò, venne venduto nel 1943 all'Ente del Turismo di Montreux. Nel 1967 grazie alla capacità imprenditoriale di due figure locali come Raymond Jaussi, direttore dell'Ente per il Turismo, e Claude Nobs, fondatore del famoso Festival del Jazz di Montreux, la località venne lanciata nel firmamento della musica internazionale. Il nuovo festival inizialmente usava i locali di Le Sablier, trasformati in sala concerto per i 3 giorni della prima edizione. Nel dicembre 1971, accade un altro avvenimento storico: un incendio distrusse tutto l'edificio del Casino nel corso del concerto di Frank Zappa e dei The Mothers of Invention. L'avvenimento venne immortalato qualche anno dopo nella famosa canzone dei Deep Purple, Smoke on the water.

Frank Zappa - MontreuxMontreux, con i suoi festival, non solo quello del jazz, ma anche il Festival della Rosa d'Oro o gare sonore come il Montreux Super Pop, ha visto arrivare i migliori artisti del panorama musicale internazionale, qualche nome: Led Zeppelin, Pink Floyd, Rolling Stones, Miles Davis, Santana, David Bowie, Brian May, Yes, Bob Dylan, Deep Purple, Chuck Berry, Van Morrison, Eric Clapton, James Brown, Art Blakey, BB King, Ray Charles, i Queen, per citarne solo alcuni. Lo sviluppo del festival ha segnato la storia della città di Montreux, che nei suoi tempi più recenti è stata particolarmente legata a figure come Freddy Mercury, che qui spese gli ultimi mesi della sua vita e che per decenni, insieme al gruppo, è stato proprietario degli studi di registrazione Mountain Studios. Oggi, la statua di Freddy Mercury, inaugurata nel 1996, è uno dei monumenti più visitati della città. La trovate nella promenade del lungolago, idealmente il posto migliore per iniziare la visita alla città.

 

Torna su

 

Ostelli Montreux   Ostelli Svizzera   Hotel Montreux  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Montreux    Karte von Montreux     Mapa Montreux    Map of Montreux

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal