website
statistics
Torre dell'Oro - Siviglia
Sei qui: Siviglia: cosa vedere >

 

Torre dell'Oro - Siviglia

 

La Torre del Oro è uno dei monumenti più riconoscibili di Siviglia. Domina le rive del fiume Guadalquivir ed è probabilmente uno dei luoghi più fotografati della città. Venne costruita nel XIII secolo (1220-1221) durante il periodo almohade,  per controllare l'accesso al fiume. Il corpo principale ha un piano a 12 lati, mentre la parte superiore ha un piano a 6 lati e fu un'aggiunta di Pedro I di Castiglia . L' estremità superiore circolare fu aggiunta nel corso del XVIII secolo (intorno al 1760).

 

Parco Maria LuisaLa sua bellezza architettonica si apprezza per la struttura rivestita di materiale piastrellato di malta di calce e paglia, capace di riflettere una luce dorata nelle acque del fiume.  Il nome Torre del Oro, in arabo era infatti Borg al-Azajal, significa proprio 'bagliore dorato'.

 

Attualmente la torre ospita un Museo Navale. Tra le cose che si possono vedere al suo interno vi sono stampe, carte nautiche, modelli, strumenti di navigazione e documenti antichi e storici. In particolare l'esposizione si occupa della storia navale di Siviglia e il suo legame con la scoperta dell'America, rimarcando l'importanza del fiume Guadalquivir nella storia marina spagnola.

 

Storia della Torre del Oro

Torre dell'OroEssendo parte delle mura della città, lo scopo della torre era quello di proteggere Siviglia e impedire ai cristiani di attaccarla dal fiume (quando questa era parte del regno musulmano). In realtà, c'era una torre gemella sulla riva opposta del fiume a Triana. In caso di necessità tra le due torri veniva alzata e tesa una  grande catena per bloccare il fiume Guadalquivir. Solo nel 1248 una nave corazzata riuscì a rompere l'ostacolo rappresentato dalla catena che aprì l'accesso al porto della capitale andalusa e accelerò la riconquista cristiana della città. Purtroppo, nulla rimane della torre di Triana, probabilmente perché fu distrutta dal terremoto del 1755 (quello passato alla storia come Terremoto di Lisbona).
 

L'origine del nome Torre del Oro è ancora incerta. Alcuni sostengono che deriverebbe dal fatto che la torre è stata utilizzata come deposito di metalli preziosi (principalmente oro e argento) e ad altre ricchezze portate in Spagna dalle Indie (cioè le Americhe).
 

Pare che la torre sia stata chiamata così per l'effetto creato dal suo scomparso rivestimento di azulejos dorate. Gli Almohadi la utilizzarono come torre difensiva sulla riva sinistra del Guadalquivir e, a quanto pare, sorreggeva insieme a una torre gemella sull'altra sponda del fiume una catena con cui chiudere la strada agli attacchi nemici dal Guadalquivir. Tuttavia, dopo il restauro nel 2005, gli esperti hanno scoperto che l'edificio era coperto con una malta di calce e paglia, dandogli un riflesso dorato. 

 

Il terribile Terremoto di Lisbona del 1755 che si senti fino a Siviglia, danneggiò notevolmente la torre e in quell'occasione se ne propose addirittura la demolizione per ampliare la strada adiacente ma, di fronte alla forte opposizione dei sivigliani, l'idea venne abbandonata. Per gran parte del periodo coloniale, nella torre vennero stoccate le merci preziose provenienti dal Sud America spagnolo. Oggi ospita il Museo Navale di Siviglia, contenente incisioni, lettere, modelli, strumenti e documenti storici sulla storia navale di Siviglia e sull'importanza del suo fiume. Si può salire fino in cima (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 19.00, mentre il sabato e la domenica apre le sue porte dalle 10.30. Il prezzo di ingresso è di 3€, ma il lunedì è gratuito).


Attualmente è uno dei simboli di Siviglia, anche se è stato tradizionalmente sottovalutato rispetto alla Torre Giralda. Tuttavia, i sivigliani hanno sempre dimostrato il loro amore e l'hanno salvata dalla demolizione in molte occasioni. Dopo che Fernando III di Castiglia conquistò la città nel 1248, la torre fu completamente abbandonata. Nel XVI secolo rischiò più volte di crollare. Il terremoto del 1755 causò gravi danni alla struttura e nel 1760 un architetto ne pianificò il livellamento verso il basso. Gli abitanti della città protestarono e scrissero una lettera al re, che alla fine decise di salvarla.

Durante la Rivoluzione del 1868 (quella conosciuta anche come La Gloriosa, o come La Settembrina), una parte delle mura della città fu messa in vendita e la torre fu nuovamente minacciata di demolizione. Ancora una volta i sivigliani intervennero e salvarono la torre, con conseguente simbolo di lotta e sopravvivenza.

La torre è stata utilizzata come fortezza, cappella, magazzino, prigione e persino come sede principale della compagnia fluviale Guadalquivir.Il fiume può essere considerato un mondo a sé stante, per me rappresentata il percorso verso l'oceano e poi verso le Americhe. Un altro modo per godersi il fiume è, naturalmente, quello di fare una gita in barca. Ci sono molte possibilità (con cena, spettacolo, solo un tour panoramico, ecc) e basta scendere nei dintorni della Torre del Oro per vedere le varie opzioni e prezzi. Tuttavia, non è a buon mercato, per un tour di un'ora, non meno di 16 euro...

 

Il Museo Marittimo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.45 e nei fine settimana dalle 10.30 alle 18.45. Chiuso nei giorni festivi. Ingresso: 3 euro; bambini dai 6 ai 14 anni; studenti e pensionati: 1,50 euro; gratuito per i bambini sotto i 7 anni. Ingresso gratuito il Lunedì. Audioguida : 2 €.

 

Torre dell'Oro

Paseo de Cristóbal Colón

Area: Centro storico (El Arenal)

Siviglia

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Siviglia   Ostelli Spagna   Hotel Siviglia  Hotel Spagna

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

Carte de Séville   Karte von Sevilla  Mapa Sevilla   Map of Seville

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal