TALLINN

VISITARE TALLINN : INFORMAZIONI PICCOLA GUIDA

 

La città di Tallinn mantiene intatto il fascino di città medievale grazie ad una sapiente opera di ristrutturazione delle sue bellezze artistiche. La città si affaccia sul Golfo di Finlandia ed è dominata da Toompea, la collina che ha dato i natali al primo nucleo urbano. Al di sotto, la All-linn, la città bassa, uno dei centri storici meglio conservati in Europa è, insieme al primo, parte del Patrimonio UNESCO sin dal 1997. I Paesi Baltici sono un affascinante incontro di culture e Tallinn è sempre stata pronta a riceverle tutte.

L'entrata nell'Unione Europea e il recente arrivo dell'Euro hanno segnato un nuovo capitolo nella pur ricca storia della città, rafforzato anche dalla  nomina a Capitale Europea della Cultura 2011. Tallinn sta andando incontro al mondo con l'impeto e l'entusiasmo di una giovane signora che non dimentica il proprio passato.

Iniziare da Tallinn per conoscere la cultura dei Paesi Baltici diventa una scelta ideale. Helsinki è a soli 80 km, facilmente raggiungibile con 20 partenze giornaliere dal Porto di Tallinn. Stoccolma e San Pietroburgo sono anch'esse poco lontane, mentre Riga e Vilnius sono quasi dietro l'angolo. Raggiungerla la capitale dell'Estonia è facile e una volta arrivati si rimane sorpresi dalla gentilezza della suo carattere, così vero, semplice. L'atmosfera in città è particolare, le sensazioni si riflettono in una sentita partecipazione alla vita quotidiana dei suoi abitanti: visitare Tallinn oggi è come diventare protagonisti di una storia che si sta compiendo, quella che sta facendo dell'Estonia la più emergente delle nazioni della nuova Europa.

Allo stesso tempo, uno sguardo più attento riporta indietro ad altri fasti del passato, quelli del Medioevo. La città venne citata per la prima volta in una mappa nel lontano 1154, oltre un secolo dopo la costruzione della prima fortezza nella collina di Toompea (1050).  La sua fisionomia geografica ben presto le giocò i favori della potente Lega Anseatica, fu infatti venduta alla potente organizzazione mercantile dal re suo conquistatore Valdemaro II di Danimarca, durante le Crociate del Nord nell'allora pagana Livonia. Era il 1219 e il nome della città a quei tempi era Revalia. La maggior parte del centro storico di Tallinn fu edificato in questo periodo. La prosperità si affievolì allo scoppio dei conflitti per il controllo della regione baltica tra svedesi, russi, polacchi e lituani, Tallinn divenne pedina dei giochi geopolitici dei suoi grandi vicini. Nel 1561 passò in mano alla Svezia, diversi secoli dopo in quelle della Russia di Pietro il Grande. Dopo un periodo d'indipendenza le sorti della città e della nazione seguirono quelle della Unione Sovietica, della Germania nazista e quindi nuovamente quella dei vicini russi. L'indipendenza dell'Estonia arrivò nuovamente il 20 agosto 1991 e da allora Tallinn è diventata il simbolo della rinascita nazionale.

Nella Estonia odierna il 50% della popolazione ha meno di 40 anni e a guidare questa nuova generazione è una grande voglia di fare futuro. Lo si nota subito, non solo dal nuovo orizzonte urbano lungo il viale Tartu, sede del quartiere finanziario di Tallinn, ma anche da una chiara voglia di fare turismo, visto come importante risorsa per la crescita del Paese. Il centro storico e il  quartiere riqualificato di Rotermann sono l'esempio più evidente. Nella vostra visita a Tallinn troverete di sicuro un mix di almeno tre tipi di architetture, quella della vecchia Europa (il tratto più caratteristico e pittoresco), quella bruttalista dell'era sovietica (classici super condomini), quella moderna della nuova Europa del progresso.

Per facilitare l'orientamento in città possiamo considerare l'antica suddivisione di Tallinn,  storicamente composta da tre parti:

Vita notturna a TallinToompea (città alta, la collina della fortezza medievale) è il nucleo originario della città, sede delle passate autorità nobiliari danesi e della Commanderia dei Cavalieri Teutonici e oggi dimora del governo estone. Secondo la leggenda, la collina venne costruita sopra la tomba del re estone Kalev, personaggio della mitologia baltica. Le principali attrazioni di quest'area sono le mura e i bastioni della Castrum Danorum, la Cattedrale ortodossa di Alexander Nevsky (costruita durante il periodo dell'impero russo) che domina la Lossi plats nel punto più alto di Pikk jalg, la Cattedrale luterana Toomkirik e il vecchio Palazzo Reale estone ora sede del Parlamento.

La All-linn, la città bassa di Tallin, si estende attorno ai piedi di Toompea ed è circondata da oltre due chilometri di mura medievali. Il suo centro è Raekoja Plats (Piazza del comune). Intorno alla città vecchia ci sono molti parchi e aeree verdi che seguono la linea dei vecchi fossati di difesa. Da qui è facile orientarsi per raggiungere i vari punti chiave come per esempio il Vabaduse valjhak, il centro moderno di Tallinn, o Balti jaam, la stazione ferroviaria a nord ovest rispetto alla città vecchia. Questa parte del centro storico era in origine l'antica area anseatica di Tallinn, la più prosperosa e amministrativamente unita alla precedente solo alla fine del XIX secolo. La grande Raekoja plats è stata al centro della vita di Tallinn sin dalla sua nascita ed è dominata dall'unico palazzo comunale gotico sopravvissuto nel nord Europa. La Raeapteek, la famacia del palazzo del comune, nel lato nord della piazza, è un'altra delle più antiche istituzioni di Tallinn (in questa sede sin dal 1422 e per questo è una delle più antiche farmacie ancora in attività d'Europa). Alle sue spalle, un arco introduce ad uno dei tanti stretti passaggi di Tallinn, il Saia kaik, detto anche Saiakang (passaggio del pane), così chiamato perché un tempo era sede di numerosi panifici, oggi ospita diverse caffetterie alla moda. Alla fine del passaggio è situata l'incantevole Puhavaimu Kirik, una chiesa gotica del XIV secolo (il suo orologio è il più antico di Tallinn, 1684, mentre la sua torre è datata 1433). In una vecchia casa medievale di un mercante anseatico, all'angolo di Puhavaimu tanav, è situato il museo Linnamuuseum che ci parla della storia di Tallinn dalle sue origini ai giorni nostri. Nella stessa strada si trova anche l'antico monastero dominicano fondato da monaci svedesi nel 1246. La maestosa cattedrale Niguliste, un minuto a piedi da Raekoja plats, ospita numerosi concerti e il Museo dell'arte religiosa medievale. Il resto del centro storico è denominato Città estone, il luogo in cui la comunità estone si sviluppò a dispetto dei suoi precedenti conquistatori.

Per raggiungere la città alta (Toompea) è possibile arrivare fino alla torre delle mura del 1380 (quella con tetto rosso), all'estremità ovest di Pikk tanav (nella città bassa). Nei pressi della cattedrale ortodossa di Alexander Nevsky un passaggio porta giù da Lossi plats attraverso un apertura sulla mura, fino al Giardino dei re Danesi, dove in estate numerosi artisti si esibiscono in improvvisate mostre d'arte. Da Pikk tanav, nella città bassa, a nord di Raekoja plats, si arriva fino ad una delle porte della città, quella verso il porto di Tallinn, un'area caratterizzata dalle case medievali degli antichi mercanti. Troviamo adiacente il Paks Margareta, il bastione rotondo the proteggeva l'entrata della città vecchia. All'estremità nord di Pikk Tanv si trova un'altra delle maggiori attrazioni di Tallinn, la Chiesa Oleviste, dedicata al re norvegese vissuto nel XI secolo, Olav. Poco lontano dalla chiesa, nella via Lai tanav 42/48, è situato il vecchio centro del KGB,  mentre la Pikk wea, parallela alla precedente, era un tempo un'antica strada di artigiani di ceramiche e mercanti di pelli.

Tallin è veramente una città da non perdere, chiunque la visiti rimane sorpreso da tanta varietà estetica, storica e architettonica. La cultura è qui di casa, soprattutto nei programmi presenti. Il mare di Tallinn per esempio sarà al centro degli eventi culturali del 2011, riportando in rotta il passato storico di uno dei più importanti porti del Nord Europa. Tante le iniziative in programma, non ci resta che andare a scoprirle.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

 

Torna su

Ostelli Tallinn     Ostelli Estonia    Hotel Tallinn     Hotel Estonia

Carte de Tallinn      Karte von Tallinn     Mapa Tallinn      Map of Tallinn

Carte Estonie    Karte von Estland  Mapa Estonia   Map of Estonia