ABBRONZATURA

Advertisement

Informagiovani Italia

Glossario di Termini medici

I giovani e la Salute

Lavorare in Europa

 

Abbronzatura

AbbronzaturaNello strato più profondo della pelle si trovano delle cellule particolari, i melanociti. Qui gli aminoacidi, incolori, vengono trasformati gradualmente in una colorazione scura, la Melanina; per favorire questo processo è necessario un catalizzatore attivato dai raggi ultravioletti.
Il pigmento si sviluppa allora in modo bio-sintetico e lascia le cellule sotto forma di granelli (Melaningranula) leggermente rossi, che vengono richiamati sugli strati più esterni della pelle.
Raggiungendo la superficie, i granelli diventano scuri grazie ai raggi UV-A. L'attivazione della biosintesi nella cellula non è legata a esposizioni prolungate infatti è sufficiente una breve esposizione ma ai raggi giusti!
Il processo di ossidazione avviene infatti grazie alla luce UV-A a onde lunghe (circa 310-380 nm).
Questa parte dello spettro solare non danneggia ne la pelle ne l'organismo, mentre ha un effetto moltiplicatore sulla pigmentazione ed otterrete lo stesso risultato sia se Vi esporrete tre volte per dieci minuti, sia che una sola volta per trenta minuti.
Con una pelle normalmente produttrice di Melanina ed una dose di raggi UV-A sufficente, l'abbronzatura dei pigmenti avviene già durante la prima esposizione con vostra enorme soddisfazione, lasciandovi un'abbronzatura uniforme e senza scottature!


Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal