BARRIERE D'ACCESSO ALLE TECNOLOGIE 

Ann.

sei qui: Articoli informagiovani > Digital Divide > Barriere d'accesso alle tecnologie

 

Diversi sono i fattori che costituiscono una barriera d'accesso alle tecnologie, indichiamo di seguito i principali fattori.

 

L’accesso alle tecnologie ed in particolare alle infrastrutture necessarie per connettersi alla Rete dipende:

 

Barriere accesso tecnologie digitali- dall’area geografica (soprattutto nei Paesi in via di sviluppo). La popolazione delle aree rurali e dei quartieri più poveri dei centri urbani, composta prevalentemente da donne, dispone di meno occasioni per accedere alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT).


- dal sesso dell'utente, dalla classe sociale e dal livello di istruzione. Gli uomini infatti, che godono di una maggiore mobilità, si recano a lavorare nei centri urbani, mentre le ragazze sono spesso legate a divieti religiosi e socioculturali che impediscono loro l’uso dei mezzi pubblici e la frequentazione di posti pubblici - appunto gli Internet point - in determinate fasce orarie. Inoltre, per motivi di sicurezza, queste sono tenute a rispettare le norme che regolano i loro rapporti con gli uomini anche per quanto riguarda la richiesta di aiuto tecnico.

Le donne effettuano periodicamente delle pause nella loro carriera scolastica e lavorativa per partorire ed allevare i figli, e talvolta queste non possono studiare materie tecniche e scientifiche perché ritenute appannaggio degli uomini, pena l’esclusione dal matrimonio.

Anche nei Paesi occidentali, solo due donne ogni tre uomini hanno accesso alla Rete.
Secondo uno studio condotto su 23 Paesi, la rete Internet è utilizzata principalmente da casa e sul posto di lavoro, da professionisti ed impiegati, ed è maggiormente diffusa tra le nuove generazioni. Ai primi posti per l’uso si trovano il Nord America e la Scandinavia. Leggi anche:  Diffusione di internet nel mondo e Diffusione di internet in Europa.


 

 

 

 

 

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal