Cosa vedere a Brema

Advertisement

Cosa vedere a Brema - Cosa visitare a Brema

 

Marktplatz

Cattedrale di San Pietro a Brema

Bremen Roland
Schütting- Camera di Commercio di Brema
Musicanti di Brema
Chiesa di Nostra Signora di Brema

Bottcherstrasse

Rathaus Brema

Quartiere di Schnoor Brema

Lungofiume di Schlachte
Das Viertel Brema
Werder Brema

Brema non ha bisogno di tanti elogi per sentirsi fiera della propria storia e cultura. Benché cristianesimo e chiesa abbiano giocato un ruolo d'importanza storica, è al mare che la città anseatica deve la sua ricchezza. Nonostante la distanza, alla città che andava formandosi il mare ha regalato uno dei destini più floridi d'Europa, portando ricchezza economica e culturale. Vento e brezza arrivano liberi e fieri ancora oggi, nutrono le arterie di questa città attraverso le fessure delle pietre e degli edifici che queste compongono.

Advertisement

Energia vitale per Brema, musica per Brema, profumi per Brema, che vanno ben oltre i confini della città; richiamo sicuro, ieri per mercanti e viandanti, oggi per studenti e turisti.

 

Come orientarsi a Brema? La città è cresciuta attorno ad un centro storico lungo e stretto, e così ha pure formato la sua conformazione attuale, fiancheggiata su entrambi i lati dal fiume Weser. Si estende lungo un asse che da nord ad ovest e da sud ad est si allunga per circa 10 chilometri, in una larghezza totale di circa 2 chilometri. Gran parte della città può essere visitata a piedi, modo migliore per esplorare il centro storico. Di seguito, una breve lista sulle principali attrazioni turistiche di Brema.

 

Bremen Roland

Markplatz

Area: centro storico

Trasporti: Bus: 30, 31, 34 oppure tram numero 1, 2, 3, 5 (fermata Obernstrasse)

Brema

La fiera scultura in pietra, alta oltre 10 metri, raffigura il protettore della città, una storica rappresentazione di Rolando il paladino, lo stesso che noi usiamo spesso chiamare Orlando (l'innamorato o il furioso come si legge nell'Ariosto); tiene in mano la spada della giustizia e uno scudo decorato con l’aquila imperiale tedesca. Queste le parole scritte nel suo scudo: Vryheit do ik yu openbar / de karl und mennich vorst vorwar / desser stede ghegheven hat / des dankt gode is min radt (io manifesto la tua libertà, come concesso da Carlo Magno e altri governanti dopo di lui / Per questo, siate grati a Dio, questo è il mio consiglio). Brema fu fondata da Carlo Magno e dopo di lui la città ha sempre trovato il modo di rendersi libera ed indipendente di fronte anche a coloro che con la forza hanno voluto assoggettarla. Rolando è il simbolo della passione per la libertà dei cittadini di Brema; passione e fedeltà alla propria indipendenza che risale al Medioevo, quando i cittadini si opposero alle pretese di dominio dell’Arcivescovo (si legga la sezione dedicata alla Storia di Brema, si vedrà come nel Trecento la versione precedente della statua, che era in legno, venne bruciata dai mercenari). Non a caso, la nuova statua è stata posizionata proprio di fronte alla cattedrale, con lo sguardo che simbolicamente sfida il potere religioso. Si dice a Brema che la libertà della città sarà garantita finché Rolando rimarrà sul piedistallo; durante la Seconda Guerra Mondiale, la statua venne protetta dai bombardamenti con un'alta parete costruitole appositamente intorno.

Schütting- Camera di Commercio di Brema

Markplatz

Area: centro storico

Trasporti: Bus: 30, 31, 34 oppure tram numero 1, 2, 3, 5 (fermata Obernstrasse)

Brema

Sempre nella Marktplatz troviamo anche il palazzo dell'antica gilda, spesso riferito come l'antica Camera di Commercio di Brema, lo Schütting. Una costruzione rinascimentale in stile fiammingo del Cinquecento, costruita tra il 1537 ed il 1538, che fu centro indiscusso degli affari mercantili del periodo. Venne disegnata su progetto di Giovanni Buschener da Anversa, su base architettonica decorativa rinascimentale, subendo varie modernizzazioni nel tempo. Fa parte di una serie di edifici che nella piazza del mercato si distinguono per rimandare il visitatore indietro ai tempi della Lega Anseatica (benché molti degli altri edifici siano stati distrutti nella Seconda guerra mondiale). Si noti lo stemma presente nella facciata del palazzo, raffigura le due aquile imperiali coronate e riporta la frase " Buten un binnen, wagen un winnen (dentro e fuori, rischio e vittoria). Attualmente il palazzo ospita nuovamente la sede della Camera di Commercio di Brema, avanguardia di tutta la Germania per il settore commerciale. Poco oltre si noteranno altre case storiche, tra cui la Ratsapotheke (una farmacia del 1894), ed altre con rifiniture rococò. In contrasto con questi edifici molto diversi tra loro, sulla piazza si affaccia anche una costruzione moderna (degli anni ’60, progettata da Luckhardt): è il Parlamento del Land e della città di Brema, che si erge sull’antico edificio della Borsa.

Musicanti di Brema (Bremer Stadtmusikanten)

Am Markt 20

Markplatz

Area: centro storico

Trasporti: Bus: 30, 31, 34 oppure tram numero 1, 2, 3, 5 (fermata Obernstrasse)

Brema

Sulla strada che percorre il lato ovest della Rathaus si trova la statua in bronzo dedicata ai protagonisti della favola dei fratelli Grimm: un asino, un cane, un gatto e un gallo, uno sopra all’altro. Nella storia, questa è la posizione che i quattro animali assumono durante il primo concerto, in viaggio alla volta di Brema; nella città vorranno guadagnarsi da vivere facendo i musicisti, ma non ci arriveranno mai. L' indicato concerto infatti (più che altro una serie di latrati) lo fanno affacciati alla finestra di una casa che ospita alcuni briganti: spaventanti per i rumori assordanti e alla vista degli animali, gli occupanti fuggono e i quattro protagonisti decidono di restare in quella casa ormai libera. La statua è stata scolpita nel 1951 da Gerhard Marcks e si nota anche per alcune parti più lucide delle altre: sono il naso dell'asino e le gambe anteriori ed accarezzarle è considerato un porta fortuna. Se si visita la città dalla primavera all'autunno si avrà modo di vedere ogni sera una bella rappresentazione della famosa fiaba, a mezzogiorno in punto.

 

Chiesa di Nostra Signora di Brema (Liebfrauenkirche)

Area: centro storico

Trasporti: tram 2,3 (fermata: Obernstraße)

Brema

Alle spalle della Domhof, piazza del Duomo di Brema, sorge la chiesa di Liebfrauenkirche, di Nostra Signora, un bel po' più piccola della cattedrale. É la chiesa più antica della città rimasta ancora intatta (XI secolo) e fino al XIII secolo era conosciuta con il nome di chiesa di San Vito. La cripta presenta diversi affreschi del XIV secolo. Le finestre sono a vetrata e sono opera dell'artista francese Alfred Manessier e prodotte dai maestri vetrai di Chartres. Su una delle pareti esterne si nota la scultura su muro raffigurante Hemmuth von Moltke, che fu capo di Stato Maggiore dell'esercito prussiano e grande stratega militare, valoroso militare che il sultano ottomano Mahmud II, prima ancora dell'esercito prussiano.

 

Quartiere di Schnoor Brema

Centro storico

Trasporti: tram: 4, 5, 6 bus 24,25 (fermata Domsheide)

Brema

Il quartiere più particolare e a nostro avviso più bello della città si trova ad est, dove ancora oggi rivive il fascino anseatico della città: un piccolo scrigno di strade strette costellate da casette del Quattrocento, ristoranti, caffetterie e negozietti caratteristici, tra cui uno di oggettistica natalizia aperto tutto l’anno. Qui l'atmosfera è da villaggio delle fiabe e così è rimasta sin dal X secolo. Un tempo questo era un quartiere marittimo, dove vivevano pescatori, artigiani e mercanti della città: le costruzioni sono rimaste intatte e si respira l’atmosfera di secoli e secoli fa. Il termine " schnoor" significa " fila" nel dialetto tedesco del nord, e in questo caso si riferisce alle corde e alle funi prodotte dagli artigiani del posto. Quartiere laborioso di uomini e donne che già nell'anno 1240 hanno potuto costruire il primo ponte sul fiume Weser, e prima ancora la cinta muraria a difesa della città, oggi visibile nel punto chiamato 'Marterbug'. Non si manchi di apprezzare i vicoli di Lange Wieren che conduce alla chiesa di Propsteikirke St Johann, costruita dai francescani nel periodo medievale e affiancata dalle graziose casette color pastello. Poco oltre incontriamo l'angolo chiamato Wüste Stätte, sede della graziosa Hochzeitshaus (Casa degli Sposi di Brema), dove pare che un tempo nel medioevo le giovani coppie di forestieri che si sposavano a Brema aveva l'obbligo di soggiornare almeno per una notte. Si visiti anche la Packhaus St Jacobus, antico magazzino di Brema e antico centro ospitale rivolto ai pellegrini in viaggio verso Santiago di Compostela.

 

Lungofiume di Schlachte

Trasporti: Tram: 1,2,3 bus: 25,26,27,63 (fermata: Am Brill)

Brema

Non poteva mancare una zona lungofiume frizzante ed invitante. L'atmosfera non è da poco: ristoranti e pub con cibo e bevande di ogni tipo, mercatini vari, la sera eventi e concerti sulle barche ormeggiate e, di giorno, possibilità di escursioni sul fiume. Siamo a pochi minuti di camminata dalla piazza centrale del centro storico e vi sarà difficile rinunciare totalmente rilassati ad una fresca birra locale seduti in una delle tante birrerie all'aperto e godere del via vai di gente. Il mercato di Kajenmarkt allieta le giornate in un mix di bancarelle e musica, il tutto condito con l'immancabile atmosfera marinara della città. In inverno, il Natale di Brema si fa più bello anche grazie al lungofiume di Schlachte, con barche e battelli che diventano protagonisti nel servire prodotti tipici della cucina e dell'artigianato locale. Se soggiornate di sabato a Brema, in ogni periodo dell'anno, fatte in modo di non perdere il mercatino dell'antiquariato e delle pulci lungo il fiume (aperto dalle 8.00 alle 2.00 del pomeriggio), anche se piove!

 

Das Viertel Brema

Area: Ostertor and Steintor (fuori dal centro storico)

Trasporti: Tram 2,3 (fermata: Theater am Goetheplatz)

Brema

Il quartiere più vivo, colorato e bohemiènne di Brema è situato un po’ fuori dal centro, ma è facilmente raggiungibile anche a piedi. Il suo nome ufficiale è Ostertor & Steintor, regno degli spettacoli di ogni tipo: musica, teatro, gallerie d’arte, e con numerosi pub e bar aperti tutta la notte. Siamo nel cuore della Vita notturna di Brema, dove inoltre si assiste ad un continuo fiorire di negozietti alternativi e boutique stravaganti, valida alternativa alla globalizzazione dei negozi di marchi onnipresenti tipici del centro e in generale dello shopping a Brema. In nessun altro luogo della città è possibile trovare un'atmosfera così culturale. Siamo in un quartiere ricco di contrasti: il quartiere culturale di Brema, quello che inizia dal Parco di Wallanlagen e si espande in direzione della Galleria Kunsthalle, della Haus Gerhard Marcks, della Haus Wilhelm Wagenfeld e del Theater am Goetheplatz (Teatro di Brema nella Goetheplatz). Non è l'unico teatro della zona, si accompagnano i vari Neues Schauspielhaus, la Brauhauskeller, il Teatro Moks. La zona di Steintor invece è l'anima punk di Brema, ma anche quella a luci rosse, la Helenstrasse, oggi ricca di negozi di dischi, studenti, cinema e parrucchierie (pare la più alta concentrazione in Germania)

Werder Brema

Il nome della città è molto diffuso in tutta Europa anche per ragioni sportive, in particolar modo calcistiche: la città partecipa da decenni alle massime competizioni continentali e gioca in uno stadio che si affaccia direttamente sul fiume. Sorto nel punto dove fu costruito il primo stadio cittadino nel 1909, dopo innumerevoli ricostruzioni ed ampliamenti arriva a nuova versione di stadio moderno, completamente autosufficiente dal punto di vista energetico grazie ai pannelli fotovoltaici installati su tutta la copertura. Non molto distante dal centro, lo si può raggiungere anche a piedi con una passeggiata lungo il fiume.

 

Torna su

Ostelli Brema   Ostelli Germania  Hotel Brema

Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Brême    Karte von Bremen    Mapa Bremen     Map of Bremen

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal