Düsseldorf

VISITARE DUSSELDORF  INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Düsseldorf è una grande città moderna con il fascino tipico di una piccola cittadina. La Germania al suo meglio, simbolo di quella tipica efficienza tedesca fatta di eccellenti infrastrutture, fiorente economia e commercio, tassi di disoccupazione relativamente bassi e poi tanta eleganza e atmosfera cosmopolita. Situata lungo il fiume Reno, parte della Renania settentrionale Westfalia (uno degli stati federali tedeschi) e con una popolazione di circa 586.000 abitanti, Dusseldorf  è anche una delle maggiori città metropolitane della nazione.

Düsseldorf Düsseldorf è una città vivace e ospitale, famosa per la sua vita notturna, il Carnevale, lo shopping e manifestazioni fieristiche come il Boot Messe, la Kirmes e la Igedo, alcune tra le fiere più famose al mondo. Ad affascinare della cultura tedesca, in particolare, è lo spirito di partecipazione con il quale i cittadini hanno contribuito alla ricostruzione delle proprie città dal dopoguerra in poi. Anche Dusseldorf fu infatti quasi completamente distrutta nella Seconda guerra mondiale e sono pochissimi gli edifici storici originali arrivati fino a noi. Gli appassionati di architettura moderna, saranno soddisfatti, al proposito, di trovare una città icona tutta per loro, ma non scordi che è anche la storia di Dusseldorf ad interessare e incuriosire. La città è antica di oltre un millennio, si originò durante il VII secolo da un piccolo insediamento agricolo e si sviluppò sotto l'imperatore Federico Barbarossa. Durante il XII secolo era già in esistenza Kaiserswerth, oggi uno dei distretti dell'odierna città: si narra che verso l'anno 700 il monaco San Suitbert fondò l'abbazia Düsseldorf benedettina di Werth, in una piccola isola posizionata su un'importante punto di passaggio nel fiume Reno, nell'affluente Düssel. In questo steso luogo, nel 1045, venne costruito il Kaiserpfalz, il palazzo dell'imperatore (da kaiser, imperatore), designato come una delle sedi provvisorie dell'imperatore del Sacro Romano Impero. Nel 1062, l'arcivescovo di Colonia, Annone II, fece sequestrare il giovane re tedesco Enrico IV (avvenimento passato alla storia come il Colpo di Stato di Kaiserswerth) da cui ottenne la reggenza non ufficiale del regno. Da quel  momento il nome dell'isola cambiò da Werth a Kaiserswerth. Un secolo dopo, Federico Barbarossa trasferì tutte le gestione doganali del Reno nella sede del Kaiserswerth. Dal castello fortificato di Barbarossa, costruito tra il 1174 e il 1184, i soldati tenevano un occhio vigile su ogni movimento lungo l'importante fiume. Nel 1929 il distretto di Kaiserswerth entrò ufficialmente ad far parte della città, incluso nello Stadtbezirk 5 (distretto numero 5).

Düsseldorf - Lungo FiumeDusseldorf si compone attualmente di dieci distretti amministrativi, ognuno di questi conosciuto con il nome di Stadtbezirk e seguito dal relativo numero distintivo, da 1 a 10. Ogni distretto possiede un proprio consiglio comunale (con poteri esclusivamente consultivi), un proprio sindaco ed è a sua volta suddiviso in quartieri amministrativi detti Landeshauptstadt (per un totale di 49). Il centro storico di Dusseldorf, chiamato Altstadt, non è pertanto Kaiserswerth, che si trova appunto situato nella periferia nord della città (come riportato sopra, nel distretto n. 5), ma un'area più interna, parte del distretto n. 1 e posta proprio nel centro della città. Da un punto di vista storico e turistico, l'Altstadt è l'area più importante della città, ricostruita nel dopoguerra secondo precisi criteri storico-architettonici e luogo molto popolare e alla moda. La sera e nel fine settimana si accende il cosiddetto längste Theke der Welt  'bar più lungo del mondo': un chilometro quadrato di circa 260 bar, discoclub, caffetterie e accoglienti birrifici (si noti in particolare l'Altbier, per una fresca birra scura fermentata). Nel complesso un luogo dal fascino irresistibile, vibrante, fatto di stretti vicoletti, antiche chiese dall'aria misteriosa ed edifici storici così ben ricostruiti da darti l'impressione di tornare indietro nel tempo. Al visitatore il centro storico offre le maggiori attrazioni turistiche di Dusseldorf: impossibile non ritrovarsi nel bel mezzo della piazza Burgplatz per ammirare i resti  del castello Schlossturm, andato completamente distrutto nel 1872 e oggi ricordato grazie alla sua unica superstite, la torre. All'interno è ospitato il Museo Navale. Anche la chiesa St Lambertus Basilika, costruita in  mattoni in stile gotico Basso Reno, disegna i pittoreschi contorni del paesaggio urbano di Düsseldorf.

Düsseldorf L'antico municipio di Dusseldorf è di sicuro uno dei monumenti più curiosi e graziosi della città. Lo si ammira ricoperto quasi completamente d'edera, inusuale per un monumento urbano di tale spessore, ed ha origine nel XVI secolo. Da allora è sede del parlamento cittadino. Nelle sue sale interne si ammira in particolare il soffitto dipinto dall'italiano Domenico Zanetti e da Johannes Spilberg. Davanti al municipio è situata la statua equestre di Johann Wilhelms II (1658-1716), che fu principe elettore al Sacro Romano Impero; Jan Wellem come lo chiamano affettuosamente gli abitanti, un  monumento Barocco tra i più importanti della regione a nord delle Alpi.

Düsseldorf Ora, se proprio ci chiedete di citare un luogo, uno solo, da consigliare a Dusseldorf, questo deve proprio essere il Rheinuferpromenade, un'area molto trendy del lungofiume, piena di ristoranti, bar, giovani alla moda, pattinatori, ciclisti, passeggini... insomma quel tipico insieme multiculturale di persone e attività da fare invidia a molte altre città in Europa. Durante i giorni più soleggiati è possibile sedersi nei gradini del molo e ricaricarsi della giusta energia che una città come Dusseldorf di sicuro richiede. Numerosi bar e ristoranti offrono una magnifica vista sul Reno, con la gente che si riversa nei prati della riva, la Oberkassel, per veder passare i traghetti nel loro giro turistico di turno (se volete, i biglietti per le crociere sul Reno sono acquistabili presso gli approdi della Köln Düsseldorfer Rheinschiffahrt).

Anche il quartiere di Königsallee (il , come viene chiamato dai locali) è molto popolare, con la sua caratteristica via dello shopping Schadowstrasse (situata sempre nel distretto n. 1, nei quartieri di Stadtmitte e Pempelfort), una delle più frequentate di tutta la Germania. Probabilmente poi, avrete da notare quelle statue di ragazzi sparse un po' ovunque nella città, nove in tutto, chiamate 'Säulenheilige' e parte di un progetto artistico di Christoph Pöggeler (esseri umani, privati ​​della loro routine quotidiana e messi su un piedistallo, a rappresentare la società contemporanea). L'arte a Dusseldorf è di casa, moderna e internazionale, fatta di pittura, ceramica, scultura, architettura, cinema... la città ospita decine e decine di musei, centinaia di gallerie d'arte, tanti teatri. La reputazione di Dusseldorf non dà adito ad equivoci. Una città alla moda tra le più importanti della Germania, che affascina per il suo atteggiamento gentile ed efficiente, tutta da visitare e da non perdere!

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Düsseldorf    Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Düsseldorf

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Düsseldorf karte von Düsseldorf Mapa Düsseldorf    Map of Düsseldorf