East Side Gallery

Sei qui: Cosa vedere a Berlino >

East Side Gallery a Berlino

 

Una lingua di cemento, colorata, che 'smuove' gli animi di chiunque ci passi accanto: è la East Side Gallery, il ricordo più suggestivo di quello che fu il Muro di Berlino. Lunga circa 1,3 km, questa sezione del muro rivive sotto forma di 'street art', arte da strada, dal 1990, e viene celebrata come l'unico, e più autentico, simbolo di 'unione e riunificazione' del mondo. Subito dopo la caduta del muro, nasceva una forma nuova di museo all'aperto, ricco di colori e prospettive artistiche.

 

East Side GalleryUna rappresentazione artistica con un significato preciso: esorcizzare la costruzione di nuovi muri e barriere tra il genere umano, nelle città e nelle relazioni. Situata lungo la Mühlenstraße, a lato del fiume Sprea, e al confine tra i quartieri di Berlino conosciuti con il nome di Friedrichshain e Kreuzberg, la galleria risulta anche essere la più lunga (a cielo aperto) del mondo: 1.316 metri. Prima di diventare tale, costituiva il confine 'armato ' tra quelle che fino al 1989 venivano indicate comeBerlino Est e Berlino Ovest; un muro di cemento (il Berliner mauer) nel cuore di una città, di una nazione, di un popolo. Era, quella, una Germania divisa, un mondo diviso. Alla caduta del muro, i murales che andavano originandosi rappresentavano un momento di cambiamento, un annientarsi di frontiere e divisioni, ed esprimevano l'euforia e la grande speranza della gente ad un futuro migliore e più libero.

 

East Side GalleryLa Galleria si compose di 101 murales creati da artisti provenienti da tutto il mondo. Ha origine dalla fusione di due associazioni (VBK e BBK) di artisti come Bodo Sperling, Barbara Greul Aschanta, Jörg Kubitzki e David Monti. Ad oggila East Side Gallery rappresenta il punto d'incontro più autentico tra il passato, il presente e il futuro di Berlino. In città troviamo altre testimonianze che raccontano del muro, anche più commoventi (uno tra tutti, il tratto di strada tra il quartiere di Prenzlauer Berg e il Mitte, nella Bernauer Strasse), che si concentrano in particolare sulla storia della gente e sui momenti quotidiani di quel triste periodo (ponendo l'accento anche sul cambiamento urbano che è poi derivato dalla sua edificazione e, successivamente, dalla sua caduta).

 

Alla East Side Gallery invece, sembra esserci un altro attore a prendere il sopravento: il futuro. Il colpo d'occhio è infatti notevole (considerando che tutt'attorno l'urbanizzazione è ancora in fase di sviluppo): una tavolozza di colori che si estende in una lunghezza e continuità unica e che vuole parlare ad ognuno di noi, con un messaggio ben preciso: quello intento asuperare la propria diffidenza e superbia sociale. Mai più muri in Europa, mai più muri nel mondo.

 

Muro di BerlinoTra l'Oberbaumbrücke (il ponte-fortezza rosso) e la stazione di Ostbahnhof, lungo l'ex confine, si sono animati i colori e le forme di una vecchia Trabant, altro simbolo storico della Germania dell'Est (lo sapevate? La macchina fu pensata esclusivamente per la Germania dell'Est e alla fine degli anni '90, dopo l'unificazione ed essere stata dismessa dalla produzione, si rivelò un vero affare soprattutto tra i collezionisti e i nostalgici); l'auto fu ripresa nel famoso murales in cui viene presentata 'spaccare' il muro e arrivare nella “parte ovest della città?. Molto famoso è anche il murales che raffigura il bacio 'fraterno' tra Leonid Brežnev ed Erich Honecker.

 

East Side GalleryNel complesso, utilizzando vari mezzi e forme d'arte, con la East Side Gallery gli artisti hanno voluto commentare gli eventi politicidi quei tempi, tra il 1989 ed il 1990. Nel corso degli anni, essendo esposte alla intemperie, molte delle immagini hanno subito danni e nel 2009, una quarantina di queste, sono state oggetto di restauri (costati anche non poco). Da allora, le iniziative per preservare questo importante testimone storico-artistico si sono moltiplicate e una in particolare ha avuto successo: la Künstlerinitiative East Side Gallery, società registrata che si batte per la protezione della galleria e soprattutto per la sua conservazione nella posizione originaria.

 

Oggi, la East Side Gallery è diventato uno dei luoghi più visitati di Berlino e riceve più di 3 milioni di visitatori all'anno.

Direzioni :

Mühlenstraße (tra le stazioni di Berlin Ostbahnhof e la U-bahn Warschauer Strasse)

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Berlino   Ostelli Germania

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Berlin   Karte von Berlin Mapa  Berlín     Map of Berlin