GARCIA LORCA A GRANADA

Advertisement

FEDERICO GARCIA LORCA A GRANADA

 

Il più grande poeta spagnolo del '900, Federico Garcia Lorca, fu fucilato all'alba del 19 Agosto 1936 a Granada. Aveva 38 anni ed era ormai famoso in tutto il mondo. Nonostante il successo lo avesse portato a vivere stabilmente a Madrid e avesse compiuto lunghi viaggi a New York, a Cuba e a Buenos Aires, quando stava per scoppiare la guerra civile spagnola, il poeta sentì un bisogno irrefrenabile di tornare nella sua terra andalusa dove era nato e dalla quale diceva di avere tratto tutto: vita sentimenti e poesia.

 

Advertisement

 

Fu ucciso a Granada, perché soltanto lì, tra meschini risentimenti e invidie provinciali per la sua celebrità poteva avvenire quell'assassinio contro l'uomo e contro l'arte e la cultura. ?Granada fu lo scenario ideale di questa  tragedia. Federico García Lorca nacque quindi a Granada, più precisamente a Fuentevaquerosnel, nel 1898..Suo padre era un ricco proprietario terriero. La madre una colta maestra di umili origini. Iniziò come musicista, divenne drammaturgo e soprattutto uno dei maggiori poeti lirici del XX secolo.

Bambino allegro e fantasioso, promessa del pianoforte, rischia di trasferirsi a Parigi per coltivare la sua passione musicale, quando il maestro da cui doveva andare muore. Dirottato sulla letteratura il suo talento, si iscrive a Lettere ed a Giurisprudenza per compiacere il padre. Vive tra Granada e Madrid dove incontra e diventa amico di Salvador Dalì, Luis Buñuel, e dei poeti Rafael Alberti, Jorge Guillen, Pedro Salinas. Scrive poesie, collabora con i giornali, mette in scena i suoi testi.

Nel 1929 comincia a viaggiare e dopo un lungo soggiorno a New York va a Cuba dove pronuncia quattro conferenze tra le quali memorabile la " Teoria e gioco del duende". Il duende è qualcosa di intraducibile, è forse il carisma, l'energia o l'incantesimo che una persona possiede. ?qualcosa che si suscita negli altri senza artificio o compiacimento, qualcosa che tutti percepiscono, riconoscono, è per dirla con lui, un "energia che arriva da sotto i piedi come a certe ballerine, o dal fondo della gola come per certi cantanti".  "Quando un artista mostra il duende non ha più rivali" e "non c’è mappa né esercizio" per impararlo, acquisirlo o capire dove sta.

 

Dopo Cuba Lorca va in Sud America e poi torna a Granada, dove si entusiasma per la proclamazione della Repubblica. Firma un manifesto contro Hitler e si dichiara apertamente a favore dei diseredati e della giustizia sociale nel bel mezzo della guerra civile spagnola.  Viene arrestato il 17 agosto del 1936  e due giorni dopo fucilato insieme ad altri quattro uomini: un maestro elementare, suo figlio e due toreri.

 

La prima raccolta poetica di García Lorca è il Libro di poesie "Libro de poemas" del 1921). A seguire "Canciones" (Canzoni) del 1927, "Romancero gitano" 1928, "Poema del cante jondo" 1931, "Primeras canciones" (Prime canzoni) risalente al 1936 ma scritto nel 1922. Postumi "Poeta en Nueva York" (Poeta a New York) 1940 e "Sonetos del amor obscuro" (Sonetti dell'amore oscuro) del 1984.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

Torna su

 


  Ostelli Granada  Ostelli Spagna   Hotel Granada   Hotel Spagna

 Carte de Granada    Karte von Granada    Mapa Granada   Map of Granada

Carte d'Espagne  Karte von Spanien     Mapa de España    Map of Spain

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal