Musei a Brema

Advertisement

Musei a Brema

 

I musei a Brema non mancano e di certo tra percorsi culturali classici, contemporanei e nuove iniziative d'avanguardia, la città è oramai diventata meta ben più che ambita dagli appassionati. Brema in effetti è una città tradizionalmente incline alla diffusione della conoscenza; lo ha fatto sin dall'antichità, da quando padrona dei mari, insieme a poche altre città della Germania, si è resa divulgatrice di scambi commerciali e di idee nel resto del Paese.

Advertisement

Dai musei di storia, ai musei delle scienze, a quelli etnografici, d'arte moderna e contemporanea... Brema sembra proprio averli tutti e non ci resta che andare a conoscere i principali.


Museo Focke di Brema

 

Museo Focke di BremaQuale visione ebbe Carlo Magno quando ben oltre 1200 anni fa decise di fondare Brema? quale è stata l'importanza storica di questa città durante il Medioevo e poi nei secoli successivi? Veniva chiamata la Roma del Nord, ma per quale motivo? e come faceva già nel XI secolo Adamo da Brema a sapere dell'esistenza di una terra lontana oltre la Groenlandia, quelle Americhe che poi furono scoperte da Cristoforo Colombo? Brema diventò così potente da essere una delle più importanti città della Lega Anseatica... tutta la storia di Brema è raccontata qui, nel museo statale di arte e cultura. In mostra troviamo numerosi manufatti suddivisi per settori, folclore, stili di vita degli abitanti, politica e governo, e così via; il tutto condito da una ricca serie di informazioni. Si noteranno le sculture di Carlo Magno e dei sette Elettori originariamente presenti nell'antico Palazzo comunale (si veda la sezione Cosa vedere a Brema per maggiori informazioni). La storia del porto di Brema (Bremerhaven) è una delle parti più interessanti, visto che da esso è nato il potere economico e commerciale della città. Il museo presenta anche diverse mostre temporanee, legate ad eventi stagionali di sicuro interesse culturale, oltre che spazi dedicati al servizio di caffetteria e ristorazione.

 

Schwachhauser Heerstraße 240

Tel: +49 (0) 421 6996000

Brema

Trasporti: tram 4 e 5 (fermata: Focke Museum)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì dalle 10.00 alle 21.00 / dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00


 

Museo Kunsthalle di Brema

 

Museo Kunsthalle di BremaSei secoli d'arte, tra dipinti e sculture e non solo; ogni espressione artistica è qui in esposizione, una galleria d'arte tra le più famose e innovative della Germania. Costruito nel 1849 ed ampliato diverse volte lungo il corso del secolo scorso e recentemente nel 2011, lo Kunstalle (letteralmente 'mostra d'arte') al suo attivo ha anche l'inserimento a Patrimonio culturale della Germania. Una delle sue caratteristiche principali è che la maggior parte del suo grande patrimonio è di proprietà privata, specificamente la Kunstverein Bremen (Società d'Arte di Brema). In particolare il museo è legato ad una storia piuttosto curiosa, anche se forse un po' troppo romanzata: nel 2001 il museo poté finalmente recuperare la pregiata collezione d'arte in precedenza prelevata nel 1945 dalle truppe sovietiche; la particolarità sta nel modo in cui avvenne la restituzione, come in un film di spionaggio: quadri opera di pittori del calibro di Rembrandt e Dürer, durante la Seconda guerra mondiale furono nascosti in un castello da parte dei soldati nazisti e quindi successivamente scoperti dai russi e consegnati al KGB, i ben noti servizi segreti sovietici. I dipinti furono quindi spediti al Museo di Baku, in Azerbaijan, da dove vennero poi rubati. Qualche tempo dopo i quadri furono ritrovati nientemeno che a New York, nel quartiere di Brooklyn quando vennero scoperti dalla polizia in casa di un ricco uomo d'affari giapponese. Oggi, è possibile ammirare la preziosa refurtiva così come tante altre opere: Claude Monet, Edouard Manet, Paul Cézanne, Lovis Corinth, Max Liebermann, Max Beckmann, Paula Modersohn-Becker, John Cage, Otto Piene, Peter Campus, Olafur Eliasson, Nam June Paik. Tra i dipinti esposti troviamo anche uno splendido Madonna dell'Umiltà (anche detta Madonna Boni-Carnesecchi), un dipinto a tempera su tavola di Masolino da Panicale (1423). La sezione di stampe e disegni ospita la più grande collezione di stampe e disegni nel suo genere in Europa.

 

Am Wall 207

Tel: +49 (0) 421 329080

Brema

Trasporti: bus 24 e 25 e tram 2, 3, 4, 5, 6, 8

(fermata: Domsheide)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì dalle 10.00 alle 21.00 /

 dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00

 

Universum Bremen

 

Universum BremenAlcuni potrebbero paragonarlo ad un lontano cugino del Museo delle Scienze di Valencia, di certo l'Universum di Brema, disegnato in tono futuristico dall'architetto Thomas Klumpp, da quando ha aperto i battenti nel 2000 è diventato una popolare attrazione in città. Questo strano edificio, a metà strada tra un balena ed un conchiglia, è infatti molto più di un museo: lo troviamo collocato lontano dal centro storico, a nord e nei pressi del Bürgerpark, e al suo interno mette a disposizione un grandissimo spazio interattivo. Con i suoi 4.000 m² è anche uno degli spazi culturali più grandi della regione e un punto di sicuro d'interesse, nato al fine di avvicinare sempre più persone alle scoperte scientifiche e alla loro relativa complessità. Le esibizioni hanno un unico denominatore comune, la conoscenza, e vertono su tre tematiche principali: l'uomo, la terra e il cosmo. In totale le esibizioni interattive sono circa 250 e sono caratterizzate da ambienti multimediali che mostrano gli aspetti della scienza moderna e popolare.

 

Wiener Straße 2

Tel: +49 (0) 421 33460

Brema

Trasporti: tram 6 (fermata: Naturwissenschaften 1 / Universum)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: lunedì-martedì dalle 9.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00

 

 

Übersee Museum

 

Übersee MuseumSiamo in uno dei musei più interessanti di Brema, poco lontani dalla stazione ferroviaria. Indicato come museo di storia natural ed etnografico, lo Übersee è soprattutto museo della storia marittima di Brema, al cospetto non solo di curiosi ma anche di veri appassionati. Abbiamo già potuto capire dalle pagine dedicate alla Storia di Brema di come la città, non sul mare ma a questo legata grazie al fiume Weser, abbia potuto sviluppare uno dei porti più antichi e potenti della Germania (dopo Amburgo, quella di Brema è il porto più grande della nazione). Grazie al suo legame con il mare, il museo va oltre i primi confini della città: esplora continenti lontani, arriva fino allìOceania e alla sua barriera corallina, passando per la mistica Via della Seta, la savana africana e le giungle amazzoniche. Tematiche ambientali sono ugualmente presenti, cosi come quelle più attinenti a diritti umani o alla globalizzazione del commercio e delle comunicazioni. C'è sempre molto da conoscere in 10.000 m² di spazio, soprattutto quando si tratta di uno dei più importanti musei della Germani settentrionale e con oltre un milioni di pezzi in mostra.
 

Bahnhofsplatz 13

Tel: +49 (0) 421 16 03 81

Brema

Trasporti: tram 1, 4, 5, 6, 8, 10 e bus 24, 25, 26, 27, 63 (fermata: Hauptbahnhof, stazione ferroviaria)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì-venerdì dalle 9.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00

 

Museo della Cattedrale di San Pietro di Brema

 

Museo della Cattedrale di San Pietro di BremaInteressante percorso informativo che illustrando i 900 anni di vita della Cattedrale di Brema racconta anche la storia della città, offrendo anche la possibilità di ammirare affreschi medievali e oggetti antichi. Costruito in un angolo sud-orientale della grande chiesa gotica del XI secolo, il museo mostra reperti quali opere d'arte e oggetti sacro ed è organizzato in più di un livello: al primo piano trovano posto vari reperti archeologici ritrovati duranti gli scavi per la restaurazione della chiesa e che comprendono anche alcuni affreschi medievali; il piano superiore verte invece su documenti informativi sulla storia della Cattedrale e sulla diocesi di Brema, sin dal 787, che fu così importante nel contesto religioso del Sacro Romano Impero. Tra le opere, un grande dipinto intitolato, L'Uomo dei dolori, "Schmerzensmann", di Lucas Cranach (1537).

 

St. Petri Domgemeinde zu Bremen

Sandstr. 10-12

Tel: +49 (0) 421 365040

Brema

Trasporti: tram 2, 3, 4, 5, 6, 8; bus 24 e 25 (fermata: Domsheide)

Accesso: gratuito

Orari di apertura: lunedì-venerdì dalle 10.00 alle 16.45; sabato 10.00-13.30; domenica 14.00 alle 16.45.


 

Museo Paula Modersohn-Becker e Museo Roselius-Haus

 

Museo Paula Modersohn-Becker e Museo Roselius-HausDue musei di grande valori artistico, da non perdere per chiunque si rechi in visita a Brema. Il primo è dedicato all'artista tedesca Paula Modersonhn-Becker, principale esponente dell'Espressionismo tedesco. A suo tempo, fu una delle prime donne ad avere un museo dedicato a suo nome. La collezione è dovuto a Ludwig Roselius, grande mecenate d'arte e uomo di grandi visioni: a lui si deve non solo la fondazione del noto caffè HAG, ma anche la ristrutturazione della famosa Böttcherstrasse di Brema, una delle maggiori attrazioni turistiche della città. In mostra nel museo dedicato all'artista tedesca troviamo le sue opere più rappresentative, avanguardia del primo Novecento; il museo racconta anche la storia della sua vita. Lo stesso edificio ospita anche la collezione d'arte dello stesso Roselius, incentrata sul tardo medioevo e primo rinascimento e con arredi molto interessanti. Molti gli oggetti di valore ed i preziosi, compresa l'argenteria del Seicento proveniente dai mercanti ed armatori conosciuti come Companie der Schwarzer Häupter (la Confraternita delle Teste Nere), gilda di mercanti attivi nei paesi estoni e lituani.

 

Böttcherstraße 6-10

Tel: +49 (0) 421 3388222

Brema

Trasporti: tram 2, 3, 4, 5, 6, 8; bus 24 e 25 (fermata: Domsheide)

Accesso: a pagamento (per entrambe le esposizioni)

Orari di apertura: martedì - domenica 11.00 alle 18.00.


 

Museo d'Arte Moderna di Weserburg

 

Museo d'Arte Moderna di WeserburgCon circa 6.000 m² di spazio espositivo il Weserburg è uno dei più grandi musei d'arte moderna della Germania e anche uno dei luoghi d'arte più insoliti: ospitato all'interno degli antichi magazzini nella penisola Teerhof, al centro del fiume Weser. In mostra è una continua evoluzione delle collezioni che illustrano lo sviluppo dell'arte dal 1960 ad oggi. Si presti particolare attenzione alla collezione Centro di Ricerca per le pubblicazioni d'artista, con il suo archivio stampe e comunicazione: circa 80.000 opere tra cui mail art e libri d'artista, nel suo genere una delle collezioni più importanti al mondo. Numerose le visite guidate e in programma anche concerti, conferenze, spettacoli, presentazioni di film e letture.

 

Weserburg - Museum für moderne Kunst

Teerhof 20

Tel: +49 (0) 421 598390

Brema

Trasporti: tram 1, 2, 3; bus 25, 26, 27, 63 (fermata: Am Brill)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì, mercoledì, venerdì 10.00 alle 18.00; giovedì 10.00-21.00; sabato e domenica dalle 11.00 alle 18.00


 

Gerhard-Marcks-Haus

 

Gerhard-Marcks-HausSculture moderne e contemporanee per questo che rimane uno dei musei più interessanti di tutta la città, e non solo per fama acquisita. Moore e Giacomeetti ne fanno uno degli spazi espositivi più importanti del Paese, insieme a giovani talenti emergenti da tenere d'occhio. Il museo venne aperto nel 1969 da Gerhard Marcks, scomparso nel 1981 all'età di 92 anni, uno degli scultori più importanti della Germania. Al suo interno sono ospitate circa 400 sculture e 14.000 tra stampe e disegni.
 

Am Wall 208

Tel: +49 (0) 421 327200

Brema

Trasporti: tram 4, 5 e Bus 20, 21, 30, 34 (fermata: Bürgermeister-Spitta-Allee)

Accesso: a pagamento

Orario di apertura: martedì-domenica 10.00 alle 18.00; giovedì 10.00-21.00

 

Da non perdere anche i seguenti:
 

Bremer Geschichtenhaus

 

Bremer GeschichtenhausSiamo nel cuore del quartiere Schnoor, il cuore antico di Brema. Un quartiere pittoresco e di carattere, ordinato e caratterizzato dalle tipiche casette color pastello, rimaste ancora oggi come un tempo. Diverse le rappresentazioni teatrali organizzate, tra cui quella che racconta della famosa avvelenatrice di Brema, Gesche Gottfried, che avvelenò in 14 anni ben 15 membri della sua famiglia.

 

Wüstestätte 10

Tel: +49 (0) 421 37877586

Brema

Trasporti: tram 2, 3, 4, 5, 6, 8; bus 25, 24 (fermata: Domsheide)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì-domenica 11.00 alle 18.00; lunedì dalle 11.00

 

 

SPICARIUM

 

Spicarium BremaZum Alten Speicher 5a

Tel: +49 (0) 421 89776640

Brema

Trasporti: treni Regio-S-Bahn (RS) 1; Bus 87,98,99,677 (fermata: Bremen-Vegesack)

Accesso: a pagamento

Orari di apertura: martedì-domenica 10.00-17.00

 

Mostra interattiva sui temi della cantieristica, spazio mare, storia e scienza. Si posiziona su un magazzino storico tra Vegesack porto e la foce del fiume Lesum.

 

Botanika – Das Grüne Science Center im Rhododendron-Park

Deliusweg 40

Tel: +49 (0) 421 42706665

Brema

Trasporti: tram 2 e 3 (fermata: Theater am Goetheplatz)

Accesso: a pagamento

Orario di apertura: lunedì-venerdì 09.00-18.00; sabato e domenica 10.00-18.00

 

Giardino botanico BremaGiardino botanico e centro scientifico, il Botanika si trova nel cuore di questo splendido Parco Rhododendron di Brema. In una superficie di oltre 4.000 metri quadrati si può ammirare il mondo straordinario della natura con presentazioni interattive di diverso genere relative al rododendro.

 

 

Torna su

Ostelli Brema   Ostelli Germania  Hotel Brema

Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Brême    Karte von Bremen    Mapa Bremen     Map of Bremen

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal