website
statistics
 

Museo Matisse a Nizza

Sei qui: Cosa vedere a Nizza >

Museo Matisse a Nizza

 

Il museo dedicato ad Henri Matisse è ospitato nella villa des Arènes, nel quartiere di Cimiez ed è il museo più visitato di Nizza. Villa des Arènes è una villa costruita ad inizio XVII secolo e venne acquistata nel 1670 dal Console a Nizza Jean Baptiste Gubernatis che la trasformó in una splendida villa di stile genovese, a cui diede il nome di Palazzo Gubernatis. Dopo essere appartenuta per un secolo alla famiglia Garin de Cocconato, venne venduta ad un'agenzia immobiliare e successivamente venne acquistata dalla città di Nizza nel 1950 che la ribattezzó con il nome di "Villa des Arènes". Il Museo Matisse venne inaugurato nel 1963.

All'epoca il museo occupava la parte superiore della villa, che al pianterreno era invece occupata dal museo archeologico, prima che questo venisse trasferito nel 1986, trasferimento che consentì un ingrandimento del Museo Matisse.

Museo Matisse NizzaLa collezione del Museo Matisse consta di diverse donazioni, la prima della quale venne fatta da Henri Matisse in persona. Si trattava dell'opera Nature morte aux Grenades, dipinta 1947 e dei quattro disegni della serie “Temi e Variazioni?, “La danceuse creole? del 1950 e due serigrafie del 1950 denominate “Oceanie la mer? e “Oceanie le ciel?. Oggi il museo vanta una collezione di 236 disegni, una settantina di sculture, dipinti, oltre a fotografie, bozzetti di scena e oltre duecenti oggetti che erano appartenuti a Matisse. La bellezza della collezione sta nel fatto che copre tutto l'arco della produzione di Matisse, dalle prime opere del 1890 fino alle gouaches decoupées, ovvero le composizioni figurative a collage, attraverso l'utilizzo di uno o più colori.

La passione di Matisse per la pittura nacque in modo quasi casuale nel 1889 a vent'anni, quando, durante una convalescenza per un'appendicite la madre gli donò dei pennelli e colori e come affermó egli stesso, dal momento in cui prese in mano i colori, capì che quella sarebbe stata la sua vita. Matisse fu innanzitutto uno dei maggiori esponenti del Fauvismo. Il termine, come spesso è accaduto nell'arte veniva utilizzato con un'accezione negativa. In italiano “fauves? significa bestie, e gli esponenti del movimento venivano definiti in questo modo a causa dell'utilizzo di colori violenti, non necessariamente attinenti alla realtà dell'oggetto, utilizzati per esprimere sensazioni ed emozioni.

Matisse si trasferì a Nizza nel 1917. Il primo incontro con la città fu all'hotel Beau Rivage, dove il pittore aveva affittato una stanza per guarire da una bronchite. Dopo un mese di pioggia, quando decise di lasciare la città, il maestrale aveva spazzato via le nubi e il tempo era stupendo. Quando si rese conto che quella sarebbe stata la luce che avrebbe potuto vedere ogni giorno cambiò idea e si fermò a Nizza, dove vi trascorse quasi tutto il resto della sua vita e anche oltre, essendo sepolto al cimitero di Cimiez.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

Torna su

Ostelli Nizza   Ostelli Francia   Hotel Nizza

Carte Nice  Karte von Nice     Mapa Nice    Map of Nice

Carte de France  Karte von Frankreich      Mapa Francia     Map of France

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal