Natale a Tallinn

Advertisement

Sei qui: Natale in Europa>

Natale a Tallinn

Tallinn, la capitale dell'Estonia, è una città molto interessante e non solo per la sua storia medievale. Visitata a dicembre, durante il periodo del Natale, riesce a stregare grandi e piccini con il suo fascino particolare. Si scopre così una città in festa, dalle atmosfere più suggestive che mai, coperta come sempre in questo periodo dell'anno da un candido manto di neve e riscaldata da mille luci e colori, che come sempre riescono a dissipare la drastica discesa delle temperature invernali.

Advertisement

In città, la tradizione del Natale si respira con chiara nostalgia fiabesca; sarà nel realizzare di trovarsi nella più nordica delle Repubbliche Baltiche o per il pensiero d'essere a due passi dalla Russia, o magari anche solo per il fatto che il panorama architettonico della città è tale che è quasi come ritrovarsi indietro nel tempo. Tra guglie gotiche, strade medievali ed elaborati quanto suggestivi lampioni, Tallinn rapisce lo spirito del visitatore, amalgamandolo a suo piacimento, e non solo per le belle ragazze che gioiose si preparano allo shopping natalizio (rinomati i negozi delle vie Viru e Müürivahe e il pittoresco Katariina Passage; da prediligere anche i centri commerciali di Sõpruse pst).

Il Natale di Tallinn si è guadagnato grande celebrità in tutto il mondo, e questo nonostante in effetti una delle sue attrazioni principali, il mercato, abbia un'età molto giovane. La tradizione in Estonia è simile a quella di altre nazione dell'area Baltica e di altre culture cristiane dell'Europa dell'Est: trae le proprie radici dai rituali pagani. I festeggiamenti, tanto per iniziare, corrispondono alle celebrazioni pagane del solstizio invernale, e infatti la parola usata dalla popolazione per indicare i festeggiamenti del Natale è 'Joulud' (che deriva appunto da Jul, e cioè Yule, che nella tradizione germanica precristiana era la festa del solstizio d'inverno, festeggiata per l'appunto il 21 dicembre nell'emisfero settentrionale). A Tallinn e in tutta la regione estone, il periodo del Natale viene vissuto con grande enfasi, con grande abbondanza di cibo e, prima ancora, con una grossa dose di purificazione corporea: come tutte le popolazioni baltico-scandinave, anche gli estoni conservano l'usanza della sauna e del bagno termale.

Il periodo dell'Avvento viene seguito con grande attesa da tutta la famiglia, magia e misticismo incominciano a fare capolino con la religiosa sacralità dell'attesa per la nascita di Gesù. Il Natale vero e proprio inizia il 21 dicembre, che oltre ad essere giorno di solstizio è anche il giorno di San Tommaso, e dura fino a al 7 gennaio giorno di San Canuto (secondo il calendario Giuliano la vigilia di Natale nella chiesa russo-ortodossa viene celebrato la notte prima del 7 gennaio).

Il centro storico, da tempo appartenente alla lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO, è il cuore dei festeggiamenti natalizi. Il mercatino di Natale qui presente è il Jõuluturg, diventato uno dei più famosi di tutta Europa, e questo nonostante la sua fama sia andata oltre confine solo di recente (nel 2001). Le bancarelle di piccoli chalet in legno sono organizzate nell'antica piazza del municipio, la Raekoja plats del XV secolo, illuminata a festa per l'occasione. Nella labile luce dei mesi invernali, vista la vicinanza al circolo polare artico, la capitale dell'Estonia si veste di nuovi colori. Sono quelli adatti alle corte giornate invernali e alle sue lunghe notti, che mano mano, da dopo il Natale, crescono di nuova luce con l'avvicinarsi del prossimo solstizio estivo.

Per ora, nel freddo intenso dei mesi invernali, gli animi della gente vengono riscaldati da antichi simboli della tradizione estone, come la paglia, che secondo l'usanza veniva portata o donata in ogni casa per la felicità dei bambini. Ecco il perché di tante bancarelle con in vendita la paglia, prendetene un po' con voi per un pizzico di affetto tutto estone. Circondati da un enorme albero di Natale, i circa 50 chioschetti in legno, con il tetto coperto di neve, rallegrano i passanti con una grande varietà di prodotti originali: cappelli e pantofole in panno di lana, cuscini di grano saraceno, ciotole di legno, lavori in vimini, trapunte artigianali elaborate (non perdetele, sono fatte a mano!), ceramica e vetro, prodotti del vicino mare, candele, e altre decorazioni. Fu proprio in questo antico angolo di Tallinn che, secondo antichi documenti, i mercanti della confraternita delle Teste Nere innalzarono nel 1441 il primo albero di Natale della storia.

>La frizzante aria invernale si addolcisce del profumo di biscotti di panpepato, mandorle e vino speziato caldo, lapiù antica farmacia ancora funzionante del mondo, nel frattempo offre del marzapane guadagnandosi ancora una volta un altro cliente. Molto comuni sono le performance di artisti da strada, così come i preparati caldi di cucina estone, vi troviamo per esempio piatti a base di carne di maiale, i sauerkraut, salsicce, zuppe calde, dolciumi in marzapane e allo zenzero, e tanto miele locale accompagnato da nocciole e caramelle. Il classico Vin Brulècaratterizza anche le calde bevande del Natale estone, così come il Vana Tallinn, il tipico liquore disponibile in tre gradazioni diverse.

Tallinn è una città di indescrivibile bellezza, sceglietela a Natale, per vivere momenti di rara emozione. Sono tanti gli eventi in programma in città, adatti ad adulti o appositi per i più piccoli. Tra i tanti è da non perdere il Jõulujazz Festival, capace di disseminare tra le trendy caffetterie (e chiese) della città ritmi leggeri e ricchi di passione (29 novembre-17 dicembre).

 

 

Torna su


Ostelli Tallinn     Ostelli Estonia    Hotel Tallinn     Hotel Estonia

Carte de Tallinn      Karte von Tallinn     Mapa Tallinn      Map of Tallinn

Carte Estonie     Karte von Estland  Mapa Estonia   Map of Estonia

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal