Natale a Ulm

Advertisement

Sei qui: Natale in Europa>

Natale a Ulm

 

Ogni anno nel periodo natalizio la città Ulm si prepara a ricevere migliaia di visitatori. Sono ospiti che arrivano da diverse parti della Germania, così come dalla Svizzera, dall'Austria, dalla Francia e dall'Italia. La piazza del Duomo di Ulm, la Münsterplatz, per quattro settimane si riempie di uno dei mercatini di Natale (Christkindlesmarkt) più tipici e caratteristici della Germania, tradizione antica secoli.

Advertisement

Siamo ai piedi della famosa chiesa a spirale con il campanile più alto del mondo, in un'atmosfera di ricca suggestione arrivata fino ai giorni nostri dal lontano 1445.

A Natale questa bella città tedesca attraversata dal Danubio viene invasa da un bagliore di luci, da un inconfondibile aroma di mandorle tostate e da un vin brulè che riscalda gli animi dal freddo. In Germania, i preparativi per Natale iniziano a novembre, durante il periodo dell'Avvento. La celebrazione vera e propria inizia il 6 dicembre, giorno di San Nicola, che qui chiamano "Nikolaustag". Alla vigilia la notte del 5 dicembre (vigilia di San Nicola), secondo una tradizione tedesca praticata anche in altri paesi europei, i bambini usano mettere le scarpe fuori dall'uscio di casa; lo spirito di San Nicola, patrono dei bambini, passerà poi di casa in casa accompagnato da un libro in cui sono scritte tutte le azioni belle e brutte che i bambini hanno praticato durante l'anno trascorso: riempirà le scarpe dei bambini buoni con prelibatezze, quelle dei bambini un po' malandrini con ramoscelli.

Si noti l'albero di Natale della piazza di Ulm, un po' difficile da paragonare con l'alta silhouette della chiesa, ma è comunque grane. La sua presenza, come da tradizione, è importante così come lo è per tutte le famiglie della città. Nella tradizione tedesca le decorazioni natalizie rappresentano un aspetto importante del Natale, secondo un credenza popolare però i bambini non possono prendere parte all'abbellimento dell'albero di Natale (che qui viene chiamato Weihnachtsbaum): si dice infatti che l'albero potrebbe fare qualche misterioso incantesimo ai bimbi che posano gli occhi su di esso prima della vigilia di Natale (leggenda o meno...). Ecco il perché l'albero di Natale viene decorato alla vigilia, prima della festa. Secondo l'usanza i padre tiene di solito i bambini in una stanza separata mentre la madre incomincia a decorare l'albero, precedentemente nascosto, con mele, caramelle, frutta secca, biscotti, candele e piccoli oggetti come automobiline, trenini, angioletti e così via. Ulm è una città che ha molto da offrire al turista. Che si tratti di edifici a graticcio nel pittoresco Quartiere dei Pescatori, della pendente Torre dei Macellai o del bel Rathaus, (l'antico Municipio gotico decorato da affreschi), o anche di qualche occasionale architettura moderna, questa città ha sempre qualcosa per tutti. La città natale di Albert Einstein è anche famosa per i Donauschwaben, gli svevi del Danubio, i tedeschi che con le loro barche a vela hanno percorso il fiume per stabilirsi nell'Europa orientale.

Il mercatino di Natale di Ulm è considerato uno dei più attraenti e antichi di tutta la Germania ed ogni anno sono oltre un centinaio le bancarelle decorate dalle luci e dai colori tipici del Natale. Ad esse si affiancano presepi a grandezza naturale, con animali veri, o presenti viventi con personaggi veri. Agli eventi evocativi del Santo Natale si affianca una miriade di artigiani all'opera intenti a mostrare ai visitatori i propri lavori e creatività, tra i tanti si notano per esempi i Glashütte, che soffiando all'interno dell'apposito arnese danno vita alle forme di vetro più varie.

Il Natale a Ulm viene inaugurato con grande festa, in genere verso il 22 novembre. La data segna infatti l'arrivo di Babbo Natale, accolto dal sindaco della città e dalla banda di cantori di St George accompagnati dalla filarmonica. Seguono diversi altri spettacoli, ogni giorno e sera, durante tutto il periodo dell'Avvento: teatro per bambini, musiche e canti natalizi (Adventsingen), concerti di beneficenza nelle piazze e all'interno degli edifici più noti, come il Duomo e la chiesa di San Paolo di Ulm. Di particolare suggestione è l'evento chiamato Quempas, un concerto natalizio a cui partecipano tutti i Münsterchore (nel Duomo di Ulm). Numerose in particolare le iniziative dedicate ai bambini, per il piacere di tutte le famiglie (anche straniere).

Servitevi anche del vin brulè, potete prendere quattro o cinque tazze diverse, anche in vetro, ciascuna con un disegno distintivo. I non bevitori possono acquistarne una vuota. Avrete anche modo di assaporare una serie di tradizioni culinarie, come i Käsespätzle (tagliatelle al formaggio) e i Maultaschen, una sorta di ravioli, a cui non si può non accompagnare un tradizionale dolce Stollen.

Non rimane che fare la fila per un caldo vin brulè, ma badate che qui si chiama Glühwein. Buon Natale a Ulm!

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Torna su

 

 

 

 

Ostelli Ulm    Ostelli Germania  Hotel Ulm


Carte d'Allemagne      Karte von Deutschland     Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte Ulm     Karte von Ulm  Mapa Ulm   Map of Ulm

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal