SCIAFFUSA

VISITARE SCIAFFUSA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Situata sulla riva destra del Reno, l'antica città di Sciaffusa è una delle più affascinanti dell'intera Svizzera. In posizione idilliaca, tra la Foresta Nera e il Lago di Costanza è circondata da romantici vigneti dove viene prodotto il pinot nero. E' una cittadina ricca di testimonianze storiche ed artistiche, palcoscenico di numerosi eventi culturali, nonché piacevolissimo luogo di villeggiatura in cui trascorrere giornate piacevoli all'insegna del benessere.

 

Sciaffusa - PanoramaIl centro storico, chiuso al traffico, è perfettamente conservato ed è famoso per le facciate degli edifici riccamente decorate  con dipinti e per le bellissime finestre a bovindi. Queste finestre che sporgono dalle case, con le belle vetrate erano un vero e proprio status symbol con cui i ricchi borghesi ostentavano la loro ricchezza. Il centro storico di Sciaffusa ne conserva ben 170 e proprio per questa sua caratteristica viene soprannominata anche "Erkerstadt", città dei bovindi. Uno dei più famosi bovindi, queste particolari finestrature, è quello del palazzo del XVII secolo "Zum goldenen Ochsen", edificio inizialmente utilizzato come albergo e successivamente trasformato in una residenza borghese. Del palazzo si apprezzano anche i bei dipinti che decorano la facciata e che riproducono, tra gli altri, il toro dorato che dà il nome al palazzo. Un altro edificio notevole del centro storico è il palazzo "Zum grossen Käfig", i cui affreschi, caratterizzati da colori vivaci, rappresentano la parata trionfale del Tamerlano, il capo dei guerrieri mongoli, che conduce lo sconfitto sultano Bajazet in una gabbia.

Un altro splendido edificio del centro storico di Sciaffusa è la "Haus zum Ritter", un edificio del 1492 decorato con un bellissimo affresco in stile rinascimentale che rappresenta un cavaliere. L'affresco oggi visibile è tuttavia una copia e frammenti dell'affresco originale sono conservati nel museo "Zu Allerheiligen". La "Haus zum Ritter" sorge sulla Vordergasse, che un tempo rappresentava il cuore della città.

Sciaffusa - Strade centro storicoFin dal XIV secolo la città di Sciaffusa è stata un importante centro commerciale grazie alla sua posizione vicina al punto in cui le cascate interrompono il Reno impedendo dunque alle imbarcazioni di proseguire il loro itinerario che dal lago di Costanza terminava a Sciaffusa. Qui le merci venivano sbarcate per proseguire il loro viaggio via terra attraverso la strada del Klettgau. L'importanza strategica del Reno sulla vita economica della città si manifestò anche successivamente, quando grazie all'utilizzo della forza motrice del Reno la città vide lo sviluppo dell'industria tessile, meccanica, degli orologi e chimica.

Sciaffusa vanta il poco invidiabile primato di essere stata l'unica città svizzera ad essere bombardata nella seconda guerra mondiale, quando gli alleati il 1 aprile 1944, scambiandola per una cittadina tedesca, sganciarono sulla città 400 bombe incendiarie, che oltre a uccidere e ferire persone, distrussero l'area della stazione e numerosi edifici industriali.

Sciaffusa - FortezzaInsieme ai bovindi, il simbolo della città di Sciaffusa è la fortezza di Munot, dall'insolita forma circolare che domina la città. La fortezza venne costruita tra il 1564 e il 1589 secondo un concetto di Albrecht Durer in parte utilizzando anche persone ai lavori forzati. All'inizio del XIX secolo la fortezza, venuta meno la sua utilità a scopo difensivo, venne utilizzata come cava di pietre. Il salvataggio dal degrado avvenne grazie a Johann Jakob Beck, un insegnante di disegno che a partire dal 1826 si attivò strenuamente per riportare la fortezza ai suoi antichi splendori. I lavori di restauro terminarono nel 1839. Dalla fortezza si gode una splendida vista sulla città e sui vigneti circostanti. Nel sottostante Hirschgraben, nello spazio un tempo occupato dal fossato, vive una colonia di daini. Il maschio ha sempre il privilegio di portare il nome del sindaco in carica. Ancora oggi ogni sera alle 21 si ripete il rituale in base al quale la guardia della fortezza, che risiede nella fortezza e che si occupa dei daini, suona la campana. Un tempo questo suono segnalava la chiusura delle porte della città e degli alberghi.

La fortezza del Munot è il luogo della città preposto ad accogliere le manifestazioni e gli eventi culturali e ospita anche un idilliaco giardino di rose in cui sono conservate oltre 170 specie differenti di questo splendido fiore. La fortezza del Munot è raggiungibile dal centro storico attraverso le scale che partono dalla Unterstadt. Dalla Unterstadt, proseguendo verso ovest si raggiunge la Vordergasse, dove si trova la chiesa di San Giovanni.

Sciaffusa - Facciate caseLa Chiesa di San Giovanni venne menzionata per la prima volta nel 1248 e venne ingrandita tra il 1515 e il 1517. La chiesa conserva un ossario del 1100 e affreschi del XV e XVI secolo tra i quali uno che ci mostra una rappresentazione di Sciaffusa nel 1500. La chiesa è dotata di un'acustica eccezionale e nel 1983 venne decisa la sua trasformazione in sala da concerto. Oltre alle splendide vetrate, la chiesa ospita infatti un organo storico della ditta Kuhn di Mannedorf del 1879. L'organo ebbe anche un valore simbolico molto importante, dato che per lungo tempo, secondo i dettami della Riforma, la chiesa era stata sprovvista di un organo. A seguito di questa trasformazione si rese necessario abbassare l'organo in modo da poter creare uno spazio in grado di accogliere anche un'orchestra e dei solisti. Quello che dunque colpisce oggi il visitatore è che questo splendido organo, che può indubbiamente essere considerato uno splendido esempio di artigianato musicale, lo accoglie fin dall'entrata nella chiesa, essendo visibile ad altezza d'uomo pronto a mostrarsi in tutta la sua maestosità e bellezza.

Vicino alla Chiesa di San Giovanni ogni martedì e sabato, dalle 7.30 alle 11.30 si tiene il colorato e vivace mercato dei contadini, in cui si possono comprare direttamente dai produttori verdura, frutta fresca, formaggi, pesce e diversi tipi di pane, una vera e propria gioia per gli occhi e per il palato.

La Chiesa di Ognissanti è un raro e splendido esempio di stile romanico in Svizzera. La chiesa, completata nel 1103 ha tre navate divise da colonne e cappelle laterali. Il chiostro romanico è circondata da uno splendido giardino e quello posto sul retro, dove si trovano le piante aromatiche è stato coltivato fin dal Medioevo. Il cortile ospita una campana del 1486 che ha ispirato “la canzone della campana" di Friedrich Schiller, opera del 1800 in cui l'impresa collettiva della fusione di una campana celebra i valori del lavoro e della famiglia. Nei locali di quello che un tempo era in convento di Ognissanti oggi è ospitato il Museo di Ognissanti, Il museo ospita sia una collezione permanente che numerose esposizioni temporanee. La collezione permanente rappresenta un vero e proprio viaggio nella storia dell'umanità, un luogo unico in cui ammirare testimonianze di archeologia, storia, arte e scienze naturali.

Impetuose, mozzafiato, forza allo stato puro. Sono le Cascate del Reno, note anche con il nome di "cascate di Sciaffusa". Le più famose e grandi cascate d'Europa non fanno effettivamente parte della città di Sciaffusa ma si trovano a soli pochi chilometri dalla città, nel comune di Neuhausen am Rheinfall. Formatesi all'incirca 15'000 anni fa, le cascate del Reno sono una delle principali attrazioni della regione. I loro numeri sono impressionanti: larghe 150 metri, hanno un'altezza di 23 metri e una capacità d'acqua che si aggira sui 250'000 litri al secondo durante l'inverno e raggiunge all'incirca i 600'000 litri al secondo durante la stagione estiva. Nel bacino delle cascate vengono organizzate escursioni in battello che fanno sosta alla rocca situata proprio nel mezzo dell'enorme massa d'acqua e salire sulla rocca, letteralmente immersi in un panorama straordinario è una di quelle emozioni assolutamente da non perdere.

Le cascate sono sovrastate da due castelli, il castello di Worth e il castello di Laufen. Il castello di Worth si trova proprio di fronte alle cascate, sulla sponda settentrionale del Reno. Il castello viene menzionato per la prima volta in documenti risalenti al 13 secolo e deve il suo nome alla sua ubicazione su una piccola isola un tempo conosciuta con il nome di "Werd". Fino al XIX secolo il castello era un importante punto di trasbordo sulla rotta che collegava il Lago di Costanza a Basilea. Il castello di Laufen si trova invece sulla sponda meridionale e vanta una storia di oltre 1000 anni. Il castello è stato sottoposto ad un'intensa opera di restauro ed è stato riaperto nel 2010 e al suo interno è visitabile "Historama", la mostra interattiva sulle cascate del Reno. Un'altra splendida attrazione è il sentiero avventura con il doppio ascensore e il percorso belvedere dal quale si gode di una meravigliosa vista sulle cascate.

Una crociera un po' più lunga ma sicuramente piacevole è quella che da Sciaffusa conduce a Stein am Rhein, il cui centro storico è uno dei meglio conservati della Svizzera con meravigliasi affreschi che decorano le facciate delle sue case o fino a Costanza e Kreuzlingen. L'escursione in battello da Sciaffusa a Costanza, un percorso di circa 45 chilometri, consente di ammirare splendidi scorci del fiume Reno.

Un modo alternativo per apprezzare le bellezze della regione circostante a Sciaffusa è quello di salire in sella alla bicicletta e pedalare. La regione, grazie anche alla mancanza di pendenze di rilievo, consente piacevoli escursioni, sia lungo le rive del Reno, sia nella zona dei vigneti circostanti.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

 

Torna su

 

 

Ostelli Sciaffusa   Ostelli Svizzera   Hotel Sciaffusa  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Schaffhouse    Karte von Schaffhausen     Mapa Schaffhausen    Map of Schaffhausen