Torre Guinigi

Sei qui: Cosa vedere a Lucca >

Torre Guinigi  

Un tempo, Lucca era caratterizzata da diverse torri con dei piccoli giardini in cima, proprietà di altrettante importanti famiglie della città. Oggi, una di queste rimane ancora a farsi ammirare dalla popolazione e dai visitatori: è la Torre Guinigi, parte del Palazzo Quattrocentesco della potente famiglia lucchese da cui prende ancora il nome e il cui principale esponente, Paolo, era considerato, all'epoca, uno degli uomini più ricchi d'Europa. La torre alberata di Lucca è anche uno dei simboli più rappresentativi della città, una struttura in mattoni rossi alta 44 metri e adornata nella sua cima da sette alberi di leccio.

Il Volto Santo a LuccaNon mancatene la visita, che si raggiunge attraverso  25 rampe di scale e 230 scalini ampi e poco profondi (un'aggiunta moderna - le scale originali erano sul lato esterno). Da lassù, in una specie di nido ombreggiato, il panorama sul resto della città, sui dintorni e sui monti delle Alpi Apuane è a dir poco spettacolare. Da qui è anche possibile notare la forma ellittica dell'antico anfiteatro romano che oggi costituisce Piazza Anfiteatro. I 7 alberi di leccio che si trovano qui non furono piantati di proposito, ma probabilmente crebbero in modo accidentalmente, da semi lasciati da qualche uccello.

Torre GuinigiQuesto tipo di torri era progettato per far risaltare l'importanza della famiglia proprietaria e a scopo difensivo. Dall'alto si potevano lanciare, tirare o catapultare proiettili a famiglie rivali di concittadini e/o alle loro proprietà nelle vicinanze. Costruite strette attorno alle torri c'erano le case dei membri della propria consorteria, insieme spesso alla propria chiesa parrocchiale. L'intero complesso, come è quello in questa via di Lucca, era un vero e proprio rifugio urbano compatto, i cui vicoli stretti potevano essere facilmente barricati e difesi.

Il grande artista e critico d'arte vittoriano, John Ruskin paragonava la Torre Guinigi per bellezza a poche altre torri italiane "The Guinigi here, and the Verona campanile, and St. Mark's are all extremely beautiful." La Torre è diventata col passare del tempo, come la cerchia muraria, un vero e proprio simbolo distintivo della città di Lucca.

La Torre Guinigi che s’innalza all’angolo tra via Sant’Andrea e via delle Chiavi D’Oro è senza dubbio il monumento più strano e inconfondibile di Lucca. Adiacente al palazzo omonimo trecentesco che appartenne a Michele e a Francesco Guinigi, ricchi mercanti e banchieri lucchesi.

Torre Guinigi - John RuskinFu costruita nel 1384 circa da mercanti di seta ricchi, anche se nessuno sa esattamente da quanti anni esista il giardino sul tetto. Alcuni sostengono che risalga almeno al 1600, quando appare in un disegno contemporaneo della città (un’immagine contenuta nelle Croniche di Giovanni Sercambi), si può vedere che tra le tante torri di Lucca ve n’era una coronata d’alberi. Si suppone dunque che l’impianto sulla Torre Guinigi sia molto antico, anche se i lecci oggi presenti sono stati sicuramente ripiantati nel tempo. In un dipinto di John Ruskin del 1845, intitolato Lucca: Tower of the Guinigi Palace si vede una torre priva di vegetazione. Ma come si può vedere non si tratta della attuale Torre Guinigi.

Torre GuinigiUna tempo Lucca era irta di ben 250 case torri e campanili; oggi, ne rimangono solo 9 all'interno della cinta muraria. Costruita in pietra e mattoni la Torre Guinigi si distingue benissimo da tutti gli edifici del centro storico per gli alberi che crescono sulla sua sommità. E' un punto di riferimento inconfondibile, da quasi tutta la città. Tra le torri medievali, appartenute a famiglie private, la Torre Guinigi, è l’unica che non sia stata mozzata o abbattuta nel XVI secolo.

Le case della potente famiglia dei Guinigi sorsero già nel Trecento, formando un complesso che copriva ambo i lati della via omonima. Il palazzi furono costruiti alla fine del XIV secolo: rappresentano l’ultima e più fastosa rielaborazione dalla casa lucchese romanico-gotica. Se non lo avete già fatto e non siete stanchi visitate anche la Torre delle Ore, l'altra importante torre di Lucca.


Indicazioni
Orari
Gennaio – Febbraio: 9:30-16:30
Marzo: 9:30-17:30
Aprile – Maggio: 9:30-18:30
Giugno – Settembre: 9:30-19:30
Ottobre: 9:30-17:30
Novembre – Dicembre: 9:30-16:30
Chiusa il 25/12

Tariffe visite alle Torri Medievali

Ingresso intero da 15 a 65 anni €4,00
Ingresso ridotto: gruppi sopra 10 persone accompagnati da una guida, over 65, bambini da 6 a 14 anni e studenti purché muniti di idonea tessera € 3,00

Biglietto cumulativo intero: Orto Botanico, Torre Guinigi e Torre delle Ore validità due giorni € 9,00
Biglietto cumulativo ridotto: Orto Botanico, Torre Guinigi e Torre delle Ore; gruppi sopra 10 persone accompagnati da una guida, over 65, bambini da 6 a 14 anni e studenti purché muniti di idonea tessera € 6,00

Ingresso gratuito: bambini sotto i 6 anni, portatori di handicap con accompagnatore, scuole del Comune di Lucca, studenti per motivi di studio (previa autorizzazione dell’Opera delle Mura).

 

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Lucca   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Lucca

Carte Lucques Karte von Lucca  Mapa Lucca Map of Lucca

 Carte de la Toscane     Karte von Toskana     Mapa Toscana     Map of Tuscany

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy