Kutná Hora

VISITARE KUTNA HORA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

Se avete scelto di visitare Kutná Hora è forse perché avete sentito parlare della famosa chiesa delle 'ossa', un luogo che da solo attira centinaia di migliaia di viaggiatori tra i dintorni di Praga. Ma se avete in programma di visitare solo questa chiesa, sappiate che state facendo a voi stessi una una grossa ingiustizia. Avrete modo di scoprire che l'UNESCO non si è fermata solo lungo il fiume della sua vicina più famosa. Kutná Hora è una delle città più spettacolari della Repubblica Ceca, un luogo dalla storia antica e dal fascino intrigante. Non solo le classiche attrazioni turistiche, tra chiese gotiche e palazzi d'epoca, ma anche inaspettati tour che vi porteranno ad esplorare l'affascinante storia delle miniere d'argento.

 

Non mancano le atmosfere giovanili tipiche di un paese in crescita, facilmente visibili dalla serie di localini alla moda, bar e ristoranti e tanta birra fresca e dal gusto forte e poi gastronomia e piatti tipici (per giunta a metà del prezzo che paghereste o avete pagato a Praga, quindi a costi veramente irrisori). Shopping e servizi turistici, così tanti da lasciarvi quasi increduli.

La visita a Kutná Hora si può ben programmare in poco tempo. La distanza con Praga è di soli 55 minuti in treno e poco meno di 40 minuti in pullman e la località è un'apprezzata cittadina medievale ricca di importanti monumenti: è strano come anche solo passare per antiche strade e vicoli possa suscitare un sentimento di genuina fierezza; in un paese per giunta lontano dalle proprie radici. Sarà perché conoscere la sua storia apre alla curiosità e rende coscienti della sua importanza: nel XIV secolo la città veniva considerata la seconda più importante della storica regione dell'Europa centrale. Sarà forse anche per quel suo grandesviluppo economicoarrivato con le miniere d'argento ed estesosi poi oltre i confini urbani.

La storia di Kutná Horaè oggi al cospetto di tutti, grandi viaggiatori, storici, artisti o semplici turisti. Costoro raggiungono la città soprattutto per l'Ossario di Sedlec(in ceco: kostnice Sedlec), una cappella cristiana situata presso il cimitero di Hřbitovní kostel Všech Svatých, nella zona di Sedlec(10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Kutna Hora). Gli scheletri umani presenti nella cripta sono circa 40.000 e sono tutti posizionati in modo da formare un'unica decorazione: il grande candeliere appeso al soffitto è composto da ossa e teschi, così come anche l'ornamento dell'altare e l'enorme stemma della casata degli Schwarzenber. Non sembra vero che una chiesa così 'normale' dall'esterno, possa diventare tanto insolita all'interno! Ma da dove provengono tutte queste ossa?! Siete sicuri di voler conoscere la risposta? Niente da temere, è tutto molto ovvio: così tante ossa arrivano purtroppo dall'epidemia di peste che tra il XIV ed il XV secolo ha ucciso migliaia e migliaia di persone. Queste vennero tutte sepolte nel sito della chiesa, le ossa vennero rimosse con lo sviluppo urbano e 'reiciclate' da frati francescani in qualcosa di, come dire, artistico.

Un'altra grande attrazione della città è la Cattedrale di Nostra Signora di Sedlec, dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1995. La grande chiesa madre di Kutna Hora venne originariamente costruita nel XIII secolo, ma distrutta successivamente durante il periodo delle Crociate Ussite, la serie di battaglie contro gli Ussiti causate durante la Defenestrazione di Praga nel 1419. Gli Ussiti o Hussiti erano gli appartenenti ai movimenti rivoluzionari della Boemia del Quattrocento. La chiesa venne ricostruita dopo diversi secoli grazie al lavoro di Giovanni Battista Santini (nome italianizzato di Jan Blažej Santini Aichel), un artista dalle chiare origini italiane nato a Praga nel 1677.

Ad accompagnare la cattedrale nella lista UNESCO è la chiesa di anta Barbara di Kutna Hora, un incredibile costruzione d'imponente architettura. Stile artistico e storia ne fanno una delle chiese più importanti dell'Europa centrale, gotica di origini e sviluppi successivi. Sin dal 1380 è situata nella parte meridionale del nucleo urbano e furono necessari ben due secoli per completare le sue tendenze gotiche iniziali, obiettivo raggiunto grazie ad alcuni dei più grandi maestri boemi: Matthias Rejsek e Benedikt Rejt. Il primo architetto pare sia stato tuttavia Johan Parler (figlio di Peter Parler, che progettò la cattedrale di San Vito a Praga). L'esterno preannuncia la sontuosità dell'interno, che in particolare attira per le preziose vetrate e gli affreschi medievali ricchi di simboli, a raffigurare le principali attività della città: le mieniere e il conio della moneta. Le miniere d'argento sono infatti un altro spettacolare luogo di visita della città, e non solo perché antichissime.

Cappella delle ossa, cattedrale, Santa Barbara e visita alla miniera sono i punti forti di Kutna Hora, ma non sono gli unici. Abbiamo dedicato una pagina apposita alle meraviglie monumentali di questa località, vi inviatiamo alla consultazione con la curiosità tipica di chi vuole saperne di più. Per ora ci basti qui ricordare che oltre alle citate attrazioni Kutna Hora vale la visita anche per la chiesa di San Jakuba (San Giacomo), la chiesa di Giovanni Nepomuceno, la chiesa del convento delle Orsoline, il colleggio dei gesuiti, la Corte italiana con la zecca e la residenza reale e la colonna Mariana.

Accanto alle imponenti ed egocentriche chiese, troviamo stradine e vicoli dove poter passeggiare rilassati. Cammina cammina capiterà d'incontrare il Museo dell'Alchimia, unico esempio in Europa. La regione boema è ricca di legami alchemici, arrivano dritti dal Medioevo, da leggende popolari di uomini, e donne, appassionati di esoterismo e ricerca chimica legata alla fisica e al misticismo, tutti in grosso modo attivi nel fine ultimo di trovare la lapis philosophorum (la mitica 'pietra filosofale', capace non solo di trasmutare in oro i metalli vili, ma anche di fornire l'elisir di lunga vita).

Cinque secoli fa Praga era già così ricca e bella che veniva già chiamata "la città d'oro" (Die Goldene Stad) - il nome, come la sua bellezza, sono rimasti. La fama di "crocevia del mondo medievale", lungo le grandi strade e fiumi d'Europa ha acceso l'immaginazione di generazioni di poeti, contadini, artisti, filosofi e alchimisti. Il grande fiorire dell'alchimiaavvenne durante il regno di Rodolfo II(XV secolo), durante il quale i più importanti alchimisti cechi e stranieri vivevano in Boemia. Il ruolo di Kutna Horaè stato ugualmente importante: la sua geometria sacra per esempio è integrata nell'architettura urbana della città, fatta di numerosi labirinti sotterranei. Nella zona hanno vissuto più di venti culture preistoriche, con importanti testimonianze rinvenute dagli archeologi. È il caso per esempio dei due "cerchi di pietra", dei santuari circolari più antichi di un migliaio di anni rispetto a Stonehenge, recentemente scoperti.

Tra magia e mistero, la visita a questa bella città della Repubblica ceca continua a regalare momenti di assoluto piacere e non si concludono con l'ottima gastronomia locale. Ecco, non rimane che consigliare uno dei tanti ristoranti di Kutna Hora: quello di V Ruthardce oppure magari potreste preferire la birra in un pub come quello di beerhall Dacicky? Per gli altri vi basterà 'girovagare' un pò tra le nostre pagine.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

Torna su

 

Ostelli Kutná Hora   Ostelli Repubblica Ceca   Hotel  Kutná Hora  Hotel Repubblica Ceca

Carte Kutná Hora Karte von Kutná Hora Mapa Kutná Hora   Map of Kutná Hora

Carte de la  republique tchèque     Karte Tschechisches Republic     Mapa República Checa   Map of the Czech Republic