MONTERUBBIANO

VISITARE MONTERUBBIANO  INFORMAZIONI PICCOLA GUIDA 

 

Monterubbiano, in provincia di Fermo, è un paese delle Marche situato in bella posizione a circa 500 metri di altezza. Dalla verde collina su cui posa, Monterubbiano gode di splendide vedute sulla costa Adriatica e sui monti Sibillini. La cittadina ha antichissime origini e per l'armonia e la buona conservazione del borgo antico e per la rete di sentieri ben curati è stata inserita tra le cittadine eccellenti dal punto di vista turistico e ambientale e insignita della bandiera arancione del Touring Club Italiano.

I  visitatori, in posizione ben visibile, troveranno al loro arrivo un efficiente servizio di informazioni turistiche con un ufficio apposito nella Piazza Calzecchi Onesti. Già dai primi del Novecento la località era famosa come meta turistica per le vacanze sia di mare (dalla costa Adriatica la distanza è 8 Km), che di montagna.

 

Un po' di storia per conoscere meglio Monterubbiano...

 

I primi insediamenti deMonterubbianolla zona risalgono addirittura al paleolitico. L'insediamento fu chiamato "città" dai romani nel 268 a.C. a testimonianza dell'importanza del centro. Nel V secolo fu distrutta dai Goti. Il nome Monterubbiano deriva dal termine Urbiano, nome che la cittadina assunse nel 1100 quando divenne libero comune. Il periodo di battaglie con Fermo che la voleva sottomettere non la vide cedere mai. Nel 1443 Francesco Sforza signore di Monterubbiano fu costretto a rafforzare le mura di difesa. Sotto Francesco Sforza furono costruiti anche i tre fortilizi, il Cassero, la Torre Pentagonale e il Girone. Ancora oggi è possibile visitare le mura cittadine, passeggiandovi sopra, seguendone la linea che prosegue per due km con le tre porte di accesso alla città, chiamate Porta del Pero, Porta S. Andrea e Porta S. Basso. Nel 1896 le mura avevano ben 11 torrioni. I fortilizi presenti non sono attualmente visitabili ma il Palazzo Secreti che è stato costruito sui resti del Cassero nei secoli XVII " XVIII può essere visitato in alcuni periodi dell'anno. Alcune parti dell'edificio Monterubbiano panoramautilizzano le mura di difesa come appoggio. È possibile visitare Palazzo Secreti dal 12 al 24 settembre, quando la famiglia Secreti, che lo abita tuttora, apre le porte ai visitatori. La passeggiata delle mura può continuare nel Parco di San Rocco dove si può ammirare un giardino in stile neoclassico. La realizzazione del giardino risale al 1872 e il parco occupa circa 26 mila metri quadri. Il progetto è di Luca Galli, il nome attuale del giardino è giardino pubblico "Giacomo Leopardi".

Nel 1800 Monterubbiano fu capoluogo di governo, con giurisdizione sui paesi vicini. Molti volontari parteciparono ai moti insurrezionali del del 1831 e del 1848. Nel 1860, con l'annessione delle Marche, Monterubbiano fu unito al Regno d'Italia.

 

Da non perdere a Monterubbiano...

1. Polo Culturale San Francesco sede del Museo Archeologico, della Biblioteca, con Auditorium e Orto Botanico (struttura conventuale del XIII secolo)


2. Chiesa di Santa Maria dei Letterati, collegiata con l’Assunzione della Vergine (1539) di Vincenzo Pagani

Monterubbiano vanta ben 11 Chiese, e quella di Santa Maria è tra le più belle. E' stata edificata nel secolo XVII sui resti delle chiese Santa Maria della Misericordia e S. Maria dei Letterati. Ha una pianta a croce latina e all'interno è da osservare il coro in legno di noce, opera dei maestri Alessio Donati di Offida e Gaetano Mircoli di Monterubbiano. Sono presenti tre tavole di pregio di Pagani nel transetto di sinistra. Sono conservate in una teca di vetro e rappresentano il Bacio di Giuda, la Flagellazione, la Salita al Calvario. La pala d'altare è un'opera del figlio di Pagani, Lattanzio ed è un dipinto che rappresenta la Crocefissione. Un olio su tela del pittore Luigi Fontana (1827-1908) è nel transetto di destra e si tratta dell'Apparizione del Sacro Cuore alla Beata Margherita Maria Alaloque. Guardate che bello l'organo del 1794 è dell'artigiano veneto Callido.


3. Chiesa di Sant’Agostino (1266) decorazione e pitture Antonio La Nave di Bari " Vincenzo Pagani

Risalente al 1266 è stata restaurata nel 1700 ed è stata terminata agli inizi dell'Ottocento. I quadri presenti all'interno della chiesa sono stati realizzati da Calzecchi di Monterubbiano. Si tratta di  "S.Agostino in estasi", "La risurrezione del figlio della vedova di Nain", "Il Battesimo di Gesù", la "Predicazione del Battista", "la chiamata di S.Giovanni Evangelista all'Apostolato", "L'ultima cena" e il "Veggente di Patmos". Sono da notare altre opere di Vincenzo Pagani: quattro tavolette rappresentanti i Santi Caterina d'Alessandria, S. Stefano, S. Vincenzo e due tavolette ottagonali raffiguranti l'Arcangelo Gabriele e l'Annunziata.

 

4. Chiesa di SS. Giovanni Battista ed Evangelista

 Costruita nel 1238 ha una pianta con una navata unica. Si tratta della forma originaria e il campanile è del 1800. Da notare gli affreschi del periodo del Quattrocento di Beato Angelico e Gentile da Fabriano.


5. Teatro Pagani (1875)

l teatro riasle al 1875 ed è stato costruito utilizzando la struttura di un edificio privato di fine '600 chiamato il "Palazzaccio", trasformata da Antonio Murri su progetto di Francesco Ridolfi di Ancona. Il teatro ha una grande sala a forma di ferro di cavallo con tre ordini di palchi. Molto belli sono gli stucchi delle balaustre e le colonne decorate che dividono i palchi, splendido il rosone.


6. Palazzo Comunale romanico-gotico XVI sec.

Monterubbiano divenne comune soltanto nel 1100 redigendo un proprio statuto. Prima che venisse costruito il palazzo del Comune le riunioni cittadine si tenevano in inverno nella chiesa di Santa Maria dei Letterati (comunemente chiamata Collegiata) e in estate in piazza. Attualmente nessuna stanza è originaria del medioevo mentre la sala consiliare e alcune stanze del museo archeologico risalgono al 1800.


7. Palazzo Onesti rinascimentale (1562)

 

8. Chiesa di Santa Maria dell’Olmo romanica XI sec.


9. Pievania di S. Stefano e Vincenzo chiesa romanica XI sec.

 

10. Giardino pubblico neoclassico "Giacomo Leopardi" (1872)

 

Gli appuntamenti relativi a feste e antiche tradizioni sono vari. Leggi Feste ed Eventi a Monterubbiano.

Leggi anche Come arrivare a Monterubbiano

 

Centro Informagiovani Comune di Monterubbiano

Via Trento e Trieste, 1 Monterubbiano (FM)
tel 0734259980 - fax 07359677
monterubbiano@ucvaldaso.it
www.comune.monterubbiano.fm.it/it/informagiovani-e-informalavoro.html

 

Informazioni turistiche

Piazza Calzecchi Onesti
orario da mar alla dom dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su




Ostelli Italia  Auberges de Jeunesse Italie  Hotel Ascoli Piceno  Ostelli a Ascoli Piceno

Carte Monterubbiano Karte von Monterubbiano       Mapa Monterubbiano Map of Monterubbiano

Carte Marches     Karte von Marken    Mapa de las Marcas   Map of Marches

Carte d'Italie Karte von Italien Mapa Italia      Map of Italy