BARD

VISITARE BARD INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Il paese di Bard, situato a 381 metri di altitudine, è posto all'imbocco della Valle d’Aosta, sul fianco sinistro del promontorio roccioso che domina l'unica via di accesso da sud, presenta una struttura urbanistica tipica dei borghi medievali di attraversamento. Grazie alla sua posizione strategica, è sempre stato un baluardo contro le invasioni e quindi è stato fortificato molto presto. E' un villaggio tranquillo e pittoresco, incastonato tra la roccia su cui si erge il famoso Forte di Bard e la montagna, ai piedi della valle di Champorcher.

Fortezza di BardLe case sono affiancate lungo i lati dell'antica strada che, fino al 1862, passava sotto l'arco addossato al Palazzo Nicole, in corrispondenza del quale si trovava la porta rivolta a nord. Il borgo era anticamente cinto da mura che, sfruttando i rilievi naturali del promontorio roccioso, si estendevano alla rocca per comprendere la dimora fortificata. Questo borgo medievale è forse il più famoso della valle: è un vero e proprio gioiello di edifici collegati tra loro da portici con finestre gemelle o incrociate.

Borgo medievale di BardL’antico Castello di Bard, di cui si ha notizia fin dal XII secolo (1034), è il più importante esempio di architettura militare della Valle d'Aosta. Tuttavia già prima in questo sito si trovano delle strutture difensive. Sotto Teodorico infatti, all'inizio del VI secolo d.C., Bard ospitava già una guarnigione di circa sessanta uomini che difendevano la "Clausuræ Augustanæ", il sistema di difesa costruito per proteggere i limiti dell'Impero.

Borgo medievale di BardAppartenne per un periodo relativamente breve ai potenti signori di Bard che, fin dal secolo precedente, estendevano il loro dominio sulla bassa Valle e su parte dell'alta Valle. Non avendo rinnovato nel 1230 la sottomissione ad Amedeo IV —che appoggiato dagli Challant si apprestò ad assediare il Castello — Ugo di Bard si vide costretto a cedere i propri diritti sul mandamento. Il feudo rimase da allora diretto possesso dei conti di Savoia che procedettero alla ricostruzione o perlomeno al rinnovamento del Castello.

Borgo medievale di BardNel corso dei secoli XVI e XVII la costruzione che occupava l'area attuale era costituita da una torre quadrangolare e da alcuni edifici, inclusi in una doppia cinta di mura parallele. Rientrato in possesso dei Savoia, in seguito all'occupazione da parte delle truppe francesi, il Castello venne riparato e potenziato con trinceramenti difensivi. Nulla rimane oggi di questa costruzione, in quanto l'antico forte venne fatto radere al suolo da Napoleone, che si era visto costretto a interrompere la sua marcia in Italia dalle truppe stanziate a Bard (400 difensori austro-piemontesi resistettero ai suoi 40.000 soldati per due settimane).

Nel 1830 si iniziò la ricostruzione del forte su progetto di Francesco Antonio Olivero. Rispondendo alle nuove esigenze di razionalità e di funzionalità nell'articolazione degli spazi, risulta oggi l'unico esempio di fortificazione militare ottocentesca presente nella Valle d'Aosta. Con l'evolversi delle tecniche militari e il conseguente superamento delle fortificazioni stabili, il forte cadde ben presto in disuso. Anche se oggi si presenta in condizioni di forte degrado, l'intero insieme del borgo merita comunque attenzione e una visita. Si segnala la costruzione di fine '400 che fu residenza di Fabrizio di Challant, castellano di Bard dal 1487 al 1517. Le pareti che si affacciano sul cortile e il salone presentano resti dell'antica decorazione che pare dello stesso periodo a quella di Issogne. La Casa Valperga conserva, ai lati di un bifora murata, due belle finestre a crociera, simili a quelle del già citato Palazzo Nicole che, a sua volta, presenta un salone degno di interesse e una cappella barocca affrescata nel Settecento.

Tre edifici principali sono distribuiti su tre diversi livelli, collegati da una scala interna. Oggi, un ascensore panoramico, costruito sul fianco di una montagna, vi offre una salita indimenticabile. Questo sistema, concepito come strutture autonome con casematte per l'artiglieria, permetteva ad ogni struttura di difendersi a vicenda. Il forte era costituito da 283 locali e poteva ospitare fino a 416 uomini. I magazzini potevano contenere sufficienti munizioni e rifornimenti per tre mesi e l'armamento aveva una cinquantina di idranti (pistole). La fine del XIX secolo segnò l'inizio del declino del forte, che divenne prima prigione e poi deposito di munizioni.

Il forte ospita oggi tre musei: il Museo delle Alpi, (aperto ne 2006) un vero e proprio viaggio interattivo nel mondo delle montagne più alte d'Europa, un'esperienza ultramoderna ed essenziale per chi vuole capire le Alpi. Si possono visitare le fortificazioni e infine le prigioni, ex prigioni militari, dove la storia del forte è raccontata in modo molto vivace. Infine, le mostre temporanee sono regolari. Potrete mangiare nella caffetteria e nel ristorante La Polveriera, passare la notte all'Hotel Stendhal o scoprire la mediateca, l'area teatro all'aperto.

Particolarmente interessante è il sito geologico nei pressi del villaggio di Bard: i suoi "vasi giganti", cavità formate nella roccia dalla forza erosiva delle acque subglaciali. In questa regione si trovano anche incisioni rupestri risalenti all'età del ferro. Due antichi sentieri che conducono ad Albard di Bard e Albard di Donnas permettono di osservare il paese e di avere una vista insolita sul forte.


Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Bard

Carte Bard     Karte von Bard    Mapa Bard Map of  Bard

 Carte Vallee d'Aoste    Karte von Valle d'Aosta   Mapa Valle d'Aosta   Map of Aosta Valley

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal