CRANS MONTANA

VISITARE CRANS MONTANA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Situata in una vallata soleggiata a 1500 metri di altitudine nella regione francofona del canton Vallese e a strapiombo sulla Valle del Rodano, Crans-Montana è una delle località turistiche maggiormente conosciute anche al di fuori dei confini elvetici.

Lo sviluppo turistico ebbe avvio nel 1893, quando il vallesano Louis Antille creó, insieme all'albergatore di Sierre, Michel Zufferey l'hotel Du Parc, il primo albergo della località. All'epoca in cui venne costruito non esisteva nessuna strada che conducesse dalla valle all'albergo e la salita doveva essere fatta a dorso di mulo. La fama internazionale di Crans-Montana inizió nel 1896, quando il medico Théodore Stéphani la dichiaró località dal clima ideale per i suoi pazienti malati di tubercolosi. E' a lui che si deve la costruzione della prima strada carrozzabile nel 1896 e la fondazione del primo sanatorio, il Beauregard, nel 1899. L'aria particolarmente secca di Crans-Montana era infatti particolarmente adatta alla cura delle patologie respiratorie e dopo il Beauregard vennero costruiti numerosi altri sanatori. Alcuni di questi sanatori sono stati trasformati in alberghi, come ad esempio l'Hôtel Bella Lui, sanatorio di lusso costruito tra il 1928 e il 1930 che si rivolgeva ad una clientela di alto standing e che oggi fa parte della catena degli Swiss Historic Hotels. All'epoca, il design dell'arredamento per il sanatorio venne affidato a Flora Steiger Crawford, prima donna architetto della Svizzera, che concepí una nuova tipologia di arredo, improntata al minimalismo e alla comodità, sia per le sale comuni che per le camere dei pazienti. La stanza “Bella Lui 1930�? che riproduce lo stile originale, è ancora oggi a disposizione degli ospiti e consente di immergersi nell'atmosfera dell'epoca.

A metà del ventesimo secolo, con la diminuzione progressiva del numero dei degenti la località si riconvertí in una stazione per il turismo invernale e negli anni Cinquanta e Sessanta la località conobbe un vero e proprio boom turistico e nei decenni successivi consolidó la sua fama a livello internazionale grazie all'organizzazione di eventi sportivi come tappe della coppa del mondo di sci dal 1977, l'European Masters di golf nel 1983 e i campionati di mondo di sci alpino nel 1987. Alcune gare di sci disputate a Crans Montana suscitano ricordi molto positivi negli appassionati italiani. Alberto Tomba vinse infatti a Crans Montana la sua prima medaglia di bronzo in slalom gigante nei mondiali di sci del 1987 e vinse l'ultima gara della sua carriera, lo slalom speciale del 1998, anno in cui Crans-Montana ospitó le gare finali di coppa del mondo. Crans-Montana ospita ogni anno il Crans Montana Forum, un forum che vuole promuovere la cooperazione internazionale.

La natura a Crans-Montana svolge ovviamente un ruolo fondamentale e consente la pratica di numerosi sport. Il comprensorio sciistico, che si estende su 140 chilometri di piste blu, rosse e nere, è di primo livello, e dalla valle sale fino al Ghiacciaio della Plaine Morte che si trova a 3000 metri di altitudine. Le origini dello sci a Crans-Montana sono molto distanti. Nel1911 si tenne infatti la prima gara di discesa libera. Fino ad allora le gare di sci, iniziate solo pochi anni prima, nel 1905, si svolgevano su tracciati delimitati da due paletti attraverso i quali bisognava passare per arrivare al traguardo. Il 7 gennaio 1911 a Crans-Montana si tenne invece la prima gara non delimitata da paletti, che venne chiamata “Challenge Robert of Kandahar�?. Il tempo di percorrenza del vincitore fu di 61 minuti e l'evento venne organizzato da Sir Arnold Lunn, sciatore e alpinista inglese.

Gli appassionati di sci di fondo hanno a disposizione quasi venti chilometri di piste in un ambiente idilliaco. Un percorso di sei chilometri viene tracciato al di sopra del famoso campo di golf Ballesteros, mentre la pista Bluche si estende, attraverso la foresta, dal Lago della Moubra fino alla stazione. Se lo sci, alpino e da fondo, è lo sport per eccellenza di Crans-Montana, qui non mancano certamente le alternative. Crans-Montana ospita unapista da sei chilometri sulla quale lanciarsi con la slitta, oppure si puó provare l'ebbrezza dell'airbord, una specie di slitta che anzichè di legno è fatta di materiale sintetico e gonfiabile sulla quale si scende seduti, in ginocchio o sulla pancia.

In estate a Crans-Montana le piste da sci lasciano il posto ai percorsi ciclistici e ai sentieri escursionistici. Crans-Montana conta 177 chilometri di percorsi segnalati per mountain bike e due piste da discesa, di cui una pista rossa adatta a ciclisti di ogni livello e una pista nera adatta invece solamente a ciclisti di livello medio o avanzato che scende attraverso un percorso scosceso, tra canyon, lastre rocciose e salti mozzafiato. Le eccellenti infrastrutture di Crans-Montana consentono inoltre di usufruire di interessanti pacchetti che comprendono l'uso degli impianti di risalita e dei mezzi pubblici, in modo da poter ampliare ulteriormente la scelta dei possibili percorsi.

L'offerta per gli escursionisti é molto ampia e variagata. Si va da percorsi che durano poco piú di mezz'ora, a percorsi fino a nove ore, come quello che ripercorre la via della transumanza, sulle tracce dei percorsi compiuti dagli antichi abitanti della valle, o il percorso dell'acqua che conduce dalla Plaine-Morte a 3000 metri di altitudine fino al villaggio di Chermignon d'en Base. Il ghiacciaio di Plaine-Morte, che letteralmente significa “pianura morta�? si erge al confine tra il Vallese e l'Oberland Bernese. Il ghiacciaio, con le sue imponenti dimensioni di cinque chilometri di lunghezza per due chilometri di larghezza é uno dei piú ampi delle Alpi e da qui si gode di una meravigliosa vista sulla Valle del Rodano e delle Alpi. La pratica dello sci di fondo in questo angolo paradisiaco é possibile anche durante la stagione estiva.

Nel 1906 a Crans venne fondato il Golf Club Crans-sur-Sierre, il piú importante Golf club svizzero, il cui percorso di 18 buche é stato disegnato dal compianto campione spagnolo Severiano Ballesteros, che ha dato il nome al Golf Club. Su questo terreno si tiene ogni anno nel mese di settembre il prestigioso Omega European Masters PGA, una delle competizioni golfistiche piú prestigiose che si svolgono in Europa. La prima edizione di questo torneo si tenne nel lontano 1923 a Samedan, mentre la prima edizione che si svolge a Crans si tenne nel 1939. Dopo la pausa causata dalla seconda guerra mondiale, il torneo riprese nel 1948. Il grande Severiano Ballesteros questo torneo lo vinse per ben tre volte. Crans ospita un secondo campo da golf a 18 buche progettato anch'esso da un grande campione, Jack Nicklaus.

Crans-Montana offre un'interessante attività culturale. In città si trovano numerose gallerie e diversi musei. Molto particolare é l'Ecomuseo di Colombire. Si tratta di un museo in cui sono state ricostruite secondo gli antichi metodi tradizionali tre antiche case della regione, le cosiddette “mayen�?. Il museo si trova vicino al Relais di Colombire, nel cui ristorante vengono proposti piatti che si basano sulla cucina di un tempo, all'epoca dei mayen. Un altro museo ospitato a Crans-Montana é il Museo del Grand Lens. Grand Lens é il nome con cui veniva indicato l'agglomerato che all'epoca comprendeva i comuni di Montana, Chermignon, Lens e Icogne ed é ospitato in una vecchia casa rurale del XIX secolo. Il museo illustra la vita rurale del XIX secolo rappresentata attraverso una ricca collezione di oggetti. Oltre a questa collezione il museo ospita una mostra permanente intitolata “Autour d'Albert Muret: Auberjonois, Ramuz et Stravinsky, à Lens “.

Il centro di Crans-Montana ospita un interessante museo dedicato ai trenini. Si tratta della Fondazione svizzera dei treni in miniatura, in cui sono esposti oltre 1300 modelli, collezioni di trenini che vanno dal 1895 al 1950 e bellissime ricostruzioni di alcuni tra i piú bei paesaggi svizzeri, come il Gottardo.

Crans-Montana é un importante centro per lo shopping. Circondati da uno splendido panorama alpino ci si puó lasciar tentare dai tanti negozi che vivacizzano questa celebre località montana. Qui sono presenti oltre 180 negozi e boutiques, tra cui i grandi nomi della moda e della gioielleria, ma anche librerie e negozi di arredamenti d'interni. L'atmosfera é piacevole e rilassata, tra strade elegantemente decorate e in cui la velocità massima consentita é di 30 chilometri all'ora.

Non é certamente da meno l'offerta gastronomica: oltre 90 ristoranti in cui assaporare non solo le specialità locali come la raclette, la fonduta o la carne secca, ma anche ristoranti che propongono cucina italiana, francese, cinese, tailandese, giapponese, argentina, libanese. Tutta da provare é l'esperienza del pranzare in quota, in ristoranti tradizionali o in accoglienti e caratteristici rifugi.

La vita serale e notturna é vivace e ricca di appuntamenti: sia che ci si desideri immergere nelle note sofisticate ed emozionanti del jazz, lasciarsi andare a danze sfrenate o tentare la fortuna l'offerta é ampia e spazia da piano bar, cabaret, discoteche, night club, casino, in cui trascorrere piacevoli ore serali prima di ricominciare una nuova giornata all'insegna dello sport e della vita all'area aperta.

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Crans Montana   Ostelli Svizzera   Hotel Crans Montana  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Crans Montana    Karte von Luzern     Mapa Crans Montana    Map of Crans Montana