CASCAIS ESTORIL

VISITARE CASCAIS: INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

A circa 25 km da Lisbona, la Riviera atlantica regala una costa di notevole bellezza paesaggistica. Cascais e Estoril sono le due località più conosciute della zona, distanti 30 minuti la prima e 15 minuti la seconda, dalla capitale portoghese. La prima è la località balneare più famosa della Costa de Estoril (conosciuta anche come Costa del Sol), un ex villaggio di pescatori che ha lasciato l'atmosfera di un tempo per trasformarsi in una cittadina piena di vita e di glamour, con tanto verde, bel mare, cibo fantastico e ottimo clima. Ad affiancarla è Estoril, una delle aree più mondane del paese, conosciuta per il Casinò, i campi da golf e le splendide ville.

CascaisLe due località sono raggiungibili anche con un breve tragitto in treno dalla stazione di Cais do Sodré di Lisbona, attraverso un itinerario panoramico molto bello. In una sorta di 'slow motion', il treno scorre lento lungo i binari del Marginal de Cascais, affiancando la spiaggia di Praia de Carcavelos e la costa. Si dirige verso il mare aperto, lasciandosi alle spalle il grande ponte 25 de April e la Torre di Belem della capitale. Lo sguardo punta verso l'orizzonte, che brilla sotto i raggi intensi del sole, e sembra seguire i vascelli e i velieri che un tempo affollavano queste acque. Sono le imbarcazioni che nel Quattrocento e nel Cinquecento hanno dato vita alle Grandes Navegações, l'Epoca delle grandi esplorazioni geografiche portoghesi. Cascais

Oggi, dopo cinque secoli, quella stessa costa è conosciuta per ospitare le località più rinomate del Portogallo: Estoril si confonde nel centro urbano che si estende lungo il tragitto da Lisbona. E' composta da diversi nuclei abitativi disseminati lungo la fascia costiera, da Carcavelos (località nota per il surf e le belle spiagge), passando per São Pedro do Estoril, São João do Estoril, Santo António do Estoril e Monte Estoril.

CascaisLa costa di Estoril è ricca di località balneari di grande richiamo turistico, lungo tutto il corso del fiume Tago e fino allo sbocco nell'Oceano Atlantico. La reputazione glamour venne acquisita durante la Seconda guerra mondiale, con il Portogallo dichiaratosi neutrale nel conflitto. Il clima mite (con una minima che non va mai sotto i 12° C in inverno) ha sicuramente contribuito al richiamo di ricchi ed aristocratici, così come di personaggi dello spettacolo e del cinema (come accadde per Orson Wells), ma anche spie (inglesi e tedesche). Tanti i re, da Umberto II d'Italia a Juan Carlos di Spagna a Carol II di Romania. Tra Cascais ed Estoril, l'ultimo re d'Italia visse il suo esilio 'dorato', dal 1946 e fino alla sua morte.

CascaisTra un bel paesaggio naturale, mare e spiagge, l'attività turistica di Estoril è stata sempre apprezzata da una clientela internazionale. Oggi, ad attirare il turista non ci sono solo casinò e golf, ma anche importanti avvenimenti sportivi, come il le gare di Moto GP (in precedenza anche di Formula 1), i concorsi ippici, le regate gli eventi culturali. La località di oggi si è evoluta durante gli anni '30 dello scorso secolo, cambiando struttura nel tempo. Una figura chiave in questo è stata Fausto Figueiredo, un imprenditore locale promotore del turismo portoghese. A lui si deve la costruzione del Casinò di Estoril, durante la guerra conosciuto come punto di ritrovo dello spionaggio internazionale e, in tempi più recenti, noto per aver ispirato il romanzo di Fleming, Casinò Royale (della saga 007).

CascaisIl centro della località è noto per il Parque de Estoril, che si caratterizza per il viale alberato con le palme e per il casinò. Poco lontano, oltre la stazione ferroviaria, si trovano le spiagge, tra cui la Praia Estoril Tamariz, che ospita un buon numero di bar e ristoranti. La principesca villa-castello nel promontorio domina il tutto.

 

Cascais

Cascaos si raggiunge da Monte de Estoril, in 10 minuti in auto o in treno (ma anche in bici, lungo la pista ciclabile). La cittadina ospita circa 35.000 abitanti, numeri che vanno triplicati o più durante la stagione balneare. Siamo infatti in una delle più ricche municipalità del Portogallo, anch'essa nata dal duro lavoro dei pescatori e diventata famosa per ospitare gli aristocratici di mezza Europa. Cascais è l'ultima fermata costiera dalla capitale portoghese, poi la natura prende il sopravvento, con le vaste spiagge lungo la Estrada do Guincho e su fino alla città di Porto. Nel 1870, il re Luis I fece della località il suo ritrovo estivo, accogliendo da lì a breve il popolo dei nobili in esilio durante la guerra Civile spagnola e la Seconda guerra mondiale.

Cascais è un luogo che celebra il mare. La città si estende su tre insenature rocciose, ognuna con una spiaggia di sabbia. Verso il porticciolo e tra lussuosi yacht, si affaccia il molo con accanto il mercato del pesce. La zona è affollatissima nei mesi di luglio e agosto, soprattutto durante il Festival do Mar.

Tra mare e divertimento c'è anche spazio per una passeggiata all'insegna della cultura. Le vie pedonali sono pavimentate con ciottoli colorati, disegnati a ricreare le onde del mare. Il centro della città sorprende invece per gli ottimi ristoranti, i tanti caffè caratteristici e i negozi pittoreschi.

Eccovi qualche spunto sulle attrazioni da vedere a Cascais

La bella chiesa di Nossa Senhora da Assunçao (in Largo da Assunção) è decorata nello stile gotico manuelino, tipico del Portogallo, ed è impreziosita da azulejos settecenteschi. Nel promontorio s'intravede la Cittadella di Cascais, che include la Fortaleza de Nossa Senhora da Luz de Cascais e la Torre de Santo António de Cascais. Il Farol de santa Marta è il faro costiero, di forma quadrata e a righe orizzontali bianche e blu, rivestite di azulejos. Lo si nota per il bel contesto paesaggistico nel quale è inserito, parte del Forte de Santa Maria e nella zona di Ponta do Salmôdo, un piccolo promontorio naturale conosciuto anche per la bella villa principesca affiancata al faro.

Da visitare anche il Centro Culturale di Cascais, con la tinta rosa (meglio dire fucsia) dell'edificio che lo ospita, l'antico convento de Nossa Senhora de Piedade, anche noto come 'Casa Cor-de-Rosa'. Di sicuro interesse sono anche il Museo e Biblioteca dos Condes de Castro Guimarães (all'interno del Parque Marechal Carmona, in Avenida Rei Umberto II de Italia) e la Casa da Guia (in Quinta São José da Guia), un bel palazzo nobiliare.

Cascais è rinomata soprattutto per le sue belle spiagge: la Praia da Ribeira, la più grande e vicina al centro, la Praia da Rainha, circondata da scogli, e la Praia do Guincho, una lunga spiaggia selvaggia battuta dal vento, distante pochi chilometri dal centro. Sempre in tema di natura, da segnalare, a soli 2 km a ovest della città, la Boca do Inferno, una catena rocciosa scavata dal mare, particolarmente suggestiva durante le tempeste. Non stupisce che queste due località siano tra le preferite dai surfisti, per la bellezze naturali e i venti. La zona di Guincho, per esempio, con le dune dell'entroterra, è ritenuta una delle migliori aree di attività per gli amanti del surf.

Curiosità

Il mare è sempre presente in Portogallo e a Cascais ed Estoril il legame è forte. Qui, si racconta di un navigatore del posto, un certo Afonso Sanches, che pare essere arrivato in America prima di Cristoforo Colombo. Al suo ritorno si fermò a Madera, nella momentanea dimora di Colombo, dove probabilmente lasciò il diario di bordo, utile poi al genovese nell'itinerario nautico del 1492....

 

Ostelli Cascais  Ostelli Portogallo  Hotel Cascais Estoril

Carte de Portugal          Karte Von Portugal       Mapa Portugal   Map of Portugal

Carte de Cascais         Karte von Cascais       Mapa Cascais      Map of Cascais