ESTONIA

Informagiovani Italia

 Forum Informagiovani

  Viaggiare in Europa

Viaggiare in Italia

Articoli  Informagiovani

Ostelli a Tallinn Ostelli

  Ostelli in Estonia

Ostelli in Europa

Hotel a Tallinn  (1,2,3,4,5, Stelle)

Hotel a Estonia  (1,2,3,4,5, Stelle)

Informazioni sull'Estonia

  Mappa di Tallinn

  Mappa dell'Estonia

 

VISITARE L'ESTONIA INFORMAZIONI PICCOLA GUIDA

Abitanti - 1,340.602
Superficie - 45.226 km²
Densità -29 ab/km²

 

 

Tallinn  Tartu 

L'Estonia è una Repubblica parlamentare con a capo dello Stato il Presidente della Repubblica. Il Parlamento estone è di tipo unicamerale (Riigikoku) ed ha sede nel Castello di Toompea.

Il potere esecutivo è in mano al Governo estone (Vabariigi Valitsus) presieduto da un Primo Ministro. Il potere giudiziario in Estonia è affidato alla Corte Suprema.

Da un punto di vista amministrativo l'Estonia è suddivisa in 15 regioni chiamate Maakonnad.

Una curiosità in più: dal 2005 l'Estonia ha completamente informatizzato il proprio sistema elettorale (e-State ed e-Government) che prevede la votazione tramite internet.

La società e la cultura estone sono all'avanguardia nel territorio nord-orientale europeo. Inoltre la maggior parte della popolazione estone si considera appartenere alle regioni scandinave e non a quelle baltiche.

La popolazione estone in particolare è costituita per il 70% da estoni e da diverse altre minoranze come russi e finlandesi. La religione non è molto sentita il Estonia, con meno di 1/4 della popolazione avente fede religiosa; la maggiore credenza e pratica religiosa appartiene alla fede luterana o ortodossa (in particolare tra i russi).

Il folklore estone è ben conservato nella musica e nei canti liturgici, come quella di carattere runico. La letteratura estone è invece ricordata in particolare per le opere di Jaak Peterson, Freidrich Kreutzwald, Anton Hansen Tammsaare, o i recenti Jan Jross e Jaan Kaplinski (poeta liberale e critico culturale nonché padre di Lauris Kaplinski, noto informatico e hacker).

La lingua estone, infine, di origine ugro-finnica, si presenta con una caratteristica unica, diversa dalle vicine russa o lettone.

Geografia natura clima

L'Estonia è un paese Baltico, posizionata tra il Mare Baltico e il Golfo di Riga a occidente e la Russia a oriente.

La sua morfologia è quasi completamente pianeggiante, a tratti collinare, e la sua cima maggiore supera di poco i 300 metri d'altezza. Si presenta come una terra ricca di laghi e fiumi; uno dei laghi maggiori, il lago Peipus viene condiviso con la Russia ed è considerato uno dei più grandi laghi d'Europa.

L'Estonia è inoltre composta da numerose isole, di media o piccola grandezza; le isole principali Saaremaa e Hiiumaa sono luogo prediletto per le vacanze estive dagli estoni ma anche dai finlandesi e dai russi, nonché dagli abitanti delle vicine nazioni.

Il territorio è per la maggior parte ricoperto da foreste e, in parte minore, da profonde torbiere.

La natura dell'Estonia è molto ricca e caratteristica: la flora si presenta con una grande varietà di specie uniche, così come la fauna che conta oltre animali come il capriolo, l'alce o lo scoiattolo volante, anche rare specie di anfibi e rapaci (aquila dorata, aquila maculata o la rara cicogna nera).

L'Estonia ospita diverse riserve naturali e parchi nazionali; il Parco Nazionale di Lahemaa è il parco maggiore della regione, dove si ammirano le due riserve naturali di Koljaku-Oandu e di Laukasoo, tra foreste, antiche paludi, laghetti, fiumi e cascate, nonché caratteristiche ville nobiliari del XVIII secolo. Il Parco Nazionale di Soomaa si offre come una caratteristica laguna esplorabile con le tradizionale canoe locali (Haabja). Il Parco di Kadriorg, infine, è facilmente accessibile da Tallin essendo distante soli 2 km dalla capitale, qui vi troverete un mondo naturale di grandi alberi da quercia e di ippocastani.

Tra bianche spiagge costiere e paesaggi interni da sogno, l'Estonia è una crescente meta preferita per le vacanze.

Il clima dell'Estonia è di tipo continentale, con inverni rigidi che generalmente portano neve e ghiaccio in tutto il territorio. Le estati sono al contrario corte ma calde, con punte massime che arrivano anche ai 30 ºC; in genere la nazione si presenta poco piovosa con una maggiore concentrazione delle piogge nel mese di Settembre.

Storia dell'Estonia

La storia dell'Estonia incomincia circa 11000 anni prima della nascita di Cristo, quando il territorio attuale già presentava segni di insediamenti umani. Diversi, inoltre, i reperti archeologici presenti presso il paese di Pulli e la città di Kunda, risalenti all'età della pietra o al periodo Mesolitico.

Durante il 3000 e il 2000 a.C. si ha l'arrivo dei primi antenati della popolazione attuale, i cacciatori ugro-finnici.

La regione sale alla ribalta europea solo nei millenni successivi: durante il XIII secolo con le note Crociate del Nord nel 1208 poste in atto per convertire le popolazioni al Cristianesimo e con il periodo del cosidetto Drang nach Osten, cioè con l'invasione da parte dei colonizzatori germanici e da parte dei crociati danesi di Valdemar II di Danimarca. Questo periodo di battaglie e di resistenze viene ricordato in Estonia come il primo nella lotta per l'indipendenza.

Ne segue una divisione territoriale e amministrativa della regione tra tedeschi e danesi e la totale forzata conversione della popolazione al cristianesimo.

Agli inizi del XVI secolo la regione è testimone della dilagante riforma luterana.

Sempre nel XVI secolo, l'Estonia viene nuovamente ripartita tra la Svezia (Estonia settentrionale) e Lituania (Estonia meridionale), per poi divenire completamente dominata dalla Svezia nel XVII secolo.

Nel XVIII secolo, con la Grande Guerra del Nord e il Trattato di Nystad, l''Estonia passa in mano alla Russia.

Nel 1920 l'Estonia respira un primo sentore d'indipendenza con il Trattato di pace firmato con la Russia che riconosce l'identità estone.

Per via delle pressione portate dal nuovo panorama geo-politico tra le due guerre mondiali, nel 1934 l'Estonia si ritrovò a fare i conti con la dittatura interna di  Konstantin Päts.

Successivamente il Paese si ritrovò nuovamente sotto l'influenza sovietica che oltretutto portò alla deportazione di ben oltre 60.000 estoni.

Incerta sull'accoglienza militare, politica e sociale nei confronti della Germania nazista, inizialmente vista come liberatrice dal dominio sovietico, l'Estonia di ritrova durante la II Guerra Mondiale a fare i conti con la perdita di ben oltre 200.000 abitanti e la completa dominazione da parte delle truppe tedesche.

Il periodo successivo fu altrettanto infelice: durante la rioccupazione sovietica della Russia di Stalin l'Estonia subì l'uccisione e la deportazione di migliaia di cittadini e la desolazione dell'economia collettiva.

L'autodeterminazione è sempre stata la caratteristica principale del popolo estone, e così tra nuove speranze e ottimismo, rinasce sempre più forte il desiderio di una Estonia libera dalle occupazioni straniere.

Con la nuova politica di cambiamento della Russia di Gorbaciov, un nuovo nazionalismo prese vita in Estonia, che portò la nazione verso la propria indipendenza, raggiunta con la dichiarata sovranità nel 1989 e dichiarata indipendenza nel 1991. Nello stesso anno la nazione diventa membro delle Nazioni Unite.

Dal 2004 l'Estonia è membro ufficiale della NATO e della UE.

Gastronomia deell'Estonia:

La cucina estone è molto famosa per i forti sapori, dalle chiare influenze tedesche, scandinave e russe.

Troviamo in particolare il pesce con la trota affumicata chiamata 'suitsukala', le 'Rosolje' (aringhe in aceto aromatico) e le carni dal forte sapore sanguigno. Tra queste ultime si cita in particolare la tradizione natalizia di preparare le note salsicce al sangue avvolte nella budella di maiale(Verevorst) e servite con uno stuffato di crauti mulgikapsad.

Le note frittelle Pannkoogid non sono sicuramente per i più sensibili, visto che si tratta di vere e proprie frittelle di sangue, cucinate secondo l'antica tradizione estone.

Il tipico piatto di täidetud vasikarind ci porta a gustare sapori un pò più nostrani con l'arrosto stufato di vitello.

L'alcool è il grande ingrediente di questo paese dalle tradizione fredde, estoni, finlandesi o russe che siano; lo troviamo nelle bevande del Vana Tallinn, da gustare nel caffé o nel ghiaccio ma anche nel latte, lo troviamo nel dolce vino aromatizzato e caldo hõõgvein, o nella birra tra cui le preferite Saku e Saare, e naturalmente nella Vodka locale, la Viru Valge.

 

SCHEDA RIASSUNTIVA DELL'ESTONIA

Abitanti: 1,340.602

Superficie: 45.226 km²

Densità: 29 ab/km²

Governo: Repubblica parlamentare

Divisione amministrativa: 15 contee denominate Maakonnad (o Maakond in singolare)

Capitale: Tallin

Altre città: Tartu, Narva, Kohtla-Järve, Pärnu, Viljandi

Lingua: estone, russo

Gruppi etnici: estoni 68,4 %, russi 25,7 %, ucraini 2,1 %, bielorussi 1,2 %, finni 0,8 %

Religione: luterani 14,6 %, ortodossi 12,8 %, cattolici 0,5 %, altri 66 % (metodisti, buddisti, ebrei, ecc), non-religiosi/atei 6,1 %

Paesi confinanti: Russia (est), Lettonia (sud), Mar Baltico e Golfo di Riga (ovest), Golfo di Finlandia (nord).

Monti principali: territorio pianeggiante, cima più alta Suur Munamägi (317 metri)

Fiumi Principali: numerosi i fiumi, i principali sono Narva e Emajõgi,

Laghi principali: oltre 1400 laghi di cui i principali lago dei Ciudi e il lago il Volts

Isole principali: 1520 isolotti lungo le sue coste, di cui le principali sono Saaremaa e Hiiumaa

Parchi nazionali: Parco Nazionale di Lahemaa, Parco Nazionale di Soomaa, Parco di Kadriorg

Clima: continentale con inverni rigidi (sotto lo zero) e estati caldi (punte di 30 ºC)

Valuta: Corona (Kr)

Unione Europea: 2004

 

Indirizzi e numeri utili dell'Estonia

 

Ambasciate e consolati Estonia in Italia

Via Po,24

00198 Roma

Tel. 06/8550192

 

Ambasciate e consolati italiani in Estonia

Vene Str.n.4

10123 Tallinn

Tel. 00372 6276160

Fax 6311370

http://www.italembtallinn.ee/ambasciata_tallinn

 

Numeri utili Estonia

Polizia: 002

Pronto soccorso: 002

Vigili del fuoco: 001

 

Torna su

 

Ostelli Copenhagen   Ostelli Danimarca   Hotel Copenhagen    Hotel Danimarca

Map of Denmark    Carte Danemark   Karte von Dänemark   Mapa Dinamarca 

Map of Copenhagen   Carte Copenhagen   Karte von Copenhagen   Mapa Copenhagen