ISCHIA

VISITARE ISCHIA : INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Quel che rimane più impresso mentre si arriva ad Ischia è la nitidezza dei suoi colori: il blu del mare, l'azzurro del cielo in una giornata di sole, il verde della sua vegetazione, l'ocra della roccia che la sostiene, il bianco delle barche a vela che la circondano. Non saranno gli unici colori che le appartengono. Ischia è la più grande delle isole vulcaniche della baia di Napoli ed un mix perfetto di tante cose: angoli termali, giardini verdeggianti, antiche necropoli, paesaggi e mare spettacolari, pittoresche cittadine.

 

Ischia SpiaggeIschia attrae numerosi turisti soprattutto d'estate, che la scelgono per le spiagge e la bellezza del suo paesaggio. Geograficamente si posiziona nella parte estrema settentrionale del golfo di Napoli (dista dalla terraferma circa 30 km) e a poca distanza dalle sorelle Procida e Vivara, nel mar Tirreno, ed è parte, nonché la maggiore, delle isole Flegree. Da Capri, situata di fronte alla penisola sorrentina, dista circa 16 miglia marine.

Castello aragonese di IschiaPresenta una dimensione di circa 46 Kmq e ha la cima più alta (788 metri) nel monte Epomeo. Ospita oltre 64mila abitanti ed è una delle tre isole più popolose d'Italia, dopo Sicilia e Sardegna. Al suo interno ci sono diversi comuni, il più grande porta lo stesso nome dell'isola (Ischia città, con circa 18mila abitanti), seguito da Barano d'Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno, Serrara Fontana. Diverse parti del suo litorale sono comprese nell'area marina protetta Regno di Nettuno ed essendo questa tutta una zona di origine vulcanica, è stato documentato che l'ultima eruzione è avvenuta nel 1302 nel settore orientale dell'isola, dopo le eruzioni in epoca greca e romana.

Ischia - PanoramaIl territorio dell'isola è molto antico, così la storia dei suoi luoghi abitati. In antichità era nota con il nome di Pithecusae o Pithekoussa, mentre si sa per certo che l'area intorno a Monte Vico e di Panza erano già abitate dall'età del bronzo o già da Neolitico. I greci arrivarono intorno al VIII secolo a.C. guidati dal commercio con gli etruschi, e infatti venne creato un primo insediamento di tipo misto, che comprendeva una popolazione di Greci, Etruschi e Fenici. Un secolo dopo e l'isola avrebbe ospitato dai 5.000  ai 10.000 abitanti.

IschiaGli antichi Romani arrivarono ad Ischia nel 322 a.C., e con Napoli, venne creato un importante centro mercantile e manifatturiero (così come è stato rinvenuto, tra fonderie di piombo e stagno e una fabbrica di vasellame). Visigoti e Vandali la presero d'assalto intorno al V secolo d.C., per poi lasciarla in mano del regno ostrogoto di Teodorico il Grande, e quindi al ducato bizantino di Napoli. La storia successiva dell'isola è parte della storia del territorio campano, tra Saraceni, Normanni, Svevi, Angioini, Aragonesi, Francesi, non fosse per una nobile di origine spagnola, Costanza d'Avalos, dotata di un raro amore per le belle lettere e che ad Ischia stabilì la sua corte, circondandosi di poeti, letterati e artisti del suo tempo. Il castello di Ischia, che Costanza ristruttura secondo i canoni rinascimentali, è ancora oggi l'emblema storico più rappresentativo dell'isola, soggiorno di regine, principesse, nobildonne e di un fornito gruppo letterario, che ebbe in Vittoria Colonna una delle sue massime espressioni letterarie (costei fu una delle poetesse più riconosciute del Rinascimento italiano, ampiamente ammirata dai suoi coetanei per gli impeccabili versetti e per la sua immagine pubblica).

IschiaIschia è in effetti un luogo ricco di memorie e struggenti nostalgie. Pochi luoghi evocano l'antico mito naturalistico nel Mediterraneo, e l'isola è uno di questi. Immagina: grovigli di bougainvillaea che scivolano giù a terra da rocce di tufo vulcanico e scogliere che spuntano da onde a volte docili, a volte selvagge. E poi ci sono bagni termali, tra i più antichi del mondo e i cui benefici curativi furono già acclamati da Virgilio e Plinio. Le spiagge di Ischia non sono molto affollate, la gente è tranquilla e rilassata, e il cibo (che unisce la terra alla freschezza del mare), fanno di Ischia un luogo perfetto da visitare almeno una volta nella vita.  La maggior parte dei visitatori soggiorna ad Ischia Porto, Ischia Ponte, Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno. Probabilmente perchè tra questi, è Ischia Porto a vantare una vita serale più vivace, con i migliori bar, ristoranti e locali in genere. La parte meridionale dell'isola rimane invece più rilassata, considerando anche che la zona non è accessibile agli autoveicoli.

IschiaUna stretta fascia costiera si apre vertiginosa dal cuore più selvaggio dell'isola e rende la camminata invitante. Sicuro, sotto l'ombra della vicina super chic Capri, Ischia sembra proprio l'immagine di un perfetto paradiso in terra, tanto da essere stata votata da alcune riviste di successo come la migliore isola in Europa dove passare le vacanze, e non solo perchè è ricca di lussureggianti paesaggi verdeggianti, sorgenti termali e spiagge mozzafiato. Sarà la dolce brezza, l'orizzonte del mare che porta i pensieri lontano..

IschiaIl vero tesoro di Ischia si trova nel suo paesaggio, cielo – terra – mare – gente locale. Popoli che l'hanno abitato per millenni e che ancora oggi la vivono secondo natura. A Sant'Angelo la vista dal porto appartato è mozzafiato; i muli qui non possono più portare le valigie sulle ripide colline, ma il paese è ancora privo di autovetture private. Tutta l'isola è comunque ricca di strutture ricettive che soddisfano ogni tipo di esigenza. Numerosi anche i Vip e le celebrities del mondo dello spettacolo, della musica e della moda (che prediligono angoli come Corso V. Colonna ad Ischia Porto o la Piazza Restituta di Lacco Ameno).

IschiaMa l'isola non è solo mare e shopping e sana vita notturna. Le Terme di Ischia sono tra le più importanti e lo sapeva bene anche Giuseppe Garibaldi che infatti curò la sua ferita alla gamba proprio nell'isola. Grazie alla sua natura vulcanica, Ischia (dove si contano ben 29 gruppi di sorgenti termali) è infatti uno dei maggiori centri termali d' Europa e le acque costituiscono rimedio curativo per numerose patologie (reumatismi, artrosi, disturbi ginecologici, malattie dell'apparato respiratorio e malattie cutanee tra le tante).

Panorama di IschiaPer chi invece volesse abbandonarsi alla Ischia culturale non rimarrà di certo deluso: Castello aragonese, museo archeologico di Pithecusae, museo giardino di Lady Walton (La Mortella) a Forio, saranno solo alcuni dei gioielli da non perdere nel tour dell'isola. Un soggiorno più lungo, percorrendo le numerose strette stradine che si snodano lungo la sola circonvallazione dell'isola, porta con se i segreti più belli di Ischia: i villaggi fra Sant'Angelo e Epomeo - Serrara, Fontana, Noia propongono case in tonalità pallide, una chiesa ottocentesca con statue dipinte di Maria e gli arcangeli e uno o due bar dove trovare una fresca spremuta di succo d'arancia. Se si ha la fortuna di alloggiare in una casa locale, si avrà anche il piacere di un pasto a base di frutti di mare o della specialità locale (il coniglio) o assaggiare il rucolino, un liquore liquirizia a base di foglie di rucola. La vita sembra davvero scorrere lenta ad Ischia...

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

 

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

Torna su


Ostelli Ischia Ostelli Italia    Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Ischia

Carte Ischia   Karte von Ischia  Mapa Ischia    Map of  Ischia

Carte Campanie  Karte von Kampanien   Mapa Campania     Map of Campania

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy