TERNI

VISITARE TERNI INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

Terni non è solo la città di acciaierie, infatti è conosciuta come la città degli innamorati, la città di San Valentino che ne fu il suo vescovo. Questa piacevole città umbra, posta quasi al centro dell’Italia, ha un incantevole e raccolto centro storico, ove si possono ammirare le vestigia del suo glorioso passato. E’ una città dinamica, attiva come lo sono le sue principali strade dedicate allo shopping e alla classica movida. Via Fratini, corso Tacito, via Cavour, rappresentano una sorta di triangolo nel quale si possono trovare vari negozi, locali trendy e caffè storici.

Terni seppure è una tranquilla città offre anche una vivace vita notturna, con i suoi locali alla moda e i vari pub dove poter trascorrere una piacevole serata stuzzicando le specialità umbre sorseggiando un buon bicchiere di vino. Locali confortevoli ed eleganti che consentono di divertirsi in maniera rilassante. Terni è anche facilmente raggiungibile. La città è collegata con l’autostrada A1 attraverso la super strada Orte " Terni, dalla strada consolare Flaminia e dalla Tiberina. La linea ferroviaria diretta è la Roma " Ancona. Treni veloci che consentono un collegamento con la capitale in poco tempo. Ad esempio con il Regionale Veloce ci vuole all’incirca un’ora mentre con il FRECCIABIANCA in circa tre quarti d’ora si arriva. L’aeroporto più vicino è a Perugia, città che si trova a poco più di ottanta chilometri ed è raggiungibile in autovettura in poco meno di sessanta minuti. Terni ha anche un suo trasporto sia extraurbano sia urbano.

Storia

Terni è l’antica terra fra i due fiumi, Interamna (come si chiamava un tempo), il fiume Serra e il fiume Nera, luogo natio di noti personaggi come, per esempio, dello scrittore romano Publio Cornelio Tacito, dell’imperatore Marco Claudio Tacito. La sua fondazione potrebbe risalire al VII secolo a.C. da parte di tribù delle popolazioni degli Umbri, in un territorio che comunque era abitato fin dall’età del bronzo. I Romani dovrebbero averla occupata attorno al III secolo a.C. divenendo rapidamente una località importante in quanto si trova proprio sulla Via Flaminia. Durante l’impero romano la città si arricchì di numerosi edifici, tra cui acquedotti, mura, anfiteatri, templi e ponti. Ma fu anche testimone di efferati avvenimenti. Nel 69 vi fu ucciso Dolabella per ordine di Vitellio; nel 253 vi furono uccisi l’imperatore Triboniano ed il collega Volususiano. Alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente, venne saccheggiata nel 546 dal re Goto Totila, nel 554 dai Bizantino. Dopo la conquista Longobarda, avvenuta attorno alla metà del VIII secolo, Terni si trovò ad essere una città di frontiera considerando che Narni era città Bizantina. Nel 742 fu la protagonista dell’importante incontro fra Papa Zaccaria e Liutprando nel quale il re Longobardo rinunciò ai possedimenti conquistati, fatto che diede un nuovo assetto al territorio. Nel 1174 venne saccheggiata dalle truppe di Federico Barbarossa, al cui comando c’era l’arcivescovo Cristiano di Magonza. Nell’XI secolo Terni risulta essere fra i possedimenti di Madilte di Canossa. Alla morte di Manfredi, avvenuta nel 1266, conobbe un periodo di intense lotte intestine fra la fazione guelfa e quella ghibellina. Nel 1353 Terni emana un proprio statuto e nel XVII secolo diventa parte dello Stato Pontificio. Nel XIX secolo si ebbe la nascita della Terni industriale con lo sviluppo delle fonderie e delle acciaierie che durante la Seconda Guerra Mondiale vennero pesantemente bombardate dall’aviazione Alleata.

Terni Acciaierie

La storia della Terni Acciaierie inizia negli ultimi decenni del 1800, quando, al fine di compensare le esigenze energetiche della Fabbrica d’Armi, eretta alla periferia della città dal 1881, e lo sviluppo delle più importanti imprese private, come ad esempio la fabbrica di iuta Centurini, la fabbrica di legno e la fonderia, venne realizzato il canale Nerino nel 1879. La realizzazione di questa importante opera, che rappresentava il primo intervento di questo tipo destinato ad usi industriali in Italia, garantì le condizioni ideali per la fornitura della forza motrice necessaria per la successiva nascita della acciaieria di Terni nel 1886. Il primo impianto siderurgico in Italia, e la ferriera, che crebbe intorno ad esso, provocò una trasformazione radicale della pianta urbana della città, ma anche per il paesaggio di tutta la valle. La necessità di ospitare gli operai, infatti, determinò la necessità di costruire molte nuove abitazioni, strutture per servizi sociali e altre infrastrutture, che si concretizzarono nella realizzazione di un gran numero di quartieri operai. La città di Terni è profondamente legata al suo impianto siderurgico, che oggi, con la denominazione di Acciai Speciali Terni o AST di Terni, è controllata dalla multinazionale tedesca ThyssenKrupp.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

 

Torna su


Ostelli Terni    Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Terni

Carte de Terni      Karte von Terni     Mapa Terni Map of Terni

 Carte de la Ombrie     Karte von Umbrien    Mapa Umbria     Map of Umbria

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy