Cosa vedere a Terni

Cosa vedere a Terni 

 

Terni come capoluogo di Provincia della Regione Umbria si trova sul lato orientale della conca ternana, alla confluenza del torrente Serra nella Nera. Le attrattive principali della città sono raccolte nel suo medioevale centro storico. In piazza Europa, nei pressi della centrale piazza della Repubblica, si erge il possente Palazzo Spada. Appartenuto alla famiglia Spada passò nel XIX secolo alla Massarucci e quindi alle suore del Bambin Gesù. Oggi è la sede del Comune.

La facciata del palazzo realizzata in pietra si impone con il suo stile rinascimentale. Spiccano al piano terra tre grandi arcate e due torri poste agli angoli. Al suo interno sono conservate varie interessanti opere d’arte fra le quali emerge l’affresco raffigurante il massacro della notte di san Bartolomeo, episodio che avvenne nel 1570 nel quale furono trucidati gli Ugonotti, opera di Karel van Mander, pittore di scuola fiamminga. Il palazzo risale alla metà del XVI secolo e venne realizzato da Antonio da Sangallo il Giovane, che morì a Terni nel 1546. Fu terminato nel 1576 dall’architetto Sallustio Peruzzi. Nel XVIII secolo vi furono operati alcuni lavori di ampliamento nei quali venne edificata la facciata che collegava le ali che si trovano ai lati e che una volta si affacciavano sul giardino. Da visitare all’interno la sala di Fetonte ove vi sono importanti opere d’arte e la sala di Diana. Nei pressi del palazzo furono ritrovati i resti di un mosaico di un edificio romano. In Piazza Duomo si possono vedere i resti dell’Anfiteatro Fausto, una arena ovale di forma ellittica. L’Anfiteatro Romano di Terni, che si presume risalga al 32 d.C., fu fatto realizzare da Fausto Tizio Liberale, e doveva essere in grado di contenere oltre 10.000 spettatori. Il lato medievale di Terni può essere meglio visibile guardando le caratteristiche di alcuni degli edifici, come la Torre del Barbarossa. Questa torre, di stile romanico e risalente al XIII secolo, è una struttura militare richiesta dai Papi per difendere la città. La parte superiore è decorata con una serie di archi e in questa torre venivano appesi i cadaveri dei criminali giustiziati. Invece il piccolo cancello romano di Porta Sant’Angelo, è uno dei quattro antichi ingressi alla città.

Come edifici religiosi spicca la Cattedrale realizzata in stile romanico e risalente al XII secolo. Venne edificata su un sito di un precedente edificio e fu ampiamente rimaneggiata nel XVII secolo. Il suo interno si presenta a tre navate, e contiene la Circoncisione, un dipinto ad olio di Livio Agresti. Inoltre, notevole è l’Orazione nell’orto, di Francesco Romolo Cincinnato. Si tratta di un raro dipinto di questo artista, firmato su un masso sulla destra dell’opera. Nella cattedrale vi è anche una Madonna con Bambino di Martin Stella, un artista fiammingo. A metà strada lungo corso Tacito si trova la Chiesa di San Francesco risalente al XIII secolo ma che venne completamente ricostruita. In origine aveva una navata di tre campate, il transetto e l’abside con il coro. Durante il XV secolo vennero aggiunte le due navate laterali e il campanile. All’interno della chiesa si trova un ciclo di affreschi di Bartolomeo di Tommaso di scuola giottesca che risale al XV secolo.

Di particolare pregio anche la Chiesa romanica di Sant’Alò realizzata nell’undicesimo secolo e una volta apparteneva all'Ordine di Malta. La scala della chiesa è fiancheggiata da due leoni di epoca romana e sul portale vi è un pannello raffigurante la Madonna della Misericordia. L’interno della chiesa è a tre navate e con due serie di colonne cilindriche. Le pareti e le colonne sono riccamente decorate con affreschi dipinti tra il XII e il XIV secolo. Nella Cappella Paradiso, si trovano una serie di dipinti del Giudizio Universale del 1449 che vennero realizzati da Bartolomeo di Tommaso con scene ispirate alla Divina Commedia di Dante Alighieri. La Chiesa di San Pietro detta del Trivio fu donata ai monaci agostiniani nel 1283 dal vescovo Tommaso da Terni. La Chiesa conserva la superba Dormitio della Vergine, una opera imponente e concettualmente difficile, che attesta il valore artistico di Terni all’inizio del XV secolo.

La Chiesa rotonda di San Salvatore è risalente al V secolo e ha la cappella del XII secolo. È la più vecchia chiesa di Terni e venne eretta sopra un edificio romano, forse un tempio del sole.

Ma non può considerarsi conclusa una visita della città senza essersi recati alla Basilica eretta in onore di San Valentino. L’edificio che attualmente si può ammirare è risalente al XVII secolo e contiene opere artistiche di grande interesse artistico come il San Luca, attribuito a Lucas de la Mayr. Nel IV secolo sopra la tomba che custodiva i resti del Santo venne eretto il primo edificio, che si trovava nei pressi di una necropoli paleocristiana. Nel VI secolo i Goti la distrussero. La sua ricostruzione avvenne in due periodi ben distinti durante il VII secolo. Nel 648 l’opera fu terminata e venne affidata ai Benedettini.

Per quanto concerne i musei meritano una particolare attenzione il Museo di Arte Moderna e Contemporanea, al cui interno sono conservate varie opere di artisti italiani che vanno dal medioevo al primo rinascimento e la Pinacoteca Comunale ospitata nel neoclassico Palazzo Gazzoli, in via del Teatro Romano. È una delle gallerie d’arte più ricche e importanti di tutta l’Umbria. Insieme a opere d’arte contemporanee di Mirò, Kandinsky, Chagall, si possono anche ammirare opere importanti come quelle rappresentate della scuola umbra medievale di Benozzo Gozzoli.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

 

Torna su


 

Ostelli Terni    Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Terni

Carte de Terni      Karte von Terni     Mapa Terni Map of Terni

 Carte de la Ombrie     Karte von Umbrien    Mapa Umbria     Map of Umbria

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy