VINO PORTO

Informagiovani Italia

🌎  Viaggiare in Europa

🛵Viaggiare in Italia

💁 Visite guidate in Italiano

Articoli  Informagiovani

🏠  Ostelli a Porto 

🏠 Ostelli in Portogallo

🏠 Hotel a Porto

🏠 Hotel in Portogallo

 Mappa di Porto

Mappa del Portogallo

 Hostales en Portugal

 Auberges  de Jeunesse Portugal

Jugendherberge Portugal

Hostels Portugal

 Hostels Oporto

 Hostales Porto

 Auberges de Jeunesse Oporto

 Jugendherberge Porto

 

VINO PORTO

 

Il Porto e il Madeira, da sempre simboli dei vini Portoghesi, famosi in tutto il mondo da secoli, tutt’oggi conservano un fascino indiscusso, non solo per il loro sapore, ma anche per lo stile inconfondibile. Storicamente, furono i Fenici ed i Greci ad introdurre la cultura del vino in Portogallo. Successivamente, a partire dal seicento, grazie agli Inglesi, i vini portoghesi ebbero un notevole successo che col passare dei secoli consacrò questa nazione come tra le migliori produttrici di vino. L'enologia portoghese, sta ampliando i suoi confini e si è buttata a capofitto nella produzione di vini da tavola, ma il suo celebre Porto, resta il leader indiscusso.


Oporto - PanoramaIl Porto, prende il nome dalla città di Porto, da qui infatti veniva imbarcato e trasportato nel resto del mondo, soprattutto verso le coste inglesi. La storia di questo vino, è infatti fortemente legata a quella dei mercanti inglesi, questi ultimi infatti intorno al 1600, sbarcarono nelle coste portoghesi, con lo scopo di cercare prodotti meno cari, rispetto a quelli di altri stati europei. Instaurarono cosi dei rapporti commerciali con i viticoltori portoghesi, diventandone in seguito produttori.


Ancora oggi, la produzione e l’imbottigliamento del Porto, sono spesso delegati a commercianti inglesi. Il primo vino Porto, era chiamato Vinho Verde e si produceva soprattutto nella parte costiera del paese. In seguito, quando gli inglesi si diressero nell’interno del Portogallo, scoprirono un vino simile a quello attuale, caratterizzato da un sapore forte, dovuto essenzialmente alle temperature che permettevano una fermentazione veloce. Il vino veniva trasportato ad Oporto, con le tradizionali barcos fino a Vila Nova de Gaia, cittadina situata sulla costa atlantica, che per il suo clima mite permetteva una maturazione più adatta per quel tipo di vino. Da qui venivano mandati in Inghilterra e preservati con una goccia di acquavite.


Tante, le leggende che si tramandano sulla nascita di questo vino; una delle più conosciute, racconta di due mercanti inglesi, che viaggiando per il Portogallo alla ricerca di vini da esportare in Inghilterra, si imbatterono in un monastero vicino al fiume Douro, qui conobbero un monaco che offrì loro un bicchiere di vino dal sapore dolce e raffinato. Il vino liquoroso Porto era stato prodotto aggiungendo l’acquavite durante la fermentazione, facendo in modo che il vino diventasse di consistenza più dura.  Un'altra leggenda, basata su fatti reali, sostiene invece che la nascita del Porto, è dovuta ad una vendemmia dell’ottocento, particolarmente fortunata. In quell’anno infatti, si produsse un tipo di uva molto dolce, che permise di produrre un vino raffinato e morbido, tanto che la notizia arrivò anche nella città di Oporto e i commercianti cercarono di imitare lo stesso tipo di vino, aggiungendo però l’acquavite in modo da farlo sembrare più forte ma nello stesso tempo dolciastro. Col passare degli anni, il vino venne modificato e revisionato fino ad arrivare a quello attuale che si è fatto conoscere per il suo carattere dolce e concentrato.

Attualmente questo vino, presenta diversi stili diversi, soprattutto per quanto riguarda la maturazione e la tecnica utilizzata. I vini Porto più pregiati, sono quelli lasciati maturare in bottiglia per molti anni, famoso a proposito il Porto Vintage, rappresentante per eccellenza di questa categoria, prodotto con uve della stessa annata. Ci sono poi vini Porto, maturati in grandi botti di legno, che non necessitano di molti raffinamenti, queste tipologia sono prevalentemente destinate al consumo immediato.

Per quanto riguarda il tipo di uva, c’è da differenziare il Porto Bianco, prodotto con uve Malvasia, che di solito hanno una consistenza troppo dolce e sono anche denominati lagrima.

I Porto rossi, sono invece più apprezzati, uno dei più conosciuti e basilari è il Porto Ruby, di colore rosso acceso maturato in botti per circa due anni, caratterizzato da un sapore abbastanza fruttato.

Ci sono poi i Porto Tawny, di colore rosso più chiaro, maturati per tre anni e prodotti con uve meno prestigiose e il Porto Tawny Invecchiato, caratterizzato da una maturazione lunghissima, anche 40 anni di invecchiamento e di colore quasi marrone, tanto che più è invecchiato, più assume un aroma consistente. Tra l’altro, l’aroma del Porto Tawny invecchiato dipende dal vino con cui è stato miscelato. Un tipo di Porto Tawny molto pregiato, è il Colheita, particolare perché è un vino che deve maturare per almeno sette anni.

Chiara Lanari

Torna su

 

Ostelli Porto  Ostelli Portogallo   Hostales Portugal  Hotel Porto

Carte de Oporto   Karte von Porto  Mapa Porto   Map of Oporto

Carte de Portugal   Karte Von Portugal    Mapa Portugal   Map of Portugal

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon