MONTREUX

VISITARE MONTREUX: INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Se vuoi il riposo dell'anima, vai a Montreux? Freddy Mercury

 

La bella cittadina di Montreux, situata in una baia riparata sul Lago Lemano, è circondata da vigneti e dall'emozionante scenario delle Alpi innevate. A prima vista la cittadina offre tutta l'eleganza della Svizzera con lussuose ville, alberghi internazionali, donne con capellini all'ultima moda e morbidi foulard in seta e chiffon e una delle più belle passeggiate lungo il lago, che da Villeneuve arriva a Vevey. Ammirate la foto in alto, mostra la spettacolare posizione di Montreux, baciata dal sole pomeridiano, con l'abitato che si riflette nel lago e resta protetto dai venti freddi del nord, un'oasi insomma naturalistica e culturale, apprezzata da sempre.

 

Montreux è bella in ogni stagione ma certo è spettacolare in estate, quando mostra il verde delle colline e l'azzurro intenso del lago e del cielo e in inverno, quando le Alpi s'imbiancano, il mercatino di Natale di Montreux apre i battenti e i treni a cremagliera salgono sulla cima del vicino Rochers de Naye, fino a 2000 mt, alla ricerca della vera casa di Babbo Natale.

 

Grande attrazione da non perdere è, a poca distanza dalla città, il famoso Castello di Chillon, raggiungibile anche a piedi o in barca e dal quale si gode una vista splendida del lago intero. Il castello risale al 1100 ed ospita un bel museo storico. Nel periodo natalizio, solo il sabato e la domenica, per tutto l'Avvento, ospita una festa medioevale e il mercatino medievale di Natale (dalle 10 alle 16). Sempre qui si svolge il Festival del Racconto.

 

MontreuxPensate che seppur piccola, Montreux è una delle città della musica più famose al mondo, capace di offrire tantissimi festival musicali che spaziano tra i generi... jazz, blues, rock, electro, reggae. E parlando di musica, restano nell'aria i ricordi di Freddy Mercury che qui scelse di trascorrere l'ultima parte della sua vita. Una statua in bronzo nella piazza centrale è a lui dedicata e ogni anno, in settembre, si tiene il Freddie Mercury Memorial Day. I Led Zeppellin sono anche loro legati alla cittadina, e nel Casinò locale si sono suonate canzoni che hanno fatto la storia degli anni Sessanta con artisti come i Rolling Stones, i Led Zeppelin appunto e i Pink Floyd. In città ci sono diverse statue a ricordo di tante star musicali e lungo la passeggiata del lago si possono vedere piccoli monumenti che ricordano artisti ed eventi legati alla città.

Leggi il nostro articolo Cosa vedere a Montreux o continua a leggere sull'intreccio tra musica e la città di Montreux

In una famosa canzone del 1973 i Deep Purple cantavano al mondo intero:

 

We all came out to Montreux, on the lake Geneva shoreline, to make records with a mobile. We didn't have much time. Frank Zappa and the Mothers were at the best place around - But some stupid with a flare gun - burned the place to the ground- Smoke on the water, fire in the sky...?

(Eravamo andati tutti a Montreux / Sulla spiaggia del lago di Ginevra / Per fare dischi con uno studio mobile / Non avevamo molto tempo / Frank Zappa e i The Mothers / Erano in una posizione migliore / Ma qualche stupido con una pistola a razzi / Incendiò l'edificio radendolo al suolo / Fumo sull'acqua, fuoco nel cielo).

Rolling Stone - MontreuxProbabilmente, si tratta delle note più famose della storia dell'hard rock, ritmo inconfondibile della chitarra di Ritchie Blackmore. Raccontavano del concerto di Frank Zappa e The Mother of Invention, quando proprio nel bel mezzo delle note del sintetizzatore di Don Preston (uno dei più stretti collaboratori di Zappa e parte del gruppo dei The Mothers) un razzo segnaletico provocò un grosso incendio nel Casinò che li ospitava. L'evento viene ricordato oggi come uno dei più rappresentativi della Montreux degli anni '70. Leggi Festival e manifestazioni a Montreux oggi.

Montreux anni 70La prestigiosa storia musicale di Montreux inizia nel 1946 con l'inaugurazione dell'evento di musica classica Settembre Musicale. In seguito, grazie a persone come Raymond Jaussi, direttore dell'Ente per il Turismo di Montreux, e Claude Nobs, fondatore del famoso Festival del Jazz di Montreux, dagli anni Sessanta la città incominciò ad acquisire grande notorietà in tutto il mondo. Si racconta che un giorno Raymond disse a Claude Nobs che la città avrebbe dovuto ospitare almeno un concerto rock al mese: “cerchiamo di offrire un po' di sano intrattenimento ai cittadini di Montreux. Qui è tutto così noioso?. Di cose ne sono cambiate da allora, se si considera che oggi la località è una delle più visitate della Svizzera. Fu così che nel 1961 si inaugurò il Festival della Rosa d'Oro, con ospiti del calibro dei Queen, dei Doors, dei Roxy Music. Nel 1967 fu la volta del Jazz Festival, mentre nel 1969 venne inaugurato un altro grande evento, il Montreux Super Pop, con le migliori rock band del mondo: Rolling Stones, Deep Purple, Led Zeppelin, Santana, Yes, Pink Floyd. La città intanto divenne ben presto meta ricercata di una moltitudine di fans e di hippy.

Rolling Stone - MontreuxTutto sembra parlare di musica in questa splendida cornice naturale del Lago Lemano. La statua di Freddy Mercury, per esempio, sul lungolago, è uno dei monumenti più visitati della città. Nel 1979 i Queen acquistarono il famoso studio di registrazione Mountain Studios, oggi situato ad Attalens (nel cantone Friburgo) e ne furono proprietari fino al 1993 (passò poi di mano al loro produttore, David Richards). L'acquisto fu quasi del tutto casuale: capitò che nel 1978, rientrato a Londra al termine della registrazione dell'album Jazz (in omaggio al famoso festival), il gruppo fu Montreuxraggiunto da un comunicato dell'ufficio delle tasse inglese che richiedeva il pagamento di una cifra astronomica sui redditi passati non dichiarati. Nel frattempo, per evitare in futuro ulteriori salassi erariali, fu loro consigliato l'acquisto di uno studio di registrazione fuori dal Regno Unito, quello di Montreux si dimostrò essere ideale. L'accordo tra Jim Beach ed i precedenti azionisti olandesi, portò alla firma del contratto nel 1979. Nel tempo lo studio ha ospitato molti altri artisti di fama internazionale, oltre i Queen, anche David Bowie, AC/DC, Rolling Stones, Yes, Led Zeppelin, Chris Rea, Michael Jackson. Durante la registrazione di 'Made in Heaven', nel 1991, Freddy Mercury era nello stadio finale della sua malattia; in questo stesso periodo affittò la Lake House, una piccola casa in legno sulle rive del lago, nella zona di Les Tourelles, diventata oggi (insieme alla Place du Marché), uno dei punti più visitati di Montreux.

Lago di Lemano - MontreuxMontreux è affettuosamente chiamata la 'perla del lago' da quando nell'Ottocento divenne uno dei centri prediletti di giovani intellettuali e benestanti " in particolare britannici " sulla scia dell'importanza acquisita dal Castello di Chillon, a 3 km di distanza. Secoli prima, un editto del 1689 dei signori di Chillon autorizzava la costruzione di alcune locande della zona per ospitare i viaggiatori che passavano attraverso il Gran San Bernardo. Da allora viaggio e turismo sono stati i pilastri dell'economia della regione. Vedi

Hemingway, Addio alle ArmiIl mio di viaggio a Montreux nasce probabilmente molto prima della passione per la musica rock, arrivata a ventotto anni. I ricordi della prima gioventù mi riportano indietro ai momenti vissuti accanto a mia madre, a quando la osservavo leggere un libro di Hemingway, Addio alle Armi. Curioso di tanta avida passione mi sono ritrovato spesso a leggere alcuni passi con lei, come questo: “A Montreux non conoscevamo nessuno. Passeggiavamo sul lungolago, guardando i cigni e le moltitudini dei gabbiani e delle gallinelle, che si alzavano al nostro avvicinarsi e gridavano inclinandosi di nuovo verso l'acqua. Passeggiavamo nella via principale di Montreux e ci incuriosivano le vetrine....Uscivamo, faceva freddo. Un tempo invernale. Spesso soffiava il vento. Sono innamorato di te, cara - dicevo a Catherine. - Non è un bel periodo della nostra vita? - diceva?.

Castello di ChillonNon sono solo i romantici a nutrire lo spirito a Montreux. Impossibile non rimanere colpiti da una tale natura vigorosa e gentile. In passato, il nome della città era legato ad un insieme di piccoli comuni la cui economia sin dal XII secolo si basava principalmente su una moltitudine di vigneti sparsi nelle colline vicine, c'erano quelli della pittoresca Clarens, ad ovest, e quelli di Territet ad est, diventate nel tempo lussuose periferie della città odierna. Approfondisci la Storia di Montreux. Nei lunghi secoli che separano il mio presente dalla storia, mi sono ritrovato a camminare per una località diventata forse anche troppo turistica, ma pur sempre splendida. Gli alberghi caratterizzano la riva lungo il lago, così come piccoli negozietti di souvenir contrastano con le tranquille strade del Vieux quartier, il quartiere antico, che da Rue du Pont si riversa sulla collina. Non lontano, il Castello di Chillon rimane sicuramente il primo maggiore Byron - Montreuxappuntamento turistico dei dintorni di Montreux; balzato agli onori del mondo intero con Lord Byron, per quel suo bel poema 'Il prigioniero di Chillon' (del 1816). Tra le forti e possenti mura della fortezza duecentesca (formata nientemeno che da 100 edifici originariamente indipendenti) la guida suggerì di dare un'occhiata alla colonna nella quale Byron incise il proprio nome, è la stessa alla quale il personaggio del suo poema, François Bonivard sarebbe stato incatenato. Mary Shelley, fidata amica di viaggi di Lord Byron, non visitò mai il castello, ma il suo Frankenstein mostra notevoli somiglianze con l'atmosfera che da secoli circonda il maniero. Tra posizione da fiaba e una miriade di cortili, non passa inosservata la serie di artisti che hanno rappresentato il castello in scritti e dipinti, da Jean-Jacques Rousseau a Victor Hugo, Delacroix e Courbet.

Battello nel lago di Lemano - MontreuxRaggiungere il Castello di Chillon è semplice, sia che si opti per una passeggiata a piedi (40 minuti), in bicicletta lungo la strada tracciata del lungolago, o il filobus no. 1 che da Montreux arriva fino a Vevey. Personalmente consiglio il battello, e non perché penso si possa recuperare qualche ultimo sopravvissuto momento romantico. Il primo sguardo del castello dal lago è indimenticabile, qualsiasi sia la vostra indole: un elegante, mucchietto di torri fiabesche che sembra sporgere dalle acque, incorniciato da alberi e montagne scoscese. Si potrebbe facilmente trascorrere più di una mezza giornata fermi ad ammirare tale bellezza, non fosse che tra qualche ora tutta un'altra musica si prepara a girarmi intorno. Montreux è facile da raggiungere sia in treno che in auto passando per il Monte Bianco.

Per quanto riguarda il cibo, ci sono molti ristoranti a Montreux e diversi sono di altissimo livello. Ovviamente ci sono anche tante proposte buone ed abbordabili, con cucina tipica, brasserie, e tanti negozi di prodotti tipici locali  nelle botteghe del Quartiere Vecchio. Oltre alla buona cucina, da queste parti, si bevono anche ottimi vini e sulle colline si estende la zona vinicola di Lavaux, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 2007. Qui le viti si affacciano sul lago e godono della luce diretta del sole, del riverbero dei raggi che proviene dal lago e del calore notturno rilasciato dalle pietre dei muri. Pensate da questa terra provengono ben 8 denominazioni di origine controllata (AOC in Svizzera): Calamin, Chardonne, Dézaley, Epesses, Lutry, St-Saphorin, Vevey-Montreux e Villette, tutti vini forti, corposi e di carattere. Leggi anche Dove mangiare a Montreux.

Infine per chi va da queste parti nel periodo natalizio sono da segnalare il Mercatino di Natale locale con una parte coperta e una all'aperto con bancarelle sul lungo lago. E' piuttosto grande e offre tanti prodotti tipici sia alimentari che dell'artigianato, offrendo atmosfera, profumi e colori molto suggestivi. Meglio evitare di andarci nel fine settimana. Unica pecca, è caro! Sempre in tema natalizio, famoso è il trenino a cremagliera che parte da Montreux per Rochers de Naye alla ricerca della casa di Babbo Natale. Paesaggi stupendi sfilano dal finestrino! Prenotate semmai i biglietti prima e ricordate che ritiro e saldo si fanno alla biglietteria e bisogna per questo andare prima una mezz'ora. Si sale fino a 2000 mt! (per gli amanti del cioccolato c'è anche un tour in treno dedicato a questa delizia con soste ad hoc e shopping!)

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

 

Dove si trova?

 

Torna su

 

Ostelli Montreux   Ostelli Svizzera   Hotel Montreux  Hotel Svizzera

 

Carte de la Suisse   Karte von  Der  Schweiz   Mapa Suiza  Map of Switzerland

 

Carte Montreux    Karte von Montreux     Mapa Montreux    Map of Montreux