RIETI

VISITARE RIETI: INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

 

Adagiata su una fertile conca nel territorio laziale, Rieti, l'antica città dei Sabini, si colloca esattamente al centro della penisola italiana. Lo ricorda anche un'iscrizione su una pietra, posta nella piazza di San Ruffo, nella quale si da testimonianza di come, già dai tempi antichi, la città venisse considerata Umbilicus Italiae, l'Ombellico d'Italia. La località, piccola per estensione e per abitanti (poco meno di 48.000) è circondata dalle pendici del gruppo dei Monti Sabini e Reatini ed è dominata dalla cosiddetta montagna di Roma, il monte Terminillo, importante meta del turismo invernale.

 

Rieti - Ratto delle SabineRieti e il territorio reatino sono meta di un turismo in espansione, un turismo alla ricerca dell'autenticità, suggestione storica e buona cucina. Tutto il Lazio del resto è dotato di un grande patrimonio artistico, architettonico e paesaggistico; storia e natura sono stati molto benevoli con Rieti, circondata da bei paesaggi e protagonista di tante vicende della storia antica che hanno lasciato tracce e testimonianze. Tradizione popolare, castelli, monasteri, siti archeologici, ed una natura quasi incontaminata fanno della città un concentrato di itinerari turistici di ottima qualità.

Rieti - Monasteri FrancescaniRieti è una città legata all'acqua, non quella del mare, ma quella che sgorga dalla terra, preziosa inesauribile risorsa della natura. Le acque delle sorgenti, molte delle quali sono anche termali, ed i fiumi, tra cui i principali Velino, Salto e Turano, hanno reso fertile questa terra e hanno portato allo sviluppo di civiltà importanti. Le origini della prima di queste civiltà si perde nel tempo, tanto che sono le leggende a raccontarci di genti, principesse e divinità che hanno abitato questi luoghi. Approfondisci la Storia di Rieti.  

In città troverete importanti testimonianze storiche della Rieti dei vari periodi storici, testimonianze ancora oggi ben conservate nonostante la città, per far fede alle promesse fatte al papato, sia stata costretta nel tempo a difendersi dai prepotenti vicini, quali Cittaducale, Lugnano, Cantalice e Terni ed anche da eserciti imperiali e truppe straniere, tra cui il ben noto Federico Barbarossa. Protette dalla popolazione nel corso dei secoli, le attrazioni di Rieti sono oggi vanto ed orgoglio della città intera. La cinta muraria medievale (originaria del XIII secolo) è merlata e munita di torri . Delle mura più antiche, le mura romane, rimane ben poco, solo alcuni resti visibili in via Garibaldi, Via Pescheria e in piazza Oberdan. Delle mura medievali fanno parte anche gli unici varchi rimasti: Porta Cintia, Porta d'Arci, Porta Aringo e Porta Conca. Interessante il Teatro Flavio Vespasiano, il primo teatro cittadino. In città si trovano anche un'università, la "Sabina Universitas" e un conservatorio prestigioso che si trova nel Parco della Musica di Villa Battistini.

Rieti - CattedraleL'architettura religiosa di Rieti è molto importante. La Cattedrale di Santa Maria è una vera delizia, con la sua struttura imponente, il bel portale, la torre campanaria; venne più volte rimaneggiata dall'anno della sua prima edificazione (1109) e fu edificata sopra l'originaria chiesa risalente in al VI secolo. La Cattedrale fu consacrata solo nel 1225, da papa Onorio III. Il Si ammirino in particolare il portale romanico a rilievi, la torre campanaria con doppio ordine di bifere, la cripta, sorretta da numerose colonne e collegata all'attiguo palazzo vescovile. Gli interni delle tre navate, in origine in stile romanico vennero poi modificati secondo i canoni dell'architettura barocca e classica. Di sicuro interesse artistico sono il Ciborio dell'Ottocento ed la Cappella di Santa Barbara opera di Gian Lorenzo Bernini, il grande architetto della Roma papale.

Rieti - PalazziAltre importanti chiese di Rieti sono: la chiesa di San Domenico, affacciata sulla piccola Piazza Beata Colomba ed eretta nel XIII secolo dai frati Domenicani. Al suo interno è ospitato uno dei più grandi organi d'Europa, l'organo Dom Bedos-Roubo (del XVIII secolo); la Chiesa di San Francesco eretta dai francescani nel XIII secolo in stile gotico-romanico e situata nelle vicinanze del Fiume Velino; la chiesa di San Rufo, del 1748, posizionata nella centrale omonima piazza (proprio nel punto indicato come il 'centro d'Italia'), nei cui interni è conservato anche un interessante dipinto (L'Angelo Custode) attribuito al Caravaggio, ma probabilmente appartenente a Giovanni Antonio Galli detto lo Spadarino; la chiesa di Santa Scolastica, del 1696 e oggi sconsacrata; la chiesa di San Pietro martire, costruita nel 1266 dai padri Cistercensi; i complesso dei Santuari Francescani della Valle Santa (La Foresta, Poggio Rieti - naturaBustone, Fonte Colombo e Greccio). Da non perdere la visita del Palazzo Vescovile, del 1283, abbellito da un grande porticato a due navate (chiamato Volte del Vescovo), e nel cui interno è ospitata una monumentale loggia papale a due arcate. Tra le architetture civili di Rieti vanno menzionati anche il Palazzo Dosi Delfini (Piazza Vittorio Emanuele II) in stile tardo Barocco e neoclassico; il Palazzo Potenziani (via Crispolti) originario del XIII secolo; il Palazzo Comunale (piazza Vittorio Emanuele II) originario del XIII secolo; il Palazzo Ricci (piazza Oberdan) in stile neoclassico ed appartenente alla nobile famiglia Ricci, tra cui Angelo Maria Ricci (insigne letterato); il Palazzo Vecchiarelli (via Roma) del XVI secolo; e tanti altri. Per avere un'idea generale delle attrazioni turistiche di Rieti consulta Cosa vedere a Rieti.

RietiRieti ed il suo territorio offrono molti interessanti itinerari turistici. La Rieti Sotterranea, per esempio, offre una visita ad una parte dell'antica Via Salaria, una delle vie consolari costruite dagli antichi romani nel III secolo a.C., che da Roma arrivava vino alla costa adriatica. La provincia di Rieti è anche ricca di castelli,  non si perdano le visite al Castello di Rocca Sinibalda, Castello di Collalto Sabino, Castello di Labri e Castello di San Pietro di Poggio Mirteto, leggi per approfondire Castelli di Rieti. Anche le attrazioni naturalistiche nei dintorni fanno di Rieti una destinazione turistica molto frequentata, tra le tante si consigliano le visite alla Riserva Naturale dei Laghi laghi (Lago Lungo e Lago Ripasottile), agli ambienti fluviali del Fiume Velino, alle stazioni sciistiche ed ai percorsi estivi del Monte Terminillo.

Rieti è bellissima da visitare durante le sue feste tradizionali: durante per esempio il Giugno Antoniano con la sua Processione dei Ceri, in venerazione di uno dei santi più amati dalla città, Sant'Antonio da Padova. La festa del Sole e il Palio della Tinozza, insieme alla invernale Fiera di Santa Barbara (patrona della città) sono gli altri eventi cittadini da non perdere.  Durante le feste sono aperti spesso stand gastronomici dove vengono serviti i piatti tipici, leggi anche Mangiare a Rieti.

Ufficio Informagiovani - Comune di Rieti
Piazzale Angelucci, 5 02100 Rieti RI presso il centro commerciale Futura, 2° piano.
Tel e fax: 0746 297828 info@informagiovanirieti.it Informagiovani Rieti sito ufficiale www.informagiovanirieti.it

Dove si trova?

 

 

Torna su

 

 

Ostelli Rieti  Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Rieti

Carte Rieti    Karte von Rieti  Mapa Rieti   Map of Rieti

Carte Latium     Karte von Latium  Mapa Lacio     Map of Lazio

Carte d'Italie  Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy