Cosa vedere a Gallipoli

Advertisement

Cosa vedere a Gallipoli

Importante centro del Barocco pugliese, a Gallipoli troviamo alcuni dei maggiori esempi architettonici della regione. Il monumento più caratteristico è il Castello-fortezza, costruito originariamente dai bizantininel XIII secolo e fortemente ampliato dagli angioini prima e dagli aragonesi poi. Costoro vi aggiunsero le caratteristiche mura poligonali e le torri rotonde. Il progetto principale dell'ampliamento fu in gran parte opera dell'architetto senese Francesco di Giorgio Martini, dietro ordine di Alfonso II di Napoli; la parte orientale della fortezza, il cosiddetto Ravellino, è datata 1522.

Advertisement

La cinta muraria circonda interamente l'isola in tutto il suo perimetro, che è lungo circa 2 km, e si rese particolarmente necessaria dopo il tragico eccidio della città di Otranto da parte dei turchi nel 1480.

La parte più alta della città è sormontata dalla Cattedrale barocca di Sant'Agata(costruita tra il 1629 e il 1696). Essa presenta una facciata riccamente decorata, tipica dello stile Barocco di Gallipoli, in carparo(una pietra calcarea locale) e con nicchie ospitanti statue di santi. L'interno è a croce latina, con altari barocchi, tra cui una policromia di Cosimo Fanzago(nell'altare maggiore), e colonne doriche a scandire le tre navate presenti. Tra le altre chiese, costituiscono interessante visita la chiesa di Santa Maria della Purità(XVII secolo) con all'intero alcune opere di Luca Giordano, la chiesa di Santa Teresa(XVII secolo) nota in particolare per lo splendido retablo dell'altare maggiore, il Santuario del Cannetoche si ammira soprattutto per il controsoffitto del Settecento. La Fontana grecadel tardo Cinquecento, è un piccolo gioiello di scultura locale che si riteneva ben più antica di quanto in effetti sia (si pensava infatti fosse stata edificata nel III secolo a.C.). Presenta bassorilievi con figure mitologiche e, sulla facciata del retro, le insegne di Carlo III di Spagna. Anche il Palazzo Pirelli, del Seicento, presenta decorazioni interne a tema mitologico e se ne consiglia la visita.

Nel rione Sant'Agata, si visiti anche il Palazzo Balsamoche ospita l'Ottocentesco Teatro Garibaldi (situato nella omonima via Garibaldi). La chiesa che più di tutte ha attirato la nostra attenzione è situata lungo la Riviera N. Sauro, ed è la chiesa di San Francesco d'Assisi, la più antica del centro storico. Costruita nel XV secolo, la struttura religiosa si distingue per la sua bella facciata color sabbia dorata (donatale dalla tipica pietra carparo) che fu aggiunta nel Settecento, e per un'incredibile statua situata all'interno, il Mallandrone. Costui raffigura il 'cattivo ladrone', in dialetto appunto Mmalatrone e cioè 'mal ladrone', uno dei due ladroni crocifissi insieme a Gesù (il suo nome era Misma). Si narra che il peccato del Mal Ladrone fosse talmente serio che egli ebbe non solo l'anima ma anche le vesti lacerate dal tempo, a rappresentare la materializzazione della tentazione del diavolo. É noto il commento che ne fece Gabriele d'Annunzioin visita a Gallipoli, una scultura di 'orrida bellezza', tanta fu la dote dello scultore nel raffigurare la malvagità del ladrone.

La piccola isola di Sant'Andrea, infine, rappresenta un altro luogo di maggiore attrazione della località, essendo anche divenuta parco naturale regionale con una legge del luglio del 2006. Al suo interno vi nidifica una specie endemica mediterranea, il gabbiano corso. Da non perdere è anche lo splendido litorale di Punta Pizzo, noto per la bellezza dei suoi ambienti umidi e acquitrinosi.

Le spiagge più bellele troviamo anche lungo il perimetro del centro urbano, è il caso per esempio della spiaggia di La Purita, punto di riferimento degli abitanti locali. La sabbia fine, il mare pulito e limpido e il panorama sulla città antica caratterizzano questo posto di sicura preferenza. Nel complesso Gallipoli è considerata una delle mete turistiche più ambite del Salento: a nord il Lido delle Conchiglie, a circa 8 km dalla città, offre un misto di sabbia dorata e roccia. A sud, Rivabella dista circa 5 km, e si caratterizza per gli stabilimenti balneari, la sabbia fine e la bella pineta. Il Lido di San Giovanni è invece situato sempre nelle vicinanze del centro urbano, anch'esso caratterizzato da sabbia fine e acqua cristallina. La località più frequentata di Gallipoli rimane tuttavia Baia Verde, senza dubbio uno dei posti più belli. Da noi preferiti sono stati Punta Suina, una caletta molto suggestiva, e il Lido di Punta Pizzo, sempre molto frequentato e apprezzato anche per il divertimento serale.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Torna su

 

Ostelli Gallipoli    Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Gallipoli

Carte Gallipoli        Karte von Gallipoli Mapa Gallipoli     Map of Gallipoli

Carte Pouilles      Karte von Apulien  Mapa Apulia     Map of Apulia

Carte d'Italie   Karte von Italien        Mapa Italia        Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal