FULDA

VISITARE FULDA  INFORMAZIONI E PICCOLA GUIDA

La città di Fulda è situata nell'est dell'Assia, nella Germania centro-occidentale, e si trova poco lontano dall'omonimo fiume vicino alle frontiere della Turingia e della Baviera. Grazie ai fertili terreni e ai pascoli nei dintorni, la città ha un importante mercato di cereali e bestiame. Acquistò importanza commerciale nell'Undicesimo secolo con la concessione agli abati dei diritti di mercato. E' un centro ricco sia dal punto di vista storico-artistico sia dal punto di vista naturalistico. Inoltre Fulda si fregia del titolo diCittà con status speciale (Sonderstatusst).

 

Fulda ha una grande importanza religiosa ed è indissolubilmente legata al nome di S. Bonifacio. Oggi santo della città, un tempo era apostolo della Germania e fu trucidato nel 754 mentre proseguiva l'evangelizzazione della Frisia. Nella Bonifaziusplatz si può osservare una grande statua a lui dedicata. Il santo è sepolto nella maestosa cattedrale (Duomo di San Salvatore), sotto la cripta dell'altare maggiore. Il monumento funebre presenta un bassorilievo in alabastro del XVIII secolo su cui è rappresentato Bonifacio che solleva la lastra della propria tomba il giorno del Giudizio Universale.

Il Duomo, considerato il simbolo della città, è stato costruito sulle fondamenta della basilica di Ratgar, in passato la più grande basilica a nord delle Alpi, che fu abbattuta per far edificare la Cattedrale. La struttura interna del Duomo è ispirata alla basilica diSan Pietro in Vaticano a Roma. I piani architettonici dell'edificio furono realizzati nel 1700  da uno dei più importanti artisti barocchi tedeschi, Johann Dientzenhofer (1663-1726), su incarico dell'abate-principe Adalbert von Schleifras. Interessante notare che sotto la zona presbiteriale è presente una cripta. Ciò che rende particolare l'architettura dell'edificio è la presenza di un secondo abside contrapposto a quello principale, che era una specie di cappella dove erano conservate le reliquie di San Bonifacio. Un'altra innovazione è stata l'aggiunta di un secondo abside ad oriente negli anni 817-819, direttamente a contatto con il transetto. Le due absidi contrapposte sono un'innovazione per l'architettura carolingia, dato che incidono sull'interno dando un diverso effetto prospettico alle file di colonne allineate lungo la navata. L'edificio è un importante meta di pellegrinaggio per la presenza delle reliquie del santo oltre che un eccezionale esempio di architettura in stile barocco.

Le origini di Fulda risalgono a un'abbazia benedettina fondata nel 744. L'abbazia fu fondata da S. Sturmio, discepolo di S. Bonifacio. Quest'ultimo nominò Sturmio quale primo abate della fondazione monastica. Lo stesso Bonifacio, chiamato anche Apostolo dei Germani venne sepolto a Fulda dopo il suo assassinio nel 754 in Frisia. L’abbazia fu gravemente colpita nella guerra dei Contadini (1525) e la guerra dei Trent'Anni devastò la biblioteca abbaziale, causando la dispersione di molti codici. La biblioteca comunale, invece, costituita nel 1776, conserva ancora oggi un celebre codice della Vulgatalatina, il Fuldensis del VI secolo, con ilNuovo Testamento e la lettera apocrifa di S. Paolo ai Laodicesi.

La storia della città può essere rivissuta visitando il museo del Duomo che si trova in una sezione del Domdechanei: laDechanei e l'annesso giardino si trovano nelle immediate vicinanze del Duomo di Fulda e oggi, oltre al museo, vi si può osservare un lapidario. Qui sono infatti conservati antichi reliquari e il Codex Ragyndrudix del santo.

Anche il Monastero di Frauenberg (1758-1765) è in qualche modo legato a San Bonifacio. Era infatti il luogo preferito del Santo, e per questo ricevette il nome di Bischofsberg (montagna del vescovo). Fino al 1525 il monastero di Frauenberg costituiva una delle Propsteien di Fulda. Oggi l'edificio ha un aspetto barocco a seguito della sua ricostruzione tra il 1758 e il 1756 a causa dell'incendio del 1757 che lo distrusse. Oggi, dal 31 marzo 1623, sulla montagna del Monastero risiedono i monaci francescani.

Ma l'epoca d'oro della città rimane comunque il '700, l'età del barocco, quando gli abati erano ormai diventati principi-vescovi. Fu in questi anni che nacque così il Barockviertel, ovvero il quartiere barocco della città. La strada principale della zona è laPauluspromenade che va dal Paulustor, la porta urbana del 1711, al Bonifaziusplatz. Risalgono invece al Medioevo i resti dell'antica cinta muraria, la torre delle streghe (Hexenturm) e l'antico municipio del Cinquecento.

Data il suo passato religioso, Fulda è quindi ricca di chiese. Nel sagrato della Cattedrale si può visitare ad esempio il maestoso edificio dellaChiesa di San Michele. Si nota per la sua imponente torre quadrata ed è uno degli edifici ecclesiastici più antichi della Germania. Sorge intorno ad una rotonda dell'inizio del IX secolo che poggia su otto colonne. E' in stile romanico e il suo interno è decorato con affreschi, mentre la cripta è invece di epoca carolingia. La Chiesa, infatti, così come la ex basilica di Ratgar, fungeva in passato come luogo di sepoltura.

Un altro importante edificio religioso è la Chiesa dello Spirito Santo (Heilig-Geist-Kirche), in stile barocco. Fu edificata per volere del principe-abate Adolf von Dalberg e a partire dal XIII secolo assunse la funzione di chiesa ospedaliera. Un'altra chiesa importante è quella di Sant'Andrea (St. Andreas Kirche), risalente all'anno 1020. Un tempo era un ex monastero e oggi conserva una delle pitture murali più antiche a nord delle Alpi. La cripta inoltre è dell'epoca degli Ottoni ed è stata recentemente restaurata.

Altre due chiese importanti sono la Stadtpfarrkirche St. Blasius (chiesa parrocchiale di San Blasio) e laSeverikirche. La prima è un altro esempio di architettura barocca: dopo che nel 1771 la vecchia chiesa fu rasa al suola per volere del principe-vescovo Heinrich von Bibra, si costruì l'attuale nuova chiesa barocca. Il piano architettonico era del padre gesuitaAndreas Anderjoch e la consacrazione si svolse il 17 agosto 1785. La Severikirche è invece uno degli edifici in stile gotico di Fulda. Costruita tra il 1438 e il 1445, tra il 1620 e il 1623 fu adibita a prima chiesa monastica dei francescani recatisi a Fulda. Dal 1626 fu anche per un certo periodo chiesa dei benedettini.

Fulda è una città di cultura quindi sono presenti diversi musei. Tra questi si ricordano il museo Vonderau, famoso per il suo planetario, il Deutsches Feuerwehr museum, ovvero il museo tedesco dei vigili del fuoco. Nel tempo libero ci si può recare invece alloSchlosstheater, il teatro civico con 690 posti, in cui si tengono rappresentazioni ad intervalli regolari di gruppi teatrali in tournée. Ancora, a Fulda vi è anche un centro cinematografico e il Centro culturale e congressi (Kongress-und Kulturzentrum). Vi sono poi numerosi impianti sportivi come piscine coperte e scoperte, maneggi, palazzetti dello sport, campi da tennis, piste di ghiaccio naturale, ecc.

A sette chilometri dalla città si trova invece il Castello Fagianaia di Fulda, uno dei castelli barocchi più belli dell'Assia. Fu costruito intorno al 1740 progettato dall'architetto e maestro di corte italiano Andreas Gallasini per volere del primo principe vescovo di Fulda,Amand von Buseck. L'intero edificio rispecchia il potere e la passione per lo sfarzo del principe vescovo: nell'ala nord si può osservare un meraviglioso soffitto in stucco in stile rococò, mentre nell'ala sud è custodita una delle più importanti collezioni private della Germania. Nelle sale espositive si possono ammirare preziosi manufatti, mobili dell'impero e una pregiata collezione di porcellane con pezzi provenienti da tutte le prime manifatture europee. Intorno al castello si trova un bel parco, un tempo adibito alla caccia, poi trasformato in giardino barocco. Da qui si può godere di una meravigliosa vista panoramica su Fulda e sulle montagne di Rhön.

Fulda non vanta solo un grande patrimonio artistico e storico (chiese, musei, ecc) ma anche una piacevole vita notturna. Di sera il centro cittadino si illumina di luci e colori: sono infatti tanti i locali notturni e i ristoranti in cui gustare la buona cucina di questa regione. Questi sono concentrati prevalentemente nella Bonifaziusplatz ma anche sulle sponde del fiume che attraversa la città. Di inverno assume il fascino tipico delle città del nord, con i suoi affascinanti mercatini di Natale: la città è addobbata con decorazioni natalizie e illuminata da migliaia di luci. IlMercatino di Natale si svolge insieme al Mercato dell'Artigianato di Fulda (Weihnachtsmarkt mit Handwerkermarkt). Si estendono nelle piazze Universitatsplatz, Jesuitenplatz,Museumshof e Borgiasplatz nel centro della città (Innenstadt). Ci sono più di 70 bancarelle che offrono una vasta gamma di prodotti artigianali, cibi locali natalizi e decorazioni. I cori e i canti natalizi riempono l'atmosfera delle vie di Fulda. Anche d'estate merita di essere visitata. Nei mesi estivi infatti vengono organizzati molti festival e interessanti manifestazioni culturali che ogni anno attirano migliaia di turisti.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla.

Dove si trova?

Torna su

 

 

Ostelli Fulda   Ostelli Germania  Hotel Germania   Hotel Fulda

Carte d'Allemagne Karte von Deutschland  Mapa  Alemania   Map of Germany

Carte de Fulda Karte von Fulda Mapa Fulda    Map of Fulda  Mapa Hanower