LEGGENDE SIRACUSA FOLKLORE

Advertisement

Leggende e Folkore di Siracusa

 

 

Una delle leggende più affascinanti che riguardano Siracusa è senza dubbio quella di Aretusa, ninfa di Artemide, che trascorreva il suo tempo nei boschi del Peloponneso, correndo e raccogliendo fiori .  Un giorno il giovane Alfeo la vide e se ne innamorò perdutamente.  Il sentimento di Alfeo però non era ricambiato dalla giovane ninfa, che, stanca di dovergli sempre sfuggire, si rivolse alla sua protettrice Artemide

Advertisement

. La Dea allora, la avvolse in una spessa nube, che ricoprì la giovane di un sudore gelido che si sciolse dando vita ad una fonte sul lido di Ortigia.  Alfeo allora chiese aiuto agli Dei, che lotrasformarono in un fiume che, nascendo dalla Grecia e percorrendo sotto terra tutto il Mar Jonio, sfociò nei pressi della amata Fonte, toccandone le acque con le sue. Ancora oggi, come ai tempi dei Greci, la sorgente nota come "Occhio della Zìllica" sgorga fra le acque del Porto Grande di Siracusa, nei pressi della mitica fonte, alle cui acque continua quotidianamente ad unire le sue.


Santa Lucia
Manifestazioni SiracusaIl 13 Dicembre era ed è ancora oggi una ricorrenza molto attesa dai bambini, che aspettano ansiosi i doni della santa. Si racconta che Lucia fosse una bella fanciulla siciliana, figlia di un ricco nobile di Siracusa, conosciuta da tutti per la sua dolcezza e amorevolezza. A quel tempo in Sicilia imperversava il paganesimo e Lucia mostrando un certo interesse per il Vangelo, decise di convertirsi al cristianesimo. I suoi genitori avevano deciso di farla sposare, ma Lucia non ne volle sapere per ben due motivi: il futuro sposo non era cristiano; lei aveva deciso di dedicare la sua vita al Signore. Questa decisione, però non venne rispettata dai famigliari della ragazza ed iniziò per lei una vera e propria persecuzione, con l'intento di farle cambiare idea. Quando fu certo che Lucia per nessun motivo si sarebbe piegata al volere altrui, né avrebbe rinnegato la propria fede, le vennero strappati gli occhi ed infine fu uccisa. Da allora Santa Lucia fu considerata la protettrice degli occhi e della vista, e nel giorno del suo martirio, che cade il 13 dicembre, inizia il suo viaggio col suo affabile e fedele asinello portando i doni ai bambini buoni; perciò, bambini e bambine fate i bravi che le visite di Santa Lucia continueranno ogni anno.

 

Esistono molte filastrocche su Santa Lucia, ne riportiamo una di queste:


" La Notte di Santa Lucia"
Questa é la notte di Santa Lucia
senti nell'aria la sua magia.
Lei vola veloce col suo asinello
atterra davanti ad ogni cancello.
Ad ogni finestra un mazzolin di fieno
e l'asinello ha già fatto il pieno.
Santa Lucia con il suo carretto
lascia a tutti un gioco e un dolcetto.
porta ai bambini tanti regali
tutti belli, tutti speciali".

 

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa guida vi è piaciuta e volete dare una mano a Informagiovani-italia.com aiutateci a diffonderla
 

Torna su

 

 

 

 

Ostelli a Siracusa  Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie  Hotel a Siracusa

Carte Siracusa   Karte von Siracusa    Mapa Siracusa   Map of Siracusa

 Carte Sicile    Karte von Sizilien   Mapa Sicilia    Map of Sicily

Carte d'Italie   Karte von Italien  Mapa Italia   Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal