Orientarsi a Pompei

Informagiovani Italia

🛵 Viaggiare in Italia

🌎 Viaggiare in Europa

💁 Visite guidate in Italiano

Articoli  Informagiovani

🏠 Ostelli a Pompei

🏠 Ostelli in Italia

🏠   Hotel a Pompei

🏠   Hotel in Italia

Mappa di Pompei

Mappa della Campania

Mappa dell'Italia

Hostels Pompei

Jugendherberge Pompei

Auberges de Jeunesse Pompei

Hostales Pompei

Hostels Italy

Hostales Italia

Auberges  de Jeunesse Italie

Jugendherberge Italien

 

Orientarsi a Pompei

Quello di Pompei è uno dei siti archeologici più vasti e importanti del mondo. Situato a circa 25 km da Napoli, si posiziona ad ovest dell'attuale città, la Pompei moderna (di circa 25mila abitanti), benché quasi inglobato nell'odierno centro abitato e a ridosso da un lato dalla moderna e trafficata Via Plinio (SS18).

Arrivare a PompeiL'area archeologica è vasta, la struttura è quella di una vera e propria città, benché fatta di rovine più o meno ben conservate, considerando che c'è ancora tanto da scavare. Preziosissime le decorazioni artistiche rinvenute e visibili ancora oggi, altrettanto preziose le informazioni e le testimonianze che nel tempo è stato possibile raccogliere. Le dimensioni della città antica raggiungevano i 66 ettari, di cui 44 risultano oggi scavati. Nel 1997 l'intero sito è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Consigliamo di prenotare una guida locale a Pompei che possa orientare il visitatore presso le maggiori attrazioni, senza perderne i punti salienti (qui in link come prenotare una Visita guidata a Pompei)

Pompei anticaNel 79 d.C. la città di Pompei si presentava come una vasta area di edifici civili, commerciali, religiosi e pubblici. La città era molto grande, affollata e frequentata. C'erano case modeste e case sontuose e la vita quotidiana dei pompeiani si svolgeva in luoghi ben definiti. Già molto tempo addietro la città contava una lunga storia urbana che risaliva almeno a più di otto secoli: abitata da popolazioni locali che risentivano di influenze greche ma anche etrusche, quindi da popolazioni sannitiche dalla fine del V secolo a.C. (popolo proveniente dalle zone interne dell'Abruzzo e del Molise, alleati dei Romani, tra il 423 ed il 420 a.C.) e infine dai Romani, quando divenne colonia nel I secolo a.C.

Oggi, per visitare il Parco archeologico di Pompei è necessario munirsi di una mappa, scarpe comode, capello in testa nelle giornate di forte sole... e un bel senso di meraviglia.

Via antica di PompeiAnticamente Pompei era una delle più grandi città della penisola, sviluppatasi nelle vicinanze del mare e della foce del fiume Sarno. Era circoscritta da una cinta muraria lunga oltre 3 km e nel tempo andata in disuso. La zona all'interno delle mura viene oggi suddivisa in 'regiones', (corrispondenti generalmente agli antichi quartieri romani) e come fu nel periodo dei primi scavi, nel Settecento: risultano 9 di queste zone, a loro volta divise in 'insulae'. A scandire l'orientamento erano come di consueto decumani (est/ovest) e cardini (nord/sud).

Le mura erano munite di porte d'accesso, sette (probabilmente otto con Porta Capua, dall'esistenza tuttavia incerta), in senso antiorario da sud: Porta Marina (considerata la più imponente, dava verso il mare), Porta di Stabia, Porta Nocera, Porta di Sarno (una delle più trafficate, collegava l’antico porto del fiume Sarno), Porta di Nola, Porta Vesuvio e Porta Ercolano. Erano inoltre presenti 12 torri. Durante il periodo romano furono costruiti diversi edifici fuori dal perimetro murario, terme, necropoli e belle ville (è il caso della Villa dei misteri, una dimora rurale e allo stesso tempo sontuosa; si veda il link accanto per maggiori informazioni) e un porto (ad un chilometro da porta Stabia) e, più a nord, altre ville rurali (meglio riferite come ville rustiche), come quelle di Oplontis e Boscoreale.

Per l'accesso e l'uscita si usano Porta Marina, Piazza Esedra, Piazza Anfiteatro; il varco di Villa dei Misteri è solo in uscita. Il servizio informazioni Pompei antica è situato presso Porta Marina (tutto l'anno) e da Piazza Esedra (da aprile ad ottobre) ed è gestito da ministero dei Beni culturali.

**All’interno degli scavi sono presenti i punti di raccolta in caso di emergenze, area ristoro nei pressi del Foro, e aree picnic presso Piazza Anfiteatro e Casina dell’Aquila, baby point, servizi igienici/toilets, libreria/bookshop, esposizioni e mostre permanenti e temporanee, aree sosta, deposito bagagli, bar, guardia medica (nei pressi del Foro), fontane pubbliche con acqua potabile. È permesso consumare bevande e cibo esclusivamente negli spazi indicati. Non avvicinarsi alle pareti affrescate e alle strutture architettoniche segnalate. É severamente vietato fumare all’interno degli scavi e sono disponibili aree apposite per fumatori opportunamente segnalate su mappa.  Non è consentito introdurre all’interno dei siti borse, zaini, bagagli, custodie, le cui dimensioni siano superiori a 30 x 30 x 15 cm.

** Nell’area archeologica non sono ammessi cani di grossa taglia. Gli animali ammessi dovranno essere dotati di guinzaglio e tenuti in braccio all’interno degli edifici. 

Per informazioni su Come arrivare / raggiungere  Pompei vedi link evidenziato.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazione interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ci offri una pizza :) ), così ci aiuterai ad andare avanti per quanto possiamo e a scrivere e offrire la prossima guida gratuitamente.:  Paypal

 

 

Torna su

 

Ostelli Pompei   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie  Hotel Pompei

Carte Pompei    Karte von Pompei  Mapa Pompei    Map of  Pompei

Carte Campanie    Karte von Kampanien   Mapa Campania   Map of Campania

Carte d'Italie   Karte von Italien      Mapa Italia     Map of Italy

Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal

Offerte del giorno Amazon