Vino  nobile di Montepulciano

Advertisement

Vino nobile di Montepulciano

In un famoso edito sui vini di qualità prodotti nel Chianti classico, nel Carmignano, Pomino e nel Valdarno Superiore, Cosimo de 'Medici III non menzionò Montepulciano. Era forse più interessato alle aree intorno a Firenze, ma la grave omissione non può essere cancellata. Il vino nobile di Montepulciano è uno dei classici vini rossi della Toscana, che si distingue e non va confuso dal vino di Montepulciano d'Abruzzo, un vino che ne riprende solo il nome ma che deve considerarsi differente sia per produzione che per uvaggio, essendo soprattutto prodotto da un vitigno differente. Il Nobile di Montepulciano è DOCG e cioè a Denominazione di Origine Controllata e Garantita.

Advertisement

Sebbene le notizie di questo vino risalgono addirittura al 790AD, al periodo degli etruschi, fu il poeta e medico Francesco Redi ad ampliarne la fama , lo fece con un poema, Bacco in Toscana, nel quale si raccontano i viaggi di Bacco e Arianna nella regione toscana dei vini.Redi dichiarò il Montepulciano come" il re di tutti i vini". I primi riferimenti scritti ai vini di Montepulciano risalgono tuttavia al 1350 e sono di un venditore della città di Montepulciano. Questo indica se non altro che il vino era oggetto di scambio e di mercato. Lo stesso Sante Lancerio, cantiniere di papa Paolo III Farnese, nel 1549 definiva i vini di Montepulciano come i " più perfetti e adatti ai gentiluomini".

Montepulciano è una cittadina collinare nel sud-est della Toscana antica, in provincia di Siena. Una delle regioni più belle e caratteristiche d'Italia, invidiataci da tutto il mondo: un tesoro per gli appassionati d'architettura medievale e rinascimentale e per coloro che si vogliono immergere in un paesaggio naturale senza uguali. Le colline circondano la città e offrono al visitatore il caratteristico paesaggio di vitigni secolari (a 250-600 metri); sono quelli delle uve del Prugnolo gentile, del Canaiolo Nero e del Mamolo, tutte poste entro i confini di questo piccolo comune di poco più di 14.000 abitanti.

A differenza di Brunello di Montalcino, il vino di Montepulciano è costituito da una miscela di uve, così come il Chianti nei Colli Senesi, e può essere quindi difficile dire esattamente ciò che distingue l'uno dall'altro. Il Vino Nobile di Montepulciano, in entrambe le versioni normale e Riserva, è prodotto da una miscela di uva sangiovese prugnolo gentile (60-80%), con 10-20% di Canaiolo Nero e con un massimo del 20% di una delle varietà raccomandate di uva locali come Mammolo. Visto che dal Canaiolo Nero si produce un vino più leggero, il valore massimo del 80% sul Sangiovese produce un Vino Nobile meno potente del Chianti Classico o del Brunello di Montalcino, che utilizzano entrambi percentuali più elevate di Sangiovese Nobile. Il vino Nobile deve essere di etàcompresa tra un minimo di 2 anni in botte.

L'ondata di innovazione vitivinicola,che ha imperversato in Toscana negli ultimi due decenni, ha colpito anche Montepulciano, con risultati molto positivi. In parole povere, minor produzione e maggiore cura, e questo permette alle caratteristiche uniche del territorio locale di brillare di luce propria. I sopra descritti valori sono rigidamente controllatidalla provincia di Siena, ad essi si aggiungono chiare regole che prevedono il divieto di include più del 10% di uve bianche, con l'unica uva aromatica consentita Malvasia del Chianti. I vini devono essere conservati in botti (grandi botti di rovere) secondo il costume tradizionale per un minimo di due anni o tre per le Riserve. Il tasso minimo di alcool è di 12,5%. I vini della Riservahanno più intensità di sapore rispetto ai normali Vino Nobile. Gli aromi e i sapori sembrano meglio integrati. L'impressione generale è di un vino con più smalto e vigore. Talvolta vengono utilizzate nuove di botti in rovere per la Riserva, fattore che dona al vino un leggero odore legnoso.

Dalla fine degli anni '80 è stato creato il Rosso di Montepulciano (DOC), una versione più leggera e fruttato del Vino Nobile. Le uve vengono normalmente raccolte da vigneti diversi, spesso con vitigni più giovani. Non ci sono requisiti di invecchiamento, il che rende questo vino molto più economico per le cantine di Montepulciano e quindi meno costoso per i consumatori. La maggior parte delle cantine produce anche un vino di 'lusso', comunemente indicato come un " vino Super Toscano", che generalmente utilizza varietà "internazionali" di uve come Cabernet Sauvignone Merlot. I Super vini toscani sono in genere affinati in piccole botti di tipo francese, di rovere. Questi vini sono in genere di qualità molto elevata.

Montepulciano è anche nota per il famoso vino da dessert, Vin Santo, un vino tipo Sherry, derivato da uve bianche (di solito Trebbiano e Malvasia di solito). Può essere fatto secco o dolce e viene servito dopo cena con i tipici biscotti duri chiamati " cantuccini". La tradizione è quella di immergere i biscotti nel vino. Grazie al suo difficile processo di produzione e periodo di maturazione, di solito circa 4 anni, il Vin Santo può essere costoso. Secondo alcuni intenditori il migliore e il più costoso Vin Santo fatto in Toscana è quello del produttore Avignonesi.

Sono diverse le varietà di nobile di Montepulciano disponibili, il Dei1993 è un rosso rubino intenso dai riflessi violacei. Il bouquet è caratterizzato da violetta e ciliegia con un solo tocco legnoso. Il Polizano Nobile1993 ha nuovamente un retrogusto di violette e ciliegie nel bouquet, ma anche una nota alcolica piacevole. Al palato è meno fruttato del di Dei, ma è più strutturato, con i tannini leggermente più evidenti. Il RomeoNobile di Montepulciano presenta aromi di frutta più concentrati nel bouquet, con un profumo inebriante di viole e tannini un po' più marcati rispetto agli altri due. É questo un vino che si accosta bene alle carni rosse, alla selvaggina e formaggi stagionati.

Si citano alcuni dei vitigni in produzione a Montepulciano: i vini di Polizianoe Fattoria Le Casalte, Bindella, Fazi Battiglia (che utilizzano il marchio Fassati), Fattoria La Braccesca(di proprietà di Antinori) e Lodola Nuova(di proprietà di Rufino). Altri produttori con vini eccellenti sono Nottola, Canneto, Fattoria della Talosa, Tenuta Valdipiattae Vecchia Cantina di Montepulciano.

Copyright © Informagiovani-italia.com. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza autorizzazione scritta.

Se questa pagina ti è piaciuta e ti è stata utile a trovare qualche informazioni interessante e a farti risparmiare un po' di tempo, offrici un caffè (ma non ci offendiamo se ce ne offri due), così ci aiuterai a scrivere la prossima guida:  Paypal

 

 

 

Torna su

 

 

 

Ostelli Montepulciano   Ostelli Italia   Auberges de Jeunesse Italie   Hotel Montepulciano

Carte Montepulciano     Karte von Montepulciano      Mapa  Montepulciano Map of Montepulciano

 Carte de la Toscane     Karte von Toskana     Mapa Toscana     Map of Tuscany

Carte d'Italie   Karte von Italien        Mapa Italia        Map of Italy

 
Se questa pagina ti è stata utile offrici un: Paypal